REGOLAMENTO QUADRO PER LE PRIMARIE DEL PARTITO DEMOCRATICO DELLA PROVINCIA DI SIENA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 - AGGIORNAMENTO

Inserito da casoledelsa il 13 Gennaio 2014

REGOLAMENTO QUADRO PER LE PRIMARIE DEL PARTITO DEMOCRATICO DELLA PROVINCIA DI SIENA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

La Direzione provinciale di Siena del Partito Democratico, riunitasi in data 23 Dicembre 2013, approva le seguenti norme attuative per lo svolgimento delle Primarie per le elezioni amministrative nei trenta comuni che andranno al voto nel 2014, ferme restando le gerarchie delle fonti e lo statuto nazionale.

Articolo 1

(Convocazione delle Primarie per le elezioni amministrative 2014)

1. Le primarie per la selezione delle candidature per le elezioni amministrative del 2014 sono convocate per Domenica 9 marzo 2014.

2. I seggi rimarranno aperti dalle ore 8.00 alle ore 20.00.

3. È previsto il contributo di due euro da parte di ogni votante, esclusi coloro che risulteranno regolarmente iscritti al Partito Democratico al momento del voto. La somma totale di tali contributi dovrà essere interamente rendicontata dal comitato organizzatore in merito al suo impiego e tale rendicontazione dovrà essere pubblica e trasparente

Articolo 2

(Primarie di Coalizione)

1. I candidati alla carica di Sindaco vengono scelti attraverso il ricorso alle primarie di coalizione (Statuto Nazionale, Capo IV, art.18).

2. È obiettivo prioritario quello di definire con le forze politiche alleate un percorso condiviso per l’individuazione del candidato della coalizione.

3. È compito della coalizione produrre la “Carta della coalizione del centrosinistra: Nome Comune 2019” da far sottoscrivere ai candidati e agli elettori.

4. In caso di primarie di coalizione, gli iscritti al Partito Democratico possono avanzare la loro candidatura qualora essa sia sottoscritta da almeno il trentacinque per cento dei componenti dell’Assemblea Comunale o dal venti per cento degli iscritti dell’ambito comunale (Statuto Nazionale art. 18 co. 3)

5. Il regolamento per lo svolgimento delle primarie di coalizione, definito d’intesa con le forze politiche alleate, deve essere approvato con i voti favorevoli della maggioranza assoluta dei componenti dell’Assemblea del Pd del livello territoriale corrispondente.

Articolo 3

(Primarie di Partito)

1. Qualora non si svolgano le primarie di coalizione, si procede con le primarie di Partito, a meno che la decisione di utilizzare un diverso metodo per la scelta del candidato comune non sia approvata con voto favorevole dei tre quinti dei componenti dell’Assemblea Comunale (Statuto Nazionale art. 18 co. 4)

2. Nel caso di primarie di Partito, la candidatura può essere avanzata con il sostegno del dieci per cento dei componenti dell’Assemblea Comunale o con un numero di sottoscrizioni pari al tre per cento degli iscritti comunali.

3. È compito del Partito Democratico locale produrre la “Carta del Partito Democratico: Nome Comune 2019” da far sottoscrivere ai candidati e agli elettori.

4. Qualora il Sindaco o il Presidente di Provincia al termine del primo mandato, avanzino nuovamente

la loro candidatura, possono essere presentate eventuali candidature alternative se ricevono il sostegno del trenta per cento dei componenti della Assemblea comunale, ovvero di un numero di sottoscrizioni pari almeno al quindici per cento degli iscritti nel livello territoriale corrispondente.

Articolo 4

(Comitato Organizzatore Comunale)

1. Entro il 23 Gennaio 2014, nei Comuni dove si terranno le primarie, deve essere costituito il Comitato Organizzatore delle primarie.

2. Il Comitato Organizzatore può essere composto da un minimo di 5 a un massimo di 15 membri, nel rispetto del pluralismo interno e della rappresentanza dei territori interessati.

3. In ogni comitato deve essere individuato un coordinatore che si occupi di convocare e organizzare i lavori del Comitato stesso.

4. Ai lavori del comitato organizzatore partecipano come invitati, senza diritto di voto, un delegato per ciascun candidato ammesso alle Primarie.

5. Il Comitato, nello svolgimento dei lavori e nelle decisioni che assume, si inspira al principio della ricerca del più ampio consenso.

6. Il Comitato Organizzatore: sovrintende allo svolgimento dei lavori, accerta i requisiti di ammissione delle candidature e la regolarità delle firme raccolte, ufficializza la lista dei candidati ammessi e non ammessi alle Primarie.

7. Entro il 14 febbraio 2014, il Comitato Organizzatore deve provvedere a definire la localizzazione dei seggi per darne la massima pubblicizzazione.

8. I seggi saranno costituiti da almeno due scrutatori e un Presidente, ogni candidato ha diritto di nominare un suo rappresentante di lista al seggio.

9. È cura del Comitato Organizzatore, supportato dal Coordinamento Provinciale di Siena, predisporre il materiale e la modulistica necessaria allo svolgimento delle Primarie: schede di voto, verbali, ricevute per i contributi economici, modulistica albo degli elettori e modulistica per la raccolta delle firme degli aspiranti candidati.

10. Il materiale relativo alle operazioni di voto e gli incassi economici dovranno essere consegnati la sera stessa dai presidenti di seggio al Comitato Organizzatore comunale.

11. Le iniziative di presentazione delle primarie sono coordinate dal Comitato organizzatore, che ne assicura il corretto svolgimento, con i seguenti obiettivi: favorire la più ampia partecipazione al voto; promuovere la conoscenza del programma del Partito Democratico; trasmettere un messaggio unitario; promuovere in egual modo tutte le candidature e le rispettive dichiarazioni d’intenti.

12. La carica di componente del Comitato Organizzatore, componente del Comitato dei Garanti nazionale, regionale o provinciale, e di Candidato alle Primarie sono tra di loro incompatibili.

13. Nel caso di primarie di coalizione l’assemblea comunale elegge i componenti del PD nel comitato organizzatore.

Articolo 5

(Presentazione delle candidature)

1. Possono candidarsi alle primarie per la carica di Sindaco i cittadini in possesso dei requisiti di legge che li rendano eleggibili a tali cariche, la cui candidatura non sia in contrasto con il Codice etico del PD e che abbiano sottoscritto, oltre al presente Regolamento, il Codice etico e lo Statuto nazionale del Partito democratico.

2. Il Sindaco uscente che, ai termini della legge e degli statuti nazionale e regionale del PD, risulti rieleggibile, scioglie la riserva circa una eventuale riproposizione della propria candidatura in forma scritta indirizzata al segretario del livello territoriale corrispondente entro il 10 gennaio 2014 e non ha necessità di raccogliere le firme in quanto automaticamente ricandidato alle eventuali primarie.

3. Le candidature devono essere sottoscritte su appositi moduli predisposti dal Comitato organizzatore e presentati allo stesso entro le ore 20.00 del 31 Gennaio 2014. Le sottoscrizioni possono essere raccolte a partire dall’indizione delle primarie fino al 31 Gennaio alle ore 20.00.

4. Gli aspiranti candidati alle Primarie saranno chiamati a sottoscrivere la “Carta della coalizione del centrosinistra Nome Comune 2019” o la “Carta del Partito Democratico Nome Comune 2019” e il Codice di autoregolamentazione, approvato dalla direzione regionale.

5. I candidati alle Primarie dovranno impegnarsi a sostenere lealmente il candidato che risulterà vincitore dalla competizione.

6. Le candidature sono valide se accompagnate da un’autocertificazione circa il soddisfacimento dei requisiti previsti dallo statuto e dal codice etico.

7. Le sottoscrizioni non hanno bisogno di autenticazione e si ritengono valide se raccolte in presenza di iscritti al Partito Democratico che ricoprano uno dei seguenti incarichi: Parlamentare nazionale o europeo, consigliere o assessore regionale, provinciale o comunale.

8. Il Comitato Organizzatore procede alla verifica della documentazione di presentazione delle candidature, della validità delle sottoscrizioni e della loro congruità rispetto ai requisiti quantitativi nonché della correttezza della documentazione richiesta. In caso di primarie di coalizione, la verifica dei requisiti indicati dal presente regolamento è affidata ai membri iscritti al Pd nel Comitato Organizzatore.

9. Il Comitato Organizzatore può eventualmente accordare quarantotto ore di tempo ai candidati per integrare la documentazione richiesta dai regolamenti.

10. Trascorse le quarantotto ore dalla scadenza del termine per la presentazione delle candidature, in mancanza di ricorsi o contestazioni, il Comitato Organizzatore rende noti i nomi dei candidati alle primarie.

11. In caso di ricorsi, il Comitato Organizzatore li devolve al Collegio dei Garanti del livello territoriale immediatamente superiore, che decide in unica e inappellabile istanza entro quarantotto ore.

12. Terminate tutte le operazioni della presentazione dei candidati, il Comitato Organizzatore stabilisce mediante sorteggio, da effettuarsi alla presenza dei candidati o loro delegati, il numero d’ordine da assegnare a ciascun candidato. I nomi dei candidati saranno riportati sulle schede e su qualsiasi altro materiale prodotto per la campagna d’informazione secondo l’ordine assegnato dal sorteggio.

13. Nel caso in cui sia stata avanzata una sola candidatura (nei tempi e nei modi previsti dal presente regolamento) alla carica di Sindaco, non si svolgono le Primarie e tale candidatura diviene automaticamente quella del Partito Democratico alle elezioni.

14. Nel presente regolamento, per ‘iscritti’ si intende gli iscritti 2012 al Partito Democratico che hanno rinnovato la tessera nel 2013 e i nuovi iscritti all’11 Novembre 2013.

15. I candidati del Pd alle primarie devono ritirare i moduli per la raccolta delle firme presso il coordinatore del comitato organizzatore.

Articolo 6

(Elettori)

1. Possono partecipare alle primarie le persone che alla data delle primarie abbiano compiuto il sedicesimo anno di età, già registrate nell’Albo degli elettori del Partito Democratico o che, cittadine e cittadini italiani nonché cittadine e cittadini dell’Unione europea residenti nel territorio comunale, cittadine e cittadini di altri Paesi in possesso di permesso di soggiorno, iscritti e non iscritti al Partito Democratico, dichiarino di riconoscersi nella proposta politica del Partito, di sostenerlo alle elezioni, e accettino di essere registrate nell’Albo pubblico delle elettrici e degli elettori al momento del voto.

2. Per essere ammessi al voto occorre esibire al seggio un documento di identità e/o la tessera elettorale .

3. Ogni elettore può votare solo nel seggio che include la propria sezione elettorale esprimendo un’unica preferenza in corrispondenza del candidato prescelto.

Articolo 7

(Proclamazione dei risultati)

1. Le primarie di coalizione o di Partito, si svolgono con il metodo della maggioranza relativa.

Norme transitorie

1. Accertata la definizione del meccanismo di voto per le Province in occasione delle amministrative 2014, in caso di voto diretto da parte dei cittadini per la scelta del Presidente della Provincia, vale il presente regolamento ad eccezione di tutte le scadenze temporali individuate che verranno normate di conseguenza dalla direzione provinciale.

2. Per il Comune di Sinalunga, vista la presenza del Commissario Prefettizio, le firme a sostegno del candidato potranno essere convalidate da un membro del Comitato Organizzatore.

3. La direzione provinciale recepisce quanto riportato nella norma transitoria del regolamento regionale per le primarie in vista delle amministrative 2014, che recita: “Se dopo quanto stabilito da questo regolamento, da parte della direzione regionale, venisse convocato il congresso per l’elezione del segretario regionale in un periodo che si sovrapponga con il percorso e le date stabilite per la selezione delle candidature dei candidati a Sindaco, la direzione regionale stabilisce con questa norma di demandare al segretario regionale e alla segreteria regionale, sentiti i segretari territoriali e tenuto conto della tempistica e delle scadenze elettorali, di verificare ed eventualmente modificare il cronoprogramma qui stabilito al fine di evitare un periodo di sovrapposizione delle due campagne elettorali nell’interesse generale”.

Categoria: Informazioni

 

Rispondi

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Gennaio 2014
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Categorie

Archivi

LINK

Meta