COMUNICATO DEL CIRCOLO DI CASOLE CAVALLANO

Inserito da casoledelsa il 31 Agosto 2013

 

COMUNICATO

L’Assemblea del Circolo PD Casole - Cavallano, riunitasi oggi venerdì 30 agosto 2013, denuncia ed esprime rammarico e sconcerto per la decisione presa dall’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. L’azienda di Suvignano (Monteroni d’Arbia), il più grande patrimonio sequestrato alla mafia in tutto il centro e il nord Italia nel 1994, sarà messa all’asta.
Tale decisione rende vano il progetto di valorizzazione, gestione produttiva e sociale che dal 2007 la Provincia di Siena, la Regione Toscana e il Comune di Monteroni portano avanti. Il progetto di grande valore sociale e congruo sotto il profilo produttivo, avrebbe previsto la valorizzazione economica di Suvignano creando nuovi posti di lavoro,- con particolare attenzione a energie rinnovabili, filiera corta e agricoltura.
Ritiene che tale decisione sia uno schiaffo a chi la mafia la combatte ogni giorno e che la vendita all’asta vada scongiurata. Pertanto
ADERISCE
e partecipa alla manifestazione di domenica 8 settembre “Riprendiamoci Suvignano. No alla vendita. Sì alla legalità. Sì al progetto di sviluppo”, organizzata da Comune di Monteroni d’Arbia unitamente alla Regione Toscana, alla Provincia di Siena, ad Arci Siena e Libera Siena per affermare l’impegno alla cultura della legalita’.
Casole d’Elsa 30 agosto 2013 Assemblea PD Casole - Cavallano

Categoria: Circolo di Casole, Dibattito, Informazioni | Nessun Commento »

 

“Riprendiamoci Suvignano”

Inserito da casoledelsa il 28 Agosto 2013

Nella giornata di ieri (martedì 27 agosto) si è svolto un incontro di coordinamento per definire i dettagli organizzativi della manifestazione che, indetta dal Comune di Monteroni d’Arbia e dalla Provincia di Siena, ha visto la partecipazione delle associazioni che fin da subito hanno condiviso il percorso, ovvero Arci Siena, Libera Siena, Coop Centro Italia, Cgil e Avviso Pubblico. Presenti anche i rappresentanti di Cisl, Uil, Lega Ambiente, Protezione Civile, Consulta del Volontariato, Misericordia, Pubblica Assistenza, Anpi Provinciale, Partito Democratico, Sinistra Ecologia e Libertà provinciale e comunale, Comunisti Italiani, Giovani Comunisti e Unione degli Studenti di Siena.

“La manifestazione è aperta alla partecipazione di tutti i soggetti associativi, le forze politiche e sociali, e tutti i cittadini che si riconoscono in questa battaglia di legalità. - spiega il Sindaco di Monteroni d’Arbia, Jacopo Armini – Proprio dalla gente comune abbiamo ricevuto in questi giorni i messaggi più convinti che ci spingono ad andare avanti in questa battaglia di legalità e giustizia, che vogliamo combattere in modo civile ma con proposte concrete e fattibili. Per questo con l’iniziativa di domenica 8 settembre vogliamo ampliare il più possibile la partecipazione, in modo da attirare l’attenzione nazionale e  sensibilizzare Governo e Parlamento sull’opportunità di bloccare il percorso di vendita al miglior offerente individuato dall’Agenzia nazionale per l’amministrazione dei beni sequestrati alla criminalità. Vogliamo assolutamente impedire che Suvignano possa ritornare in mani sbagliate”.

“Il riutilizzo dei beni è infatti il più importante strumento per sottrarre consenso alle organizzazioni criminali, riaffermare la legalità, creare opportunità di lavoro e sviluppo sociale – si legge nell’appello diffuso in queste ore - La vendita non garantisce tutto questo e, non si dimentichi, in essa è contenuto il rischio che i beni confiscati vengano di fatto restituiti ai mafiosi a cui sono stati sottratti”.

“Vogliamo essere il più concreti possibile – conclude Armini - chiedendo al Governo e al Parlamento di intervenire immediatamente sulla vicenda e di fermare la procedura di vendita. Proponiamo anche l’apertura di un tavolo istituzionale per attuare il progetto di riutilizzo sociale e di rilancio dell’azienda che abbiamo presentato con Regione, Provincia, Arci e Libera e sul quale restiamo profondamente convinti della sua validità economica, sociale e per la tutela degli interessi del territorio”.

