2X1000 al PD

Inserito da casoledelsa il 13 Maggio 2015

Cara democratica, caro democratico,
in questo anno di governo l’Italia si è rimessa in moto. Stiamo cambiando il Paese, l’economia mostra i primi segnali di ripresa.
La strada da fare è ancora lunga: con te vinceremo le sfide che ci attendono per riformare l’Italia e cambiare l’Europa. Il PD è la forza determinante. Noi tutti giochiamo un ruolo centrale con la nostra passione e i nostri sogni. Abbiamo una grande responsabilità e insieme sappiamo di potercela fare.
C’è bisogno di un PD partecipato, plurale e unito. Un partito che sappia interpretare le speranze degli italiani.

Nel 2013 abbiamo abolito il finanziamento pubblico per ridare credibilità e trasparenza alla politica.

Il nostro bilancio è pubblico, trasparente, certificato e da quest’anno in pareggio.
Il PD è anche tuo e oggi puoi scegliere di devolvere al Partito Democratico il 2×1000 della dichiarazione dei redditi. Non ti costa nulla e resta invariata la possibilità di devolvere il 5×1000 e l’8×1000.
Troverai uno spazio in cui inserire il codice M20 e apporre la tua firma.
Anche coloro che da quest’anno, come modalità della presentazione della dichiarazione, hanno il modello cd. “precompilato” possono devolvere al PD il loro 2×1000.
Con il tuo contributo realizzeremo campagne di sensibilizzazione sui temi che a tutti noi stanno più a cuore, dedicheremo più tempo alla formazione e insieme rafforzeremo il nostro lavoro sul territorio.
L’Italia ha bisogno delle nostre energie, del nostro impegno e del nostro coraggio.
Sosteniamoci. Insieme saremo ancora più forti.
Il Tesoriere
Francesco Bonifazi

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Poste Italiane, Legautonomie: “Contrari a piano industriale annunciato, si pregiudicano diritti cittadinanza”

Inserito da casoledelsa il 8 Maggio 2015

PUBBLICHIAMO IL COMUNICATO DI LEGAUTONOMIE SULLE POSTE ITALIANE:

Legautonomie esprime contrarietà per i contenuti dell’annunciato piano industriale di Poste Italiane, che prevede la chiusura di 455 uffici postali e la consegna della corrispondenza a giorni alterni per oltre 5 mila centri. Tale piano, se attuato, pregiudicherebbe i diritti di cittadinanza costituzionalmente tutelati di milioni di cittadini, soprattutto quelli residenti nei piccoli comuni e nelle aree interne, già penalizzati dalla marginalità economica e dal digital divide, ne danneggerebbe altresì le attività economiche e sarebbe contrario alle direttive comunitarie sull’accesso ai servizi universali come quello postale.
Legautonomie chiederà alla Autorità garante (AGCOM) di essere ascoltata e altresì chiede ai comuni propri aderenti di far sentire la propria voce presso l’Autorità stessa e presso il Governo, anche al fine di conoscere quali sono le eventuali modalità alternative di garanzia del servizio per realizzare economie di gestione e abbattimento dei costi nella piena tutela dell’accessibilità al servizio.

Poste Italiane, Legautonomie: "Contrari a piano industriale annunciato, si pregiudicano diritti cittadinanza"

Sebbene sia una società per azioni formalmente privata, Poste italiane è affidataria della cura di rilevanti interessi pubblici ed è tuttora qualificabile come soggetto sostanzialmente pubblico, la cui attività è soggetta ad obblighi di servizio non comprimibili senza creare gravi condizioni di disparità tra i cittadini e minare la coesione sociale.

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

ENRICO ROSSI PRESIDENTE #TOSCANACISIANO

Inserito da casoledelsa il 5 Maggio 2015

PROGRAMMA ELEZIONI REGIONALI 2015

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Maggio 2015
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Categorie

Archivi

LINK

Meta