Jobs Act : considerazioni emerse nella serata del 19-11-2014

Inserito da casoledelsa il 2 Dicembre 2014

Considerazioni emerse nella serata, dedicata al Jobs Act, di mercoledì 19 NOVEMBRE 2014 a Casole d’Elsa.

di Teri Carli

Come primo punto, mi pare che sia emersa comunque una volontà positiva, da parte del governo, di varare una normativa nuova che potesse rilanciare il lavoro e porre un’ argine alla drammatica situazione occupazionale in cui versa il nostro sistema economico. Questo è lo scenario generale nel quale si deve collocare il Jobs Act. Il governo Renzi, certamente anche per situazioni ereditate dal passato e per le quali non si può certamente farne una colpa all’attuale maggioranza, si è trovato a gestire una situazione difficilissima.

Emergono pero’ al contempo aspetti della riforma che potrebbero eccessivamente penalizzare chi il lavoro ce l’ha, intaccando fortemente diritti acquisiti dai lavoratori dopo molti anni di battaglie sindacali. L’obiettivo deve essere quello di accrescere l’occupazione di qualità, non di precarizzare interamente tutto il mondo del lavoro.

Saranno importanti poi i decreti attuativi della riforma che dovranno contenere la normativa specifica sui singoli argomenti trattati. Un passaggio fondamentale riguarda il discorso di abbassare la tassazione per chi assume a tempo indeterminato e nello stesso tempo alzarla per i rapporti a tempo determinato.

C’è poi dall’altra parte il sindacato che rivendica alcune incongruità della riforma che rivestono una notevole importanza. Ad esempio sull’estensione della maternità e alla conciliazione vita lavoro, non sono previste risorese economiche a sostegno.

Sull’art. 18 sarabbe importante evidenziare che le ragioni del licenzaimento discriminatorio non si possono circoscrivere solo alle questioni religiose e politiche, poichè ve ne sono anche altre, di carattere sindacale e sessuale ad esempio. Il reintegro quindi dovrebbe essere sempre previsto quando una sentenza afferma l’illegittimità di un licenziamento, di qualunque natura esso sia : economico, disciplinare, ecc.

Il sindacato fa notare inoltre che gli sgravi alle imprese vengono consegnati senza prevedere alcun onere della prova: in sintesi viene detto che si danno quando si assume, ma non si dice nulla di cosa succede se quel lavoratore viene licenziato.

Quindi l’invito emerso anche dal PD di casole è quello di abbassare i toni della polemica per consentire invece un giusto confronto con le parti sociali per arrivare a scelte maggiormente condivise. Un consiglio al PD nazionale è di concentrarsi su tutti quei punti ancora non chiari perchè si rischia di aver una buona riforma e rovinarla per alcuni punti (ES: Rapporti tra liberi professionisti o piccoli artigiani, le partite IVA singole).

TERI CARLI

Categoria: Dibattito, Federazione Provinciale, Informazioni, Segreteria | Nessun Commento »

 

Resoconto Consiglio Comunale del 17-11-2014

Inserito da casoledelsa il 21 Novembre 2014

Consiglio Comunale del 17/11/2014

Il Consiglio ha visto la presenza della maggior parte dei Presidenti e Vice presidenti dei Consigli di Frazione/Quartiere e di alcuni consiglieri.

Fra le comunicazioni del Sindaco una parte è stata dedicata al Premio Eccellenza “Spendere senza soldi” che è stato consegnato al nostro comune il 6 novembre a Rimini.

Successivamente si è parlato della Consultazione sulla geotermia, di cui è già iniziata la votazione on-line e che si terrà, in forma tradizionale, il 29 e 30 novembre, con il supporto determinante dei Consigli di Frazione/Quartiere. Per il nostro gruppo ha preso la parola il Consigliere Cavicchioli, esprimendo la nostra posizione sulla geotermia. Abbiamo sempre messo al primo posto la tutela del paesaggio e della salute dei cittadini, in ogni interlocuzione con i vertici provinciali e regionali delle istituzioni, siamo contrari a qualsiasi intervento che non metta in primo piano la tutela del territorio casolese e la vita delle persone che ci vivono e lavorano. A questo punto i cittadini in piena libertà e consapevolezza,  è bene che esprimano la loro opinione su questa materia, anche se il loro parere non sarà vincolante, avranno comunque portato un grosso contributo alla prospettiva del futuro di Casole.