Il programma di “Riprendiamoci Suvignano”

La manifestazione di domenica 8 settembre inizierà con la Marcia della Legalità organizzata da Coop Centro Italia (sezione soci Chianti, Crete, Siena e Valdarbia) con raduno alle 9.30 alla Coop di Monteroni d’Arbia. Il concentramento è fissato alle ore 11 lungo la SP34 per Murlo, a circa 1km dalla tenuta di Suvignano, presso le stalle dell’azienda. La manifestazione prevede interventi e contributi di rappresentanti nazionali, regionali e locali

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Pd: «Non vendete la tenuta di Suvignano»

Inserito da casoledelsa il 26 Agosto 2013

“Una decisione che non condividiamo e che rischia di avere gravi conseguenze. La legge sui beni confiscati alla mafia non è stata fatta per far fare cassa allo stato”. Con queste parole Niccolò Guicciardini, segretario provinciale del Partito democratico di Siena, commenta la decisione dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione dei beni sequestrati alla criminalità organizzata, di mettere in vendita la tenuta agricola di Suvignano, nel comune di Monteroni d’Arbia, confiscata alla mafia nel 1994.

“Siamo delusi – continua Guicciardini - dalla decisione di vendere al miglior offerente la tenuta di Suvignano. Una decisione che tradisce le finalità della legge sui beni confiscati alla mafia e che non è certo in sintonia con la memoria di Pio La Torre, che si impegnò tenacemente per la legge sulla confisca dei beni alla criminalità organizzata. Il Comune di Monteroni d’Arbia, insieme alla Provincia di Siena, alla Regione Toscana e a molte associazioni, tra cui Libera ed Arci, avevano presentato un serio progetto di sviluppo e rilancio economico della tenuta. Un percorso che abbiamo sostenuto con entusiasmo e che ci rammarichiamo di veder sfumare nel nulla. Non intendiamo accettare questa decisione, siamo pronti ad andare a protestare a Roma e a fare tutto il possibile per evitare un errore così grave. Mi auguro che al più presto arrivi anche una risposta concreta da Roma, perché la difesa della legalità non può essere messa in secondo piano”.

“Ci sembra sbagliato - spiega Luigi Dallai, parlamentare senese del Pd - che gli appelli lanciati dagli amministratori locali non siano stati recepiti. Porteremo avanti la battaglia a favore della legalità che ha visto impegnarsi le istituzioni locali senesi in un progetto di rilancio e di crescita della tenuta che va nella direzione giusta, perché si muove nel rispetto della legge che prevede il riutilizzo pubblico dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Per questa ragione sottoporremo, insieme al colleghi Susanna Cenni e David Ermini, un’interrogazione al ministro degli Interni per conoscere quali iniziative intende prendere perché sia garantito il principio di legge per cui i beni confiscati siano utilizzati a fini sociali”.

