PRIMARIE 9 MARZO 2014 - I PROGRAMMI DEI CANDIDATI: GIORDANO PIERONI

Inserito da casoledelsa il 7 Marzo 2014

RICEVIAMO DAL CANDIDATO ALLE PRIMARIE GIORDANO PIERONI E PUBBLICHIAMO:
GIORDANO PIERONI
Sono nato a Casole (podere Orli) da una famiglia contadina residente nel Comune dagli anni 20 del novecento. Sono quindi vissuto dentro la cultura contadina casolese negli anni dell’ infanzia e della giovinezza anche dopo il trasferimento della mia famiglia a Poggibonsi avvenuto durante la “fuga dalle campagne” che spopolò Casole.
Dopo la maturità scientifica al Liceo A.Volta di Colle mi sono laureato in Informatica all’ Università di Pisa ( il primo laureato in Informatica della provincia di Siena ).
Ho lavorato come Consulente Informatico libero professionista e, in seguito, come Insegnante di Informatica Industriale e Gestionale nella scuola superiore e nei Centri di Formazione Professionale della Regione.
Attualmente sono Funzionario INPS con incarico amministrativo e di consulenza informatica.
Con l’ esperienza lavorativa ho acquisito capacità organizzative e di gestione di rapporti interpersonali.

Nel mio tempo libero mi dedico all’ agricoltura e al calcio come preparatore di portieri a livello amatoriale

Alle mie spalle ho una lunga attività politica sempre in ambienti di sinistra anche se attualmente non sono iscritto ad alcun partito
I punti fondamentali del mio programma per la amministrazione Casolese riguardano:

-Turismo, agricoltura, ambiente e energia

Nel contesto storico ed economico attuale diventa preminente la conoscenza delle caratteristiche del territorio che si intende governare.
A Casole da anni si è operata una scelta economica e culturale diretta allo sviluppo del turismo e dell’ agricoltura di qualità.
Il turismo sarà tutelato nelle sue diverse attività dall’ agriturismo al turismo di élite. Il territorio di Casole ha enormi potenzialità perchè privilegiato dal dono di un paesaggio bellissimo, di un clima gradevole e di una popolazione cordiale. Dopo più di 20 anni di esperienza, gli operatori del settore turistico dovranno continuare la promozione nazionale e internazionale delle loro offerte usufruendo anche dell’ aiuto dell’ Amministrazione Comunale .

L’ agricoltura sarà incentivata partendo dalla conoscenza agronomica dei terreni.
Alle tradizionali coltivazioni della vite, dell’ olivo e dei cereali si dovranno aggiungere colture che individueremo con l’ aiuto di esperti e di associazioni agricole provenienti anche da altre realtà locali comparabili.
Parallelamente dovremo impiantare un sistema di trasformazione e distribuzione a filiera corta, creando così opportunità occupazionali e di sviluppo di attività artigianali.
La presenza femminile troverà un importante spazio in questo progetto offrendo le proprie creatività ed orientando le scelte.

Per sviluppare l’ agricoltura e sostenere il turismo dovremo con tutte le nostre forze e il nostro coraggio salvaguardare l’ ambiente.
Per questo non saremo abbagliati dagli “specchietti per allodole” preparati da chi vuole lo sfruttamento geotermico industriale del nostro territorio mettendo a rischio la qualità della vita e il turismo senza darci niente in cambio.
Piuttosto cercheremo le risorse per il finanziamento dei piccoli impianti privati che avranno doppio ritorno economico per i cittadini casolesi sia come produzione di energia che come importante indotto lavorativo.
Inoltre stimoleremo i cittadini a un controllo capillare del territorio per evitare in modo tempestivo le minacce di inquinamento.

Insieme alle organizzazioni faunistiche, ambientaliste ma soprattutto insieme agli agricoltori proteggeremo dal dissesto idrogeologico la nostra terra. Negli ultimi anni, in seguito ai cambiamenti climatici e alla perdita della manutenzione dei fossi e degli argini dei corsi d’ acqua, abbiamo avuto numerose frane e esondazioni con danni ingenti alla viabilità e all’ agricoltura.

-Cultura associazionismo e sanità

Nella realtà socio-culturale casolese insistono molteplici associazioni dedite ad attività culturali volontariato sociale ed organizzazione di eventi di largo richiamo (dal presepe vivente ad attività ricreative tra le quali l’ ultima, riuscitissima del carnevale). Queste associazioni, in base alla presentazione di progetti fattivi e fattibili, devono ricevere supporto non solo economico ma anche logistico ed organizzativo per poter gestire al meglio la propria attività e poter rappresentare il motore della crescita sociale della comunità.
Occorre necessariamente “pensare valdelsa” per utilizzare le sinergie provenienti dal territorio per una gestione integrata nel settore cultura e turismo che abbracci tutta la Valdelsa conservando le peculiarità dei singoli territori.

Devono assolutamente essere conservati i presidi socio-sanitari esistenti, magari con la assegnazioni di nuovi locali ricavati riconvertendo la struttura liberatisi dalla realizzazione di un nuovo plesso scolastico per la scuola elementare.
Infine un appello a tutta la popolazione che si adoperi per ritrovare quella aggregazione politico-sociale che si è un po’ sfilacciata. La persona adatta per il percorso di recupero deve stare sopra le parti senza alcuna forma di coinvolgimento se non quello emotivo e di appartenenza.

Giordano Pieroni

Candidato alle primarie di coalizione per il comune di Casole d’elsa

Categoria: Attività, Circolo di Casole, Circolo di Mensano -Monteguidi, Circolo di Pievescola, Dibattito, Segreteria

 

Rispondi

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Marzo 2014
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Categorie

Archivi

LINK

Meta