Fra i punti all’od.g. abbiamo votato contrari al punto n. 7 - Piano di Lottizzazione “La Vigna” Area UMI SD4G di cui all’art. 91.4 della N.T.A. Del R.U. Pievescola - Adozione, perché riteniamo che sia un ulteriore consumo di suolo non necessario in questo momento, visto che a Pievescola nella lottizzazione già avviata vi sono ancora lotti edificabili da costruire e abitazioni nuove in vendita, per cui sarebbe opportuno prima di dare avvio a una nuova lottizzazione concludere quelle già in atto.

Sul punto 9 all’od.g. - Decreto Sblocca Italia - Linee di indirizzo per l’applicazione di quanto disposto dall’art. 24 del D.L. 133/2014, abbiamo chiesto che il regolamento, anche se di competenza della Giunta, venga elaborato da una commissione di cui faccia parte l’opposizione, la richiesta è stata accolta, allargando la partecipazione anche ai Presidenti dei Consigli di Frazione/Quartiere, pertanto abbiamo votato a favore.

Categoria: Consiglio Comunale, Dibattito, GRUPPO CONSILIARE CENTROSINISTRA | Nessun Commento »

 

PRIMARIE 9 MARZO 2014 - I PROGRAMMI DEI CANDIDATI: GIORDANO PIERONI

Inserito da casoledelsa il 7 Marzo 2014

RICEVIAMO DAL CANDIDATO ALLE PRIMARIE GIORDANO PIERONI E PUBBLICHIAMO:
GIORDANO PIERONI
Sono nato a Casole (podere Orli) da una famiglia contadina residente nel Comune dagli anni 20 del novecento. Sono quindi vissuto dentro la cultura contadina casolese negli anni dell’ infanzia e della giovinezza anche dopo il trasferimento della mia famiglia a Poggibonsi avvenuto durante la “fuga dalle campagne” che spopolò Casole.
Dopo la maturità scientifica al Liceo A.Volta di Colle mi sono laureato in Informatica all’ Università di Pisa ( il primo laureato in Informatica della provincia di Siena ).
Ho lavorato come Consulente Informatico libero professionista e, in seguito, come Insegnante di Informatica Industriale e Gestionale nella scuola superiore e nei Centri di Formazione Professionale della Regione.
Attualmente sono Funzionario INPS con incarico amministrativo e di consulenza informatica.
Con l’ esperienza lavorativa ho acquisito capacità organizzative e di gestione di rapporti interpersonali.

Nel mio tempo libero mi dedico all’ agricoltura e al calcio come preparatore di portieri a livello amatoriale

Alle mie spalle ho una lunga attività politica sempre in ambienti di sinistra anche se attualmente non sono iscritto ad alcun partito
I punti fondamentali del mio programma per la amministrazione Casolese riguardano:

-Turismo, agricoltura, ambiente e energia

Nel contesto storico ed economico attuale diventa preminente la conoscenza delle caratteristiche del territorio che si intende governare.
A Casole da anni si è operata una scelta economica e culturale diretta allo sviluppo del turismo e dell’ agricoltura di qualità.
Il turismo sarà tutelato nelle sue diverse attività dall’ agriturismo al turismo di élite. Il territorio di Casole ha enormi potenzialità perchè privilegiato dal dono di un paesaggio bellissimo, di un clima gradevole e di una popolazione cordiale. Dopo più di 20 anni di esperienza, gli operatori del settore turistico dovranno continuare la promozione nazionale e internazionale delle loro offerte usufruendo anche dell’ aiuto dell’ Amministrazione Comunale .

L’ agricoltura sarà incentivata partendo dalla conoscenza agronomica dei terreni.
Alle tradizionali coltivazioni della vite, dell’ olivo e dei cereali si dovranno aggiungere colture che individueremo con l’ aiuto di esperti e di associazioni agricole provenienti anche da altre realtà locali comparabili.
Parallelamente dovremo impiantare un sistema di trasformazione e distribuzione a filiera corta, creando così opportunità occupazionali e di sviluppo di attività artigianali.
La presenza femminile troverà un importante spazio in questo progetto offrendo le proprie creatività ed orientando le scelte.