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

FASSINO: INCENTIVARE LE UNIONI DEI COMUNI PER UN NUOVO ASSETTO ISTITUZIONALE E DI GOVERNO DEL PAESE

Inserito da casoledelsa il 24 Agosto 2013

Fassino: “Incentivare le unioni dei comuni per un nuovo assetto istituzionale e di governo del Paese”
Un lungo e approfondito dibattito sulle riforme istituzionali, il futuro del Paese, il ruolo degli enti locali e dello Stato in questa fase di grandi cambiamenti sociali ed economici. E’ quello che si è svolto ieri alla Festa provinciale del Partito democratico senese, presso la Fortezza medicea di Siena dove si sta svolgendo la kermesse democratica. Ospiti dell’incontro, coordinato da Laura Mannucci, della segreteria provinciale del Pd senese, Piero Fassino, presidente dell’Anci e sindaco di Torino; Simone Bezzini, presidente della Provincia di Siena e Ivan Ferrucci, segretario regionale del Pd toscano. Fassino, “Riconoscere agli enti locali il ruolo di governo fondamentale che svolgono”. “Se la politica vuole esercitare la sua funzione di direzione – ha detto Fassino – deve stare al passo con i cambiamenti sociali che ci sono stati negli ultimi trenta anni. Noi oggi abbiamo bisogno di istituzioni che siano più rapide nelle decisioni e nel loro funzionamento, più efficienti nelle politiche che praticano e negli obiettivi che realizzano. Tutto questo richiede delle riforme radicali: la prima è una semplificazione normativa, ordinamentale e legislativa, in quanto il Paese è avviluppato in una camicia di forza burocratica che è un blocco allo sviluppo. La seconda riforma è restituire ai comuni, che sono l’istituzione fondamentale nel governo dei problemi che riguardano la vita dei cittadini, risorse e autonomie così che possano amministrare al meglio. Dobbiamo, poi, cambiare i rapporti tra Stato ed enti locali sul piano finanziario e fiscale, garantendo ai comuni le risorse indispensabili per poter offrire i servizi essenziali, dagli asili nido alle scuole materne, dall’assistenza agli anziani ai trasporti. Da troppi anni, al contrario, le risorse a disposizione dei comuni sono state ridotte ed ora è necessario aprire una stagione nuova nella quale si torni a riconoscere il ruolo fondamentale degli enti locali nel gestire i problemi delle persone, delle famiglie e delle imprese. Dobbiamo, poi, rimettere mano alle funzioni e alle competenze dei diversi organi istituzionali, liberando il Paese da quella giungla istituzionale che costa, paralizza e ritarda il raggiungimento di obiettivi fondamentali”. Per quanto riguarda il tema delle Province, il presidente dell’ANCI ha sottolineato la necessità di “incentivare le unioni dei comuni, perché gli 8mila comuni, 5mila dei quali con meno di 3mila abitanti sono un’articolazione istituzionale della società che corrisponde ad un’altra fase della vita del nostro Paese. Incentivare le unioni dei comuni significa mettere la amministrazioni comunali nelle condizioni di avere dimensioni di scala per gestire i servizi. La riorganizzazione della dimensione comunale dà anche senso alla riorganizzazione dell’istituzione intermedia tra regioni e comuni. Io credo che si debba delegare ad ogni regione la decisione da prendere, insieme ai comuni, su quali forme istituzionali di area intermedia creare. Tutto questo – ha concluso Fassino è possibile sole se gli attori istituzionali collaborano e interagiscono nel rispetto reciproco delle loro competenze. E’ indispensabile, infatti, che non ci siano sovrapposizioni tra il lavoro dei sindaci e quello dei presidenti di regione”. Bezzini “Serve un progetto di riforma istituzionale concreto e utile al Paese”. “Il nostro Paese – ha sottolineato Bezzini – ha bisogno di un riforma delle autonomie locali che renda il sistema istituzionale più moderno e meno costoso. Purtroppo ho l’impressione che anche la proposta del ministro Graziano Del Rio sia a rischio di illegittimità costituzionale e debba essere migliorata dal Governo e dal Parlamento nella discussione delle prossime settimane. Non vorrei che si riproducesse un nuovo pasticcio come è avvenuto negli anni scorsi con interventi che si sono susseguiti e poi sono stati dichiarati illegittimi dalla Consulta. L’augurio è che ci sia uno spazio per migliorare questo percorso e per realizzare un progetto che sia davvero utile al nostro Paese, ai cittadini, alle famiglie e alle imprese. Un progetto che riesca a produrre dei risparmi nel funzionamento della pubblica amministrazione. Noi, come abbiamo sempre detto, siamo disponibili a discuterlo e siamo disponibili a metterci in discussione accettando un processo di cambiamento. Questo processo, però deve essere un cambiamento concreto e utile per le nostre comunità”. Ferrucci: “Prima del congresso un seminario del Pd sulle riforme istituzionali”. “Quando fui eletto segretario regionale – ha detto Ferrucci – parlai di due appuntamenti da organizzare prima del congresso del partito: il seminario sulle riforme istituzionali e la conferenza programmatica. Abbiamo la necessità, infatti, di ridefinire un nuovo modello istituzionale locale, anche alla luce di venticinque anni di esperienza amministrativa nella nostra regione. Venticinque anni caratterizzati dalla parola ‘decentramento’ come chiave per definire un modello di sistema e di governo. Oggi questa idea è in discussione e noi dobbiamo essere pronti ad una visione complessiva dei processi che avvengono, soprattutto sul fronte delle funzioni istituzionali da ridefinire tra regioni ed enti locali. Si tratta di un passaggio che necessita di riforme profonde a livello nazionale e il Pd può essere protagonista di questa fase, a