Lettera aperta dell’Assemblea Comunale di Casole d’Elsa al Segretario Regionale Parrini ed alla Segretaria Provinciale Micheli.

Inserito da casoledelsa il 27 Dicembre 2016

Al Segretario Regionale Partito Democratico Dario Parrini

Al Segretario Provinciale Partito Democratico Silvana Micheli

L’assemblea dell’Unione Comunale di Casole d’Elsa, riunitasi il giorno 19/12/2016,  intende portare in evidenza il suo pensiero, quello dei suoi iscritti, elettori  e simpatizzanti,  anche in considerazione dei Vostri prossimi incontri con la segreteria Nazionale.

Innanzitutto vogliamo ringraziare il Segretario Matteo Renzi per l’impegno profuso in questi 1000 giorni di Governo.

Fatta questa opportuna e doverosa premessa, non possiamo che partire, nella nostra analisi, dalle circostanze e dal clima che hanno segnato tutta la campagna referendaria.

Le tante, forse troppe,  questioni discordanti portate avanti da diversi nostri esponenti a livello nazionale, non hanno certamente dato la sensazione  di un dibattito interno costruttivo, ma sono apparse vere e proprie azioni dissonanti, per non dire di vere e proprie azioni di rivalsa.

Questo ha fatto male alle molte persone che hanno speso energie per questa campagna  elettorale,  che lo hanno fatto convintamente, non solo perchè credevano nella bontà della riforma, ma anche per cercare di salvaguardare e difendere  il nostro partito ( perchè le conseguenze, in caso di vittoria del No, erano ben chiare a TUTTI).

Ma peggio ancora, questo clima sta suscitando rabbia e sofferenza nelle molte persone che si impegnano quotidianamente ed  in modo assolutamente gratuito, nei territori, mettendoci la propria faccia, per potare avanti le idee del nostro partito e per fronteggiare la disaffezione dei cittadini alla politica.

La sensazione è che si sia arrivati ad un punto zero, perchè la grande e triste verità è che, oggi , ci ritroviamo di fronte ad un partito logorato, che sembra non sapere dove andare e cosa  fare.

Siamo un partito aperto e plurale, ed è giusto che sia così, ma il punto è che, a nostro avviso,  se non si ristabiliscono un minimo di regole di comportamento e di rispetto interno, ( ma si  continua  ad avallare circostanze in cui i nostri esponenti si sono sentiti legittimati a dire e fare ciò che vogliono ) non solo il PD continuerà a logorarsi senza essere in grado di elaborare alcuna buona politica ma, peggio ancora, rischia seriamente di perdere la sua forza e la sua credibilità, perché assolutamente incompreso dai territori.

Alla luce di queste nostre brevi considerazioni, Vi invitiamo a riflettere sull’opportunità di indire quanto prima il Congresso Nazionale,  così da poter fare chiarezza al nostro interno una volta per tutte e così da poter essere non solo pronti ad eventuali elezioni anticipate con idee chiare e ben capibili dagli elettori, ma anche per ricercare una volta per tutte delle politiche condivise dalla maggioranza ed una strada univoca che offra ai cittadini una visione d’insieme coesa.

Certi della vostra attenzione  e sicuri che porterete  la voce di questo territorio nei vostri prossimi incontri,

Vi salutiamo affettuosamente.

A nome di tutta l’assemblea dell’ Unione Comunale Partito Democratico Casole d’Elsa,

Il segretario

Tiziana Dei

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

RICEVIAMO DAL CONSIGLIERE REGIONALE BEZZINI E PUBBLICHIAMO

Inserito da casoledelsa il 16 Dicembre 2016

Carissimi,
sono state giornate di aula molto intense, nelle quali abbiamo approvato alcuni provvedimenti utili per la Toscana e di interesse per le nostre terre di Siena. Ne cito tre in particolare: la riforma della legge sul turismo, e la legge sui nuovi ambiti territoriali di caccia e quella sul controllo degli impianti termici.