Per sviluppare l’ agricoltura e sostenere il turismo dovremo con tutte le nostre forze e il nostro coraggio salvaguardare l’ ambiente.
Per questo non saremo abbagliati dagli “specchietti per allodole” preparati da chi vuole lo sfruttamento geotermico industriale del nostro territorio mettendo a rischio la qualità della vita e il turismo senza darci niente in cambio.
Piuttosto cercheremo le risorse per il finanziamento dei piccoli impianti privati che avranno doppio ritorno economico per i cittadini casolesi sia come produzione di energia che come importante indotto lavorativo.
Inoltre stimoleremo i cittadini a un controllo capillare del territorio per evitare in modo tempestivo le minacce di inquinamento.

Insieme alle organizzazioni faunistiche, ambientaliste ma soprattutto insieme agli agricoltori proteggeremo dal dissesto idrogeologico la nostra terra. Negli ultimi anni, in seguito ai cambiamenti climatici e alla perdita della manutenzione dei fossi e degli argini dei corsi d’ acqua, abbiamo avuto numerose frane e esondazioni con danni ingenti alla viabilità e all’ agricoltura.

-Cultura associazionismo e sanità

Nella realtà socio-culturale casolese insistono molteplici associazioni dedite ad attività culturali volontariato sociale ed organizzazione di eventi di largo richiamo (dal presepe vivente ad attività ricreative tra le quali l’ ultima, riuscitissima del carnevale). Queste associazioni, in base alla presentazione di progetti fattivi e fattibili, devono ricevere supporto non solo economico ma anche logistico ed organizzativo per poter gestire al meglio la propria attività e poter rappresentare il motore della crescita sociale della comunità.
Occorre necessariamente “pensare valdelsa” per utilizzare le sinergie provenienti dal territorio per una gestione integrata nel settore cultura e turismo che abbracci tutta la Valdelsa conservando le peculiarità dei singoli territori.

Devono assolutamente essere conservati i presidi socio-sanitari esistenti, magari con la assegnazioni di nuovi locali ricavati riconvertendo la struttura liberatisi dalla realizzazione di un nuovo plesso scolastico per la scuola elementare.
Infine un appello a tutta la popolazione che si adoperi per ritrovare quella aggregazione politico-sociale che si è un po’ sfilacciata. La persona adatta per il percorso di recupero deve stare sopra le parti senza alcuna forma di coinvolgimento se non quello emotivo e di appartenenza.

Giordano Pieroni

Candidato alle primarie di coalizione per il comune di Casole d’elsa

Categoria: Attività, Circolo di Casole, Circolo di Mensano -Monteguidi, Circolo di Pievescola, Dibattito, Segreteria | Nessun Commento »

 

“Noi ci mettiamo la faccia, le idee e la passione per le nostre terre”

Inserito da casoledelsa il 3 Marzo 2014

“Noi ci mettiamo la faccia, le idee e la passione per le nostre terre”

Ad una settimana dalle elezioni primarie per la scelta dei candidati a sindaco in diciassette comuni della nostra provincia sono già oltre quattrocento le iniziative e gli incontri che si sono svolti in tutto il territorio e centinaia le democratiche e i democratici impegnati ad organizzare eventi e assemblee per discutere e costruire insieme il futuro del nostro territorio e delle nostre comunità. I candidati Pd alle primarie, i segretari comunali Pd e l’esecutivo provinciale si sono riuniti oggi, sabato 1 marzo, per confrontarsi sull’ultima settimana di lavoro prima del voto di domenica 9 e per rilanciare un messaggio unitario e deciso in vista delle amministrative.

La scommessa delle primarie. “La scommessa delle primarie sta già dando i suoi frutti - afferma Niccolò Guicciardini, segretario provinciale del Pd di Siena - perché abbiamo trasformato da un momento all’altro la Provincia di Siena in una fucina di attività idee, tutte al servizio delle nostre terre”. “Nei prossimi sette giorni, saranno ancora tantissimi i momenti di costruzione e confronto sul futuro e il 9 marzo gli elettori del Pd e del centrosinistra potranno contribuire a scegliere il candidato Sindaco”.