maggior ragione nei territori dove siamo al governo”. Un lungo e approfondito dibattito sulle riforme istituzionali, il futuro del Paese, il ruolo degli enti locali e dello Stato in questa fase di grandi cambiamenti sociali ed economici. E’ quello che si è svolto ieri alla Festa provinciale del Partito democratico senese, presso la Fortezza medicea di Siena dove si sta svolgendo la kermesse democratica. Ospiti dell’incontro, coordinato da Laura Mannucci, della segreteria provinciale del Pd senese, Piero Fassino, presidente dell’Anci e sindaco di Torino; Simone Bezzini, presidente della Provincia di Siena e Ivan Ferrucci, segretario regionale del Pd toscano. Fassino, “Riconoscere agli enti locali il ruolo di governo fondamentale che svolgono”. “Se la politica vuole esercitare la sua funzione di direzione – ha detto Fassino – deve stare al passo con i cambiamenti sociali che ci sono stati negli ultimi trenta anni. Noi oggi abbiamo bisogno di istituzioni che siano più rapide nelle decisioni e nel loro funzionamento, più efficienti nelle politiche che praticano e negli obiettivi che realizzano. Tutto questo richiede delle riforme radicali: la prima è una semplificazione normativa, ordinamentale e legislativa, in quanto il Paese è avviluppato in una camicia di forza burocratica che è un blocco allo sviluppo. La seconda riforma è restituire ai comuni, che sono l’istituzione fondamentale nel governo dei problemi che riguardano la vita dei cittadini, risorse e autonomie così che possano amministrare al meglio. Dobbiamo, poi, cambiare i rapporti tra Stato ed enti locali sul piano finanziario e fiscale, garantendo ai comuni le risorse indispensabili per poter offrire i servizi essenziali, dagli asili nido alle scuole materne, dall’assistenza agli anziani ai trasporti. Da troppi anni, al contrario, le risorse a disposizione dei comuni sono state ridotte ed ora è necessario aprire una stagione nuova nella quale si torni a riconoscere il ruolo fondamentale degli enti locali nel gestire i problemi delle persone, delle famiglie e delle imprese. Dobbiamo, poi, rimettere mano alle funzioni e alle competenze dei diversi organi istituzionali, liberando il Paese da quella giungla istituzionale che costa, paralizza e ritarda il raggiungimento di obiettivi fondamentali”. Per quanto riguarda il tema delle Province, il presidente dell’ANCI ha sottolineato la necessità di “incentivare le unioni dei comuni, perché gli 8mila comuni, 5mila dei quali con meno di 3mila abitanti sono un’articolazione istituzionale della società che corrisponde ad un’altra fase della vita del nostro Paese. Incentivare le unioni dei comuni significa mettere la amministrazioni comunali nelle condizioni di avere dimensioni di scala per gestire i servizi. La riorganizzazione della dimensione comunale dà anche senso alla riorganizzazione dell’istituzione intermedia tra regioni e comuni. Io credo che si debba delegare ad ogni regione la decisione da prendere, insieme ai comuni, su quali forme istituzionali di area intermedia creare. Tutto questo – ha concluso Fassino è possibile sole se gli attori istituzionali collaborano e interagiscono nel rispetto reciproco delle loro competenze. E’ indispensabile, infatti, che non ci siano sovrapposizioni tra il lavoro dei sindaci e quello dei presidenti di regione”. Bezzini “Serve un progetto di riforma istituzionale concreto e utile al Paese”. “Il nostro Paese – ha sottolineato Bezzini – ha bisogno di un riforma delle autonomie locali che renda il sistema istituzionale più moderno e meno costoso. Purtroppo ho l’impressione che anche la proposta del ministro Graziano Del Rio sia a rischio di illegittimità costituzionale e debba essere migliorata dal Governo e dal Parlamento nella discussione delle prossime settimane. Non vorrei che si riproducesse un nuovo pasticcio come è avvenuto negli anni scorsi con interventi che si sono susseguiti e poi sono stati dichiarati illegittimi dalla Consulta. L’augurio è che ci sia uno spazio per migliorare questo percorso e per realizzare un progetto che sia davvero utile al nostro Paese, ai cittadini, alle famiglie e alle imprese. Un progetto che riesca a produrre dei risparmi nel funzionamento della pubblica amministrazione. Noi, come abbiamo sempre detto, siamo disponibili a discuterlo e siamo disponibili a metterci in discussione accettando un processo di cambiamento. Questo processo, però deve essere un cambiamento concreto e utile per le nostre comunità”. Ferrucci: “Prima del congresso un seminario del Pd sulle riforme istituzionali”. “Quando fui eletto segretario regionale – ha detto Ferrucci – parlai di due appuntamenti da organizzare prima del congresso del partito: il seminario sulle riforme istituzionali e la conferenza programmatica. Abbiamo la necessità, infatti, di ridefinire un nuovo modello istituzionale locale, anche alla luce di venticinque anni di esperienza amministrativa nella nostra regione. Venticinque anni caratterizzati dalla parola ‘decentramento’ come chiave per definire un modello di sistema e di governo. Oggi questa idea è in discussione e noi dobbiamo essere pronti ad una visione complessiva dei processi che avvengono, soprattutto sul fronte delle funzioni istituzionali da ridefinire tra regioni ed enti locali. Si tratta di un passaggio che necessita di riforme profonde a livello nazionale e il Pd può essere protagonista di questa fase, a maggior ragione nei territori dove siamo al governo”. - See more at: http://www.sienapartitodemocratico.it/pdsiena/fassino-%e2%80%9cincentivare-le-unioni-dei-comuni-per-un-nuovo-assetto-istituzionale-e-di-governo-del-paese%e2%80%9d/#sthash.BGbYIjMz.dpuf