***

APPROVATA LA RIFORMA DEL TURISMO. Il Consiglio Regionale ha approvato, con il voto favorevole del PD e di SI Toscana a Sinistra (l’astensione di Forza Italia, quella di FdI e il voto contrario della Lega Nord e del M5S), il nuovo Testo Unico del Turismo. Un risultato importante, che giunge dopo un’approfondita fase di confronto con le associazioni di categoria, gli operatori, gli amministratori in tutti i territori provinciali. Una buona legge che ha visto un lavoro intenso nella Commissione Sviluppo della quale faccio parte.
* Al passo con i tempi: abbiamo rimesso in sintonia il quadro normativo con la realtà che ha visto cambiamenti radicali sia nell’ambito della domanda che dell’offerta. La nuova legge raggiunge l’equilibrio più avanzato tra le diverse tipologie di impresa turistica e, tra le altre cose, si pone due obiettivi giusti: da una parte riconoscere la pluralità ed in nuovi soggetti che si affacciano dal punto di vista dell’offerta, dall’altra consentire alle imprese “tradizionali”, quelle alberghiere, di allargare il loro campo di attività.
* Stesso mercato - stesse regole: la nuova norma prova a dare una prima risposta alla necessità di governare il fenomeno delle locazioni brevi e ripetute (es. Airbnb). Verifica dei requisiti, tracciabilità, e individuazione di criteri per definire il carattere imprenditoriale o meno delle attività, sono i capisaldi previsti al fine di tutelare il turista e promuovere il principio, appunto, di “stesso mercato, stesse regole”.
* Per le terre di Siena: in particolare mi sono impegnato, fino all’ultimo, per inserire anche la valorizzazione del turismo termale, assieme ai segmenti più tradizionali sui quali punta la nostra provincia: dalle città d’arte al patrimonio ambientale e paesaggistico delle nostre campagne, dal turismo lento sulla Francigena o sull’Amiata, al turismo sportivo o quello enogastronomico.
* Rifugi escursionistici per la Via Francigena: viene rivisitata la disciplina in materia di strutture ricettive extra-alberghiere per l’ospitalità collettiva ed ampliato il novero dei soggetti legittimati alla gestione, ad esempio, dei rifugi escursionistici che possono interessare il nostro territorio lungo la Via Francigena.
* Tutela delle Pro-Loco: un ordine del giorno approvato dal Consiglio invita a tenere conto della possibilità, consentita dalla legge nazionale, di affidare i servizi di informazione e accoglienza turistica a carattere locala in via diretta alle pro-loco.
* Si terrà conto delle convenzioni già avviate, come quella che vede protagonista la Valdichiana senese e Toscana Promozione: siamo di fronte al primo territorio in Toscana (10 comuni) che sperimenterà la gestione associata dell’accoglienza, informazione, promozione e commercializzazione dell’offerta turistica.
* Albergo diffuso: abbiamo approvato un ordine del giorno del Partito Democratico, con il quale chiediamo alla giunta di lavorare da subito alla disciplina sull’albergo diffuso, in modo da dare un rapido impulso all’accoglienza nei piccoli centri, laddove questa forma si ricettività può svilupparsi e crescere, creando così nuovi flussi turistici e benefici all’economia locale.

Nei prossimi giorni sarà mia cura condividere il testo della riforma, così come uscito dall’aula.

***

APPROVATA LA LEGGE CHE RIORGANIZZA GLI ATC. L’aula ha approvato la proposta di legge (qui trovate il testo) in materia di Ambiti territoriali di caccia (ATC) che nelle sue linee essenziali prevede quindici ambiti. Il territorio della provincia di Siena viene diviso in due ATC:
1. ATC n. 3 denominato “SIENA NORD” comprendente i comuni di Buonconvento, Casole d’Elsa, Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga, Chiusdino, Colle di Val d’Elsa, Gaiole in Chianti, Montalcino, Monteriggioni, Monteroni d’Arbia, Monticiano, Murlo, Poggibonsi, Radda in Chianti, Radicondoli, San Gimignano, San Giovanni d’Asso, Siena, Sovicille; dal 1° gennaio 2017 per effetto della l.r. 11 novembre 2016, n. 78 il territorio del Comune di San Giovanni d’Asso ricade nel nuovo Comune di Montalcino.
2. ATC n. 8 denominato “SIENA SUD” comprendente i comuni di Abbadia San Salvatore, Asciano, Castiglione d’Orcia, Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, Piancastagnaio, Pienza, Radicofani, Rapolano Terme, San Casciano dei Bagni, San Quirico d’Orcia, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena, Trequanda.

***

CONTROLLO CALDAIE: VIA LIBERA ALLA LEGGE. Con questa legge si completa il processo di riorganizzazione delle società energetiche ex provinciali e si affidano ad un unico organismo regionale (Agenzia regionale recupero risorse) le verifiche sugli attestati di prestazione energetica degli edifici. In questo quadro saranno salvaguardati i livelli occupazionali di APEA che fino ad oggiAggiungi un appuntamento per oggi è stato il soggetto che ha gestito la materia in provincia di Siena e che confluirà nell’agenzia regionale. Nei prossimi giorni vi invierò il testo di legge con gli emendamenti approvati in aula.

***

RICONOSCIMENTO DEI DISTRETTI RURALI: VIA LIBERA ALLA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE. In Commissione abbiamo dato parere positivo alle modifiche ai requisiti con gli elementi di valutazione per costituire i distretti rurali. In particolare, viene eliminato il requisito che obbligava almeno 5 comuni a farne parte. Questo consentirà di venire incontro alla richiesta pervenuta dal nuovo comune nato dalla fusione tra Montalcino e San Giovanni d’Asso di costituire un distretto rurale che metta assieme la valorizzazione dei prodotti di quel territorio. Qui il testo della delibera. Vi terrò aggiornati sulle tempistiche per la presentazione delle domande.

***

URBANISTICA: FINANZIATA ANCHE LA DOMANDA PER PIANI STRUTTURALI PRESENTATA DA 5 COMUNI SENESI. Tutte le domande di contributo regionale per la redazione dei Piani strutturali intercomunali sono state accolte e finanziate. La Regione ha scelto di sostenere, con risorse pari all’80% della richiesta, le amministrazioni comunali che si sono unite in raggruppamenti territoriali ed hanno chiesto il sostegno regionale per redarre Piani strutturali che tengano conto non delle esigenze del singolo Comune, ma dell’intero territorio intercomunale. Per la nostra provincia, è stato finanziato il Piano strutturale intercomunale presentato assieme dai Comuni di Cetona (SI), Pienza (SI), San Casciano (SI), Sarteano (SI), Trequanda (SI).

***

CONTINUA IL SERVIZIO “PRONTO BADANTE” FINO A FEBBRAIO 2018: OLTRE 20MILA TELEFONATE AL NUMERO VERDE. Rifinanziato un servizio che offre una risposta concreta per semplificare la vita quotidiana delle famiglie con anziani in difficoltà. Chiamando al Numero Verde 800 59 33 88 un operatore autorizzato interviene presso l’abitazione della famiglia della persona anziana, garantendole un unico punto di riferimento per l’assistenza della stessa. Qui per maggiori informazioni.

***

PROROGATO BANDO SERVIZIO CIVILE REGIONALE. Ci sarà tempo fino al 12 gennaio 2017 per partecipare al bando per il Servizio Civile regionale che prevede l’assegnazione di 2.129 posti per i giovani toscani. Per maggiori dettagli si consiglia la lettura della pagina http://webrt.it/2911 con gli estremi del bando; per la presentazione della domanda l’indirizzo è https://servizi.toscana.it/sis/DASC.

***

SIENA - FIRENZE: PROSEGUONO I LAVORI, PIU’ ATTENZIONE AI CANTIERI. Nei giorni scorsi mi sono confrontato con ANAS, dopo che anche alcuni lettori della newsletter mi avevano segnalato molte preoccupazioni legate ai disagi provocati dai cantieri presenti. Ho chiesto che le opere proseguano in modo celere, in modo da rendere l’Autopalio un’arteria più sicura, e che, al tempo stesso, si presi grande attenzione all’organizzazione dei cantieri ed alla verifica della qualità dei lavori.

Qui trovate un elenco dettagliato, fornitomi da ANAS, sui lavori in corso, e quelli appaltati prossimi a partire.

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

ASSEMBLEA COMUNALE - CASOLE D’ELSA - 19 -12 -2016 -

Inserito da casoledelsa il 15 Dicembre 2016

Buongiorno,
è convocata per Lunedì 19 Dicembre alle ore 21.15, presso la sede di Via Casolani, l’Assemblea dell’Unione Comunale Casole d’Elsa del Partito Democratico

O.D.G.

-Risultato Referundum Costituzionale
- Scenari e futuro Partito Democratico
- Resoconto incontri con il PD Provinciale e PD Unione Valdelsa
- Varie ed eventuali
- Discussione
E’ auspicata la vostra presenza
Tiziana Dei

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

RICEVIAMO DAL SEGRET.REGIONALE DARIO PARRINI

Inserito da casoledelsa il 6 Dicembre 2016

La sconfitta del Sì è stata chiara, netta. Come ogni sconfitta va analizzata e contiene una lezione su cui meditare, con umiltà e responsabilità. Lo faremo. Ci sono cose che dovevamo fare meglio. Ne discuteremo.

Fin d’ora si può però dire che il 40% del Sì incarna una proposta politica omogenea, la più grande del Paese. Il 60% del No rappresenta invece almeno tre progetti diversi (lepenismo leghista, grillismo, sinistra protestataria). Tre progetti tra loro incompatibili. Grillo, Salvini, Brunetta, D’Alema hanno dato vita a un cartello dei No per buttar giù il governo e ci sono riusciti.
Complimenti. Hanno vinto. Ma buttar giù un governo è un conto. Costruire e avanzare al Paese una proposta credibile e coerente è tutt’altro conto. Ne saranno capaci? Vedremo. Io ne dubito. Mentre non ho dubbi che si capirà molto presto che senza il progetto politico che sta dietro i milioni di voti raccolti dal Sì, in Italia non si può fare nessuna seria azione per l’equità e per la crescita. Alla guida di quel progetto, che non è affatto solo renziano, c’è Matteo Renzi. Che dovrà rimanere al timone del Pd. La bella politica è lotta per qualcosa. Lottare contro qualcuno può bastare per vincere un referendum ma non per assicurare all’Italia politiche sociali ed economiche adeguate.

All’interno di un quadro italiano ovunque negativo, la Toscana è l’unica regione di peso in cui il Sì vince nettamente. Un dato significativo, che tuttavia non rende la sconfitta nazionale meno bruciante. Ad ogni buon conto i tanti Sì toscani saranno necessariamente, a tutti i livelli, un punto di riferimento ineludibile.

Ai moltissimi che si sono impegnati nella campagna elettorale va il mio grazie sincero.
Siate orgogliosi di quanto avete fatto: in virtù della vostra generosa mobilitazione, in Toscana la maggioranza dei cittadini ha detto Sì alle riforme. Ciò non è bastato a rovesciare le sorti del referendum sul piano nazionale. Ma non è un fatto trascurabile. Da qui si riparte. Sapevamo che in questo Paese cambiare è sempre difficile.

Per il momento non ce l’abbiamo fatta. Ma non per questo smetteremo di provarci.

Dario Parrini,
segretario Pd Toscana

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

RISULTATO REFERENDUM COSTITUZIONALE - COMUNE DI CASOLE D’ELSA

Inserito da casoledelsa il 5 Dicembre 2016

SEGGIO N 1 CASOLE CENTRO :

SI 369

NO 310

2 BIANCHE

4 NULLE

SEGGIO N 2 CAVALLANO:

SI 359

NO 328

6 BIANCHE

6 NULLE

SEGGIO N 3 MENSANO - MONTEGUIDI

SI 135

NO 87

3 NULLE

SEGGIO N 4 PIEVESCOLA

SI 309

NO 256

2 BIANCHE

4 NULLE

TOTALE:

SI    1.172      ( 54,44 % )

NO     981      ( 45,56 % )

Categoria: Circolo di Casole, Circolo di Mensano -Monteguidi, Circolo di Pievescola, GRUPPO CONSILIARE CENTROSINISTRA, Informazioni, Segreteria | Nessun Commento »

 

APPELLO AL VOTO DELLA SEGRETARIA PROVINCIALE SILVANA MICHELI

Inserito da casoledelsa il 2 Dicembre 2016

Care e Cari,
ci dividono ormai poche ore dal voto di domenica 4 Dicembre, ma sono certamente le ore più importanti e più utili per convincere anche gli ultimi indecisi della qualità delle ragioni del Sì.
Vi scrivo per chiedervi un ultimo sforzo, fino all’ultimo momento disponibile per contattare quante più persone possibile, per motivare amici e conoscenti: abbiamo bisogno del lavoro che tutti insieme possiamo fare negli ultimi tre giorni di campagna elettorale, con il porta a porta e con il contatto personale, scorrendo la rubrica del nostro telefono, ma anche nel giorno in cui si svolgeranno le operazioni di voto cercando di convincere quanta più gente a dare il loro contributo votando Sì.
Ogni giorno, ogni ora è ancora utile per informare e convincere i dubbiosi. Alla rabbia, allo smarrimento, all’antipolitica dobbiamo rispondere che il Referendum costituzionale di domenica 4 Dicembre rappresenta un’importante occasione da cogliere per cambiare l’Italia! Ora, finalmente, tocca ai cittadini decidere: se vince il Sì, finalmente si cambia e le istituzioni diventano più sobrie e più semplici, se vince il No, non cambia nulla. Abbiamo un grande dovere nei confronti delle giovani generazioni a cui vogliamo destinare un Paese migliore e diverso: i nostri figli e i nostri nipoti vivranno le conseguenze della scelta che verrà fuori dalle urne, domenica 4 dicembre.
Vi ricordo che i seggi saranno aperti per quasi tutto l’arco della giornata, infatti, si può votare per dalle ore 7.00 alle ore 23.00 di domenica 4 Dicembre. Per votare bisogna esibire un documento di identità valido e la propria tessera elettorale. Chi non ne è in possesso può richiederla al proprio Comune di appartenenza anche nel giorno del voto
Voglio infine ringraziare i segretari comunali, di circolo, gli iscritti, i comitati e tutti coloro che hanno lavorato in questi mesi ad un grande sforzo organizzativo e che si sono impegnati nel sostegno alle ragioni del Sì, promuovendo (oltre trecento ) tantissimi momenti di confronto. Questo straordinario fiume di energie dovrà essere lo spirito e lo slancio di questi ultimi giorni. Ci dividono ormai poche ore dal voto di domenica, ma sono certamente le ore più importanti e più utili per convincere anche gli ultimi indecisi della qualità delle nostre proposte.

Per questo vi chiedo un ultimo, decisivo sforzo e per questo auguro a tutti noi un buon lavoro!
Mettiamocela tutta!

Silvana Micheli
Segretaria provinciale

Categoria: Dibattito, Federazione Provinciale, Segreteria | Nessun Commento »

 

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Dicembre 2016
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Categorie

Archivi

LINK

Meta