Un confronto leale e sereno tra i candidati. “Invece di parlare di cambiamento,”, continua Guicciardini, “abbiamo deciso di praticarlo attraverso una grande scommessa, grazie alla passione e al senso di responsabilità dei nostri candidati e del Pd. I nostri candidati stanno conducendo la propria campagna con correttezza e lealtà, dando forte e chiaro il messaggio che siamo una grande squadra e che dal 10 Marzo tutti uniranno le forze per sostenere i vincitori. Nelle pochissime realtà in cui si sono riscontrati casi di attacchi denigratori o offensivi, siamo intervenuti come Pd provinciale e tutti i candidati sanno che non sarà tollerato in alcun modo l’uso di toni eccessivi. Su questo, qualora si riscontrassero nuove affermazioni che sconfinano dal campo della democratica costruzione di una candidatura unitaria o che attaccano in modo strumentale il Pd e i suoi rappresentanti politici o istituzionali, interverremo con maggiore severità”.

No alle liste “vota e getta”. “L’entusiasmo e l’impegno che abbiamo visto in queste settimane viaggiando da un angolo all’altro della provincia ci hanno convinto ancora di più del fatto che il Pd e il centrosinistra restano l’unica vera forza innovativa in grado di dare un progetto di governo credibile per i nostri territori - affermano Juri Bettollini e Andrea Biagianti, dell’esecutivo provinciale - Pur con tutti i limiti e con tutte le difficoltà, il Pd ha dimostrato di avere il coraggio e le energie in grado di mobilitare persone e definire proposte concrete per affrontare le sfide che il presente ci offre. Niente di tutto questo è avvenuto nel campo del centrodestra: mentre il Pd sceglie i suoi candidati nelle piazze, il centrodestra li sceglie nelle stanze segrete, chiamando intorno al tavolo tutto e il contrario di tutto con la sola speranza di potersi nascondere dietro un cartello elettorale ingannevolmente ‘civico’. Saremo invasi da liste civiche che diranno di essere di sinistra; guarderemo il remake di ‘a volte ritornano’ con personaggi della sinistra che proveranno a usare lo sgabello della destra al fine di cercare consenso elettorale; avremo tante liste ‘vota e getta’ che, una volta votate, torneranno a scomporsi nei mille rivoli della destra e del particolarismo. Per questo continueremo per la nostra strada, che è fatta di cambiamento reale, di analisi degli errori commessi e di un impegno concreto per affrontare la crisi e fare dei nostri comuni esempi di alta qualità della vita e di forte coesione sociale”.

Trasparenza e innovazione sulla comunicazione. “Il Pd senese ha deciso di impostare una campagna di comunicazione innovativa e dinamica - affermano Francesco Carnesecchi e Gessica Nisi, del dipartimento comunicazione Pd, “che offra ai cittadini il massimo di trasparenza e accessibilità. Con poche risorse e tanto volontariato, siamo già alla fase due del sito www.24si.it sul quale nelle prossime ore i cittadini potranno trovare i seggi del 9 marzo, i volti e le parole dei candidati e le idee programmatiche Comune per Comune”.

Primarie aperte, primarie vere. “Alle primarie del nove marzo - dicono Livia Gabbricci, Laura Mannucci e David Baggio del dipartimento organizzazione - potranno votare tutti i cittadini che si riconoscano nel Pd e nel centrosinistra, il voto sarà possibile dalle 8 alle 20 e sono oltre sessanta i seggi approntati nei Comuni al voto delle primarie. E’ un lavoro impegnativo e vogliamo ringraziare le centinaia di volontari impegnati, senza i quali tutto questo non sarebbe possibile. Alle primarie del 9 Marzo potranno votare anche i sedicenni e tutti i cittadini stranieri, comunitari ed extracomunitari, residenti nel territorio”.

Le idee e i programmi prima di tutto. “Le primarie sono uno strumento importante, ma da sole non bastano ad affrontare le difficili sfide che abbiamo davanti”. Così Guicciardini ha concluso l’incontro con i candidati. “Il Partito Democratico non è l’arbitro delle primarie, ma il soggetto attivo e dinamico che continuerà nella propria elaborazione sui contenuti, le prospettive e il futuro della Provincia di Siena”.

Categoria: Dibattito, Federazione Provinciale, Informazioni | Nessun Commento »

 

Pontedera. “Verso la nuova legge urbanistica regionale”: gli interventi

Inserito da casoledelsa il 15 Gennaio 2014

Pontedera. “Verso la nuova legge urbanistica regionale”: gli interventi

PONTEDERA, 10 gennaio 2014 - Un’iniziativa partecipata che ha visto interventi non solo di consiglieri e amministratori ma anche di cittadini, architetti e operatori del settore presenti tra il pubblico. Così è stato il convegno “Ripensare, dialogare, decidere”, dedicato alla nuova legge regionale per il governo del territorio ora al vaglio del Consiglio regionale e organizzato dal gruppo Pd dell’assemblea toscana: hanno partecipato Francesco Nocchi, segretario del Pd di Pisa, Gianfranco Venturi, consigliere regionale e presidente della VI commissione Territorio e Ambiente, Ardelio Pellegrinotti, consigliere segretario VI commissione, Simone Millozzi, sindaco di Pontedera, Cristian Pardossi, assessore urbanistica Castelfranco di Sotto, Giuseppe Sardu, coordinatore piano strategico area pisana, Marco Ruggeri, capogruppo Pd in Consiglio regionale, Ivan Ferrucci, consigliere regionale e segretario Pd Toscana.

“Quella di oggi è un’occasione importante per riflettere temi dell’urbanistica in vista della nuova legge, auspichiamo che ce ne siano altri in futuro, siamo a disposizione per proseguire questa discussione, al fine di valutare al meglio la proposta a partire dai suoi concetti cardine ovvero il riuso del suolo, un modello di sviluppo sostenibile e una pianificazione intercomunale”: così ha introdotto la giornata Francesco Nocchi.

“Lo spirito dell’iniziativa è portare avanti in parallelo alla discussione in Consiglio un continuo rapporto con il territorio per arrivare a una legge condivisa. - ha spiegato Ferrucci - Il lavoro su questa legge va inserito in un contesto di riordino delle funzioni istituzionali tra gli enti locali”.
“Siamo di fronte a uno dei passaggi più significativi di questa legislatura regionale. I punti cardine di questa proposta di legge sono: proprità al riuso e limitazione del consumo di suolo, semplificazione dei procedimenti, valorizzazione e istituzionalizzazione della partecipazione e miglioramenti su chiarezza e certezza applicativa delle norme”, ha illustrato Venturi.

“L’incontro di oggi non è una passerella c’è bisogno di confronto serio con la societò tutta, sappiamo che se scriviamo cose sbagliate condizioniamo la vita dei toscani”, ha precisato Pellegrinotti.

“In questa fase è opportuno lavorare congiuntamente e affinare gli strumenti per la rigenerazione urbana del nostro patrimonio, il social housing e una pianificazione sovracomunale”, ha sostenuto Pardossi.

“Ritengo positivo l’obiettivo della pianificazione intercomunale ma per farlo bisogna allungare i tempi lavorando bene a un accordo tra enti per evitare che un singolo comune alla fine metta in discussione un piano. Bene anche il riuso e il recupero ma vanno trovate forme di incentivo per gli operatori perché intervengano sull’esistente”, ha fatto presente Millozzi.

“Incontri come questo ci permettono di avere importanti contributi in fase di costruzione della proposta di legge, per questo proseguiremo questa discussione. - ha spiegato Ruggeri - Incentivare il riuso del suolo e lavorare per la massima semplificazione nelle procedure: sono gli obiettivi su cui ci stiamo concentrando”.

“Se la scelta sullo stop al consumo di suolo è stata così decisa e secca, mi auguro che lo sia anche sul piano della semplificazione. Chiunque operi in Toscana fa ancora fatica a lavorare su regolamenti urbanistici diversi e a volte disomogenei, al giorno d’oggi la pianificazione intercomunale è particolarmente impegnativa”, ha sottolineato Sardu
- See more at: http://www.pdtoscana.it/pontedera-convegno-pd-verso-la-nuova-legge-urbanistica-regionale-gli-interventi/#sthash.cGQ3dwAg.dpuf

Categoria: Dibattito, Segreteria | Nessun Commento »

 

VINCE RENZI

Inserito da casoledelsa il 9 Dicembre 2013

Effetto valanga. Matteo Renzi è il nuovo segretario del Pd con un consenso che sfiora il 70% dei 2,5 milioni che ieri, smentendo le previsioni, si sono recati ai gazebo. Il nuovo segretario: «Vogliamo cambiare l’Italia, non un ministro. E per farlo dobbiamo cambiare noi». Letta: «Con Renzi lavoreremo in spirito di squadra» e sulle primarie: «La miglior risposta al populismo».

Categoria: Attività, Dibattito | Nessun Commento »

 

CONVENZIONE CONGRESSO NAZIONALE : RISULTATI CASOLE D’ELSA E PROVINCIALE

Inserito da casoledelsa il 18 Novembre 2013

CONGRESSO NAZIONALE PD
CONVENZIONE PRESELEZIONE CANDIDATI
RISULTATI UNIONE COMUNALE DI CASOLE ‘ELSA:
RENZI 16 (46%)
CUPERLO 15 (43%)
CIVATI 4 (11%)
RISULTATI PROVINCIALI :
RENZI 1.941 (52,5%)
CUPERLO 1.228 (33,2%)
CIVATI 490 (13,3%)
PITTELLA 32 (0,8%)

Categoria: Attività, Dibattito, Federazione Provinciale, Informazioni | Nessun Commento »

 

Legge elettorale: Pd presenta odg per doppio turno, Pdl e M5S lo bocciano

Inserito da casoledelsa il 13 Novembre 2013

Legge elettorale: Pd presenta odg per doppio turno, Pdl e M5S lo bocciano

Bocciato in commissione Affari Costituzionali al Senato, con il voto contrario del Pdl e l’astensione del M5S, che al Senato equivale a un voto contrario, l’ordine del giorno sulla legge elettorale di Pd, Sel e Sc, che proponeva il doppio turno di coalizione.
Secondo quanto si apprende sono stati 11 i voti favorevoli (8 del Pd, escludendo la presidente della commissione Anna Finocchiaro che per prassi non vota, due di Scelta civica e uno di Sel), 10 quelli contrari (7 Pdl, due Lega e uno Gal) e 5 astensioni (4 M5S e 1 autonomie).

Il Partito democratico aveva in precedenza fatto sapere di aver raggiunto l’unanimità sull’ordine del giorno.
“Pensiamo che ci sia ancora spazio per discutere, vogliamo portare la commissione e l’Aula a decidere in tempi rapidi”.
E’ stato il commento del capogruppo del Pd al Senato Luigi Zanda all’esito della votazione.

“Siamo per la cancellazione del porcellum – ha aggiunto -, e per una legge che dia governabilità e la possibilità per i cittadini di scegliere i candidati. Abbiamo chiesto qualche giorno per riprendere i rapporti con gli altri gruppi parlamentari”.

“L’atteggiamento del Pdl, che rifiuta ogni proposta di mediazione, è totalmente irresponsabile. Spero che questo non nasconda la semplice volontà di conservare lo status quo”.
E’ il sospetto del senatore democratico Nicola Latorre.

“La nostra proposta iniziale era quella di proporre una legge elettorale maggioritaria uninominale a doppio turno – ha spiegato - ma poiché incontrava non poche resistenze si era optato per una soluzione di mediazione, prevedendo comunque come irrinunciabile ai fini della governabilità il doppio turno seppure di coalizione”.

“Il Pdl ha respinto anche questa opzione. Ciò premesso, il voto sull’ordine del giorno del Pd, di cui condivido integralmente i contenuti, a mio avviso doveva essere evitato. Mi auguro - conclude Latorre - che la sua bocciatura non comprometta l’approvazione di una legge elettorale che garantisca governabilità al Paese e non ridia fiato a quanti accarezzano l’idea di tornare a un proporzionale camuffato”.

La senatrice Laura Cantini su twitter ha commentato: “In commissione i 5stelle hanno bocciato la riforma elettorale a doppio turno insieme al PDL. Meditate. Popolo sovrano sì ma quando conviene”.

Categoria: Attività, Dibattito, Informazioni, Segreteria | Nessun Commento »

 

ASSEMBLEA TERRITORIALE:OLTRE 340 DELEGATI ….

Inserito da casoledelsa il 13 Novembre 2013

11 novembre 2013

Il Pd senese proclama Guicciardini segretario: oltre 340 delegati parteciperanno all’assemblea territoriale

il-pd-senese-proclama-guicciardini-segretario-oltre-340-delegati-parteciperanno-all%e2%80%99assemblea-territoriale/” class=”sharebar-button email”>Email
Saranno 349 i delegati del Partito democratico senese che, mercoledì 13 novembre, alle ore 18, presso l’Auditorium della Confesercenti, in S.S 73 Levante, 10 a Siena, parteciperanno all’assemblea territoriale del partito.

L’assemblea, costituita dagli eletti nei congressi dei circoli del Pd che si sono svolti in questi giorni, sarà l’occasione per proclamare il segretario provinciale Niccolò Guicciardini, che ha riportato il 78,28 per cento dei consensi nei congressi, ed eleggere alcuni organismi del coordinamento territoriale del partito. L’incontro sarà aperto dalle comunicazioni della Commissione per il congresso e proseguirà con l’intervento del segretario provinciale, dopo la proclamazione da parte dell’assemblea di Guicciardini alla guida del Pd senese.
Saranno 349 i delegati del Partito democratico senese che, mercoledì 13 novembre, alle ore 18, presso l’Auditorium della Confesercenti, in S.S 73 Levante, 10 a Siena, parteciperanno all’assemblea territoriale del partito.
L’assemblea, costituita dagli eletti nei congressi dei circoli del Pd che si sono svolti in questi giorni, sarà l’occasione per proclamare il segretario provinciale Niccolò Guicciardini, che ha riportato il 78,28 per cento dei consensi nei congressi, ed eleggere alcuni organismi del coordinamento territoriale del partito. L’incontro sarà aperto dalle comunicazioni della Commissione per il congresso e proseguirà con l’intervento del segretario provinciale, dopo la proclamazione da parte dell’assemblea di Guicciardini alla guida del Pd senese.
- See more at: http://www.sienapartitodemocratico.it/pdsiena/il-pd-senese-proclama-guicciardini-segretario-oltre-340-delegati-parteciperanno-all%e2%80%99assemblea-territoriale/#sthash.qbKuoySe.dpuf

Categoria: Dibattito, Federazione Provinciale, Informazioni | Nessun Commento »

 

COMUNICATO DEL CIRCOLO DI CASOLE CAVALLANO

Inserito da casoledelsa il 31 Agosto 2013

 

COMUNICATO

L’Assemblea del Circolo PD Casole - Cavallano, riunitasi oggi venerdì 30 agosto 2013, denuncia ed esprime rammarico e sconcerto per la decisione presa dall’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. L’azienda di Suvignano (Monteroni d’Arbia), il più grande patrimonio sequestrato alla mafia in tutto il centro e il nord Italia nel 1994, sarà messa all’asta.
Tale decisione rende vano il progetto di valorizzazione, gestione produttiva e sociale che dal 2007 la Provincia di Siena, la Regione Toscana e il Comune di Monteroni portano avanti. Il progetto di grande valore sociale e congruo sotto il profilo produttivo, avrebbe previsto la valorizzazione economica di Suvignano creando nuovi posti di lavoro,- con particolare attenzione a energie rinnovabili, filiera corta e agricoltura.
Ritiene che tale decisione sia uno schiaffo a chi la mafia la combatte ogni giorno e che la vendita all’asta vada scongiurata. Pertanto
ADERISCE
e partecipa alla manifestazione di domenica 8 settembre “Riprendiamoci Suvignano. No alla vendita. Sì alla legalità. Sì al progetto di sviluppo”, organizzata da Comune di Monteroni d’Arbia unitamente alla Regione Toscana, alla Provincia di Siena, ad Arci Siena e Libera Siena per affermare l’impegno alla cultura della legalita’.
Casole d’Elsa 30 agosto 2013 Assemblea PD Casole - Cavallano

Categoria: Circolo di Casole, Dibattito, Informazioni | Nessun Commento »

 

« Older Entries
Newer Entries »

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Gennaio 2019
L M M G V S D
« Mar    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Categorie

Archivi

LINK

Meta