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

AGEVOLAZIONI BOLLETTA ACQUA

Inserito da casoledelsa il 16 Agosto 2013

AGEVOLAZIONI BOLLETTA ACQUA
Nota sintetica
Per nuclei familiari che si trovano in determinate condizioni relative all’età, al reddito, al numero dei componenti familiari, alle condizioni di salute, i gestori applicano riduzioni percentuali sulla bolletta dell’acqua

Al fine di dimostrare il possesso del requisito economico i richiedenti dovranno rendere apposita autodichiarazione del loro ISEE.

Utenze condominiali
Le suddette agevolazioni possono essere usufruite anche dai nuclei familiari, in possesso dei requisiti previsti, che si trovino all’interno di una utenza condominiale. In questo caso l’istanza dovrà essere presentata dall’Amministrazione del Condominio e corredata dalla necessaria documentazione.

A.A.T.O. 6
L’A.A.T.O. (Autorità di Ambito Territoriale Ottimale) 6 Ombrone ha modificato il valore dell’indicatore ISEE per il riconoscimento delle agevolazioni tariffarie per la bolletta dell’acqua.

I Comuni della provincia di Siena interessati sono: Abbadia S.Salvatore, Asciano, Buonconvento, Casole d’Elsa, Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga, Castiglione d’Orcia, Cetona, Chiusdino, Colle di Val d’Elsa, Gaiole in Chianti, Montalcino, Monteriggioni, Monteroni d’Arbia, Monticiano, Murlo, Piancastagnaio, Pienza, Radda in Chianti, Radicofani, Rapolano Terme, San Casciano dei Bagni, San Giovanni d’Asso, San Quirico d’Orcia, Sarteano, Siena, Sovicille, Trequanda.
Bolletta ridotta del 70% (compresa la quota fissa)
a) Nuclei familiari con indicatore ISEE fino a 8.330,36 euro
b) Nuclei familiari con indicatore ISEE fino a 11.537,04 euro, in presenza di:
1) almeno un componente portatore di handicap (certificazione Asl);
2) un componente con un grado di invalidità superiore al 66% (certificazione Asl);
3) nucleo familiare interamente composto da ultrasessantacinquenni;
4) un componente che, a causa di particolari condizioni mediche, necessiti di un significativo maggior utilizzo di acqua (certificazione Asl).
Bolletta ridotta del 50% (compresa la quota fissa)
c) Nuclei familiari composti da 4 o più persone con indicatore ISEE fino a 12.452,60 euro
I nuclei familiari che rientrano nelle suddette agevolazioni sono esentati dal versamento della cauzione.
La domanda per usufruire delle agevolazioni deve essere presentata al Gestore a partire dal 1° luglio e non oltre il 30 ottobre di ogni anno, a mezzo del modulo predisposto. Le agevolazioni hanno effetto nell’anno successivo.

A.A.T.O. 5
Anche l’A.A.T.O. (Autorità di Ambito Territoriale Ottimale) 5 “Toscana Costa” ha modificato il valore dell’indicatore ISEE per il riconoscimento delle agevolazioni tariffarie per la bolletta dell’acqua.

Il Comune della provincia di Siena interessato è Radicondoli.

Tariffa ridotta del 25% e quota fissa ridotta del 50%
a) Nuclei familiari con indicatore ISEE fino a 8.955 euro
Tariffa ridotta del 25% e quota fissa esente

a) Nuclei familiari con indicatore ISEE fino a 11.940 euro in cui sia presente un soggetto che a causa di particolari condizioni mediche necessiti di un maggior utilizzo di acqua.

La domanda per usufruire delle agevolazioni deve essere presentata al Gestore dal 1° al 30 settembre di ogni anno, a mezzo del modulo predisposto. Le agevolazioni hanno effetto nell’anno successivo.

Per i nuclei familiari facenti parte di complessi condominiali con numero di condomini non superiori a 4, ove non sia presente l’Amministratore, potranno presentare l’istanza direttamente.

A.A.T.O. 4
Ricordiamo che il ‘fondo utenze deboli’ dell’ A.A.T.O. 4 Alto Valdarno prevede un’agevolazione tariffaria dei consumi dell’acqua pari al 50% della tariffa base per tutte le famiglie (utenze domestiche) che presentano un ISEE inferiore a 8.030 euro.

I Comuni della provincia di Siena interessati sono: Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, Sinalunga e Torrita di Siena.

L’agevolazione decorre dalla data di presentazione della domanda.

Oltre al modello ISEE, in corso di validità, va presentata un’autocertificazione della residenza e della lettura del contatore.

Se si abita in un condominio serve anche l’autocertificazione da parte dell’amministratore condominiale del consumo presunto annuo dell’utente per cui si richiede l’agevolazione.

A.A.T.O. 2
I Comuni della provincia di Siena interessati sono: Poggibonsi e S. Gimignano
I requisiti e la misura del contributo sono stabiliti dal singolo Comune tramite i Servizi Sociali. Occorre pertanto che i cittadini si rivolgano direttamente alle suddette strutture.

Per assistenza alla compilazione della modulistica rivolgersi agli uffici del CAAF-CGIL presenti nelle sedi della CGIL.

Siena, luglio 2013

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Leggere è volare….

Inserito da casoledelsa il 16 Agosto 2013


Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

I RISTORANTI DELLA FESTA PROVINCIALE

Inserito da casoledelsa il 14 Agosto 2013


Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

SVASTICHE A STAZZEMA - LA CONDANNA DELLA REGIONE TOSCANA

Inserito da casoledelsa il 13 Agosto 2013

Svastiche a Stazzema, la condanna della Regione Toscana

FIRENZE – “Un’offesa non solo alle 560 vittime di Sant’Anna che solo ieri abbiamo commemorato, alla presenza del ministro Carrozza, ma a tutti i cittadini italiani, che non possono che avere come riferimento i valori della democrazia e del rispetto della vita, contro ogni revisionismo e contro ogni apologia del nazifascismo”. Con queste parole il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha espresso la sua condanna per le svastiche tracciate in questi giorni nei muri di Stazzema. “Un gesto tanto più grave in quanto colpisce un territorio così duramente segnato dalla violenza nazi-fascista – sottolinea Rossi – E se è importante che siano stati gli stessi abitanti a segnalare quanto avvenuto e offrire la loro collaborazione agli investigatori, non possiamo sottovalutare quanto è successo. Troppi gli episodi in Italia e in Europa anche in queste ultime settimane, dagli striscioni di auguri a Priebke alla tentazione che qualcuno ha avuto in Ungheria di celebrare il criminale nazista Làszlò Csatary come una sorta di eroe nazionale. Eventi che confermano la necessità di rafforzare il nostro impegno per la memoria, un impegno che vedrà proprio Sant’Anna protagonista, come concordato l’anno scorso anche con il presidente del Parlamento europeo Schultz, nella commemorazione dell’eccidio”.

Dure parole di condanna anche dall’assessore alla cultura Cristina Scaletti, che ieri ha rappresentato il governo regionale nella commemorazione: “Uno schiaffo alla memoria, alle vittime e a tutti i cittadini che vivono seguendo gli insegnamenti dei giusti, ispirati dal loro senso civico e dal coraggio di scegliere. Queste svastiche sono un terribile segnale, che segue altri episodi altrettanto vili e preoccupanti: da quello avvenuto a Modena qualche giorno fa, agli episodi di razzismo ai danni del ministro Kyenge. La Regione Toscana ha investito nel sistema della memoria risorse ed energie e continuerà a farlo, con maggior forza. Continueremo ad essere parte civile ai processi sulle stragi nazifasciste e a portare i ragazzi nei campi di sterminio con il Treno della Memoria. Il razzismo si combatte solo con la cultura e la conoscenza, parlando ai giovani, raccontando loro gli orrori del passato e fornirgli tutti gli strumenti per essere cittadini onesti e consapevoli”

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

FESTA PROVINCIALE PD PROGRAMMA:

Inserito da casoledelsa il 12 Agosto 2013

FESTA DEMOCRATICA
PROVINCIALE

SIENA, FORTEZZA
MEDICEA

8-25 AGOSTO 2013

UN FUTURO CHE RIPARTE DA
QUI.

IL TERRITORIO E IL PARTITO: LE VOSTRE IDEE DA
CONDIVIDERE

GIOVEDI 8 AGOSTO

Stand Giovani democratici – Music
Pub

Ore 18.30 – NE PARLIAMO IN
FORTEZZA…

CooperarSi: economia e solidarietà, un binomio per
uscire dalla crisi

con Michele Frullanti,
presidente ArsiCoop – Consorzio sociale Toscana Sud

Tiziano Scarpelli,
assessore provinciale alle attività produttive

Simonetta Pellegrini, assessore provinciale al welfare e formazione lavoro

Umberto Dal Maso,
direttore Consorzio Archè

Stefano Alvati,
amministratore delegato Renovo Bioenergy

coordina Giovanni Avena,
comitato di segreteria provinciale Pd

Spazio dibattiti

Ore 21.00 “Ripartiamo da qui”. Le Feste democratiche al tempo
della crisi

Con Lino Paganelli,
responsabile nazionale Feste Pd

Laura Mannucci,
esecutivo provinciale Pd

Spazio dibattiti

Ore 21.45 Il
diritto alla salute: le priorità della provincia di Siena

Con Luigi Marroni,
assessore regionale diritto alla salute

Rosanna Pugnalini,
consigliere regionale Pd

Anna Ferretti,
assessore alla sanità del Comune di Siena

Coordina Gianni Guazzi,
consigliere Pd Comune di Siena

Stand Giovani democratici – Music
Pub

Ore 23.00 – LIBRI SOTTO LE
STELLE

Islanda chiama Italia di
Andrea Degl’Innocenti

Con Andrea Degl’Innocenti,
autore

Francesco Carnesecchi,
esecutivo provinciale Pd

VENERDI 9 AGOSTO

Spazio dibattiti

Ore 21.00 Vivere la politica: tra presente e
futuro

Con Rosy Bindi,
deputato Pd

Interverranno:

Mario Ronchi, presidente del Consiglio comunale Comune di
Siena

Valeria Donato,
segreteria provinciale giovani democratici

Presiede Valeria Agnelli, esecutivo provinciale Pd

Palco centrale – Anfiteatro

ore 21.30 Lo stres caballeros

Stand Giovani democratici – Music
Pub

Ore 22.30 – LIBRI SOTTO LE STELLE

Questa è la mia gente di
Ivan Scalfarotto

Con Ivan Scalfarotto,
deputato Pd

Giancarlo Pagliai,
direzione provinciale Pd

Coordina Sofia Barneschi,
giovani democratici

SABATO 10 AGOSTO

Stand Giovani democratici – Music
Pub

Ore 18.30 – NE PARLIAMO IN
FORTEZZA…

Ultime dalla Camera. Incontro con la parlamentare
senese
Susanna Cenni

Presiede Leonardo Carta,
comitato di segreteria provinciale Pd

Spazio dibattiti

Ore 21.00A tu per tu con Enrico
Rossi

intervista al Presidente della Regione Toscana

Presiede Carolina persi,
capogruppo Pd Comune di Siena

Palco centrale – Anfiteatro

ore 21.30 Elisa e gli amici di
balera

Wine Bar Bastione S. Domenico

Ore 23.00 – LIBRI SOTTO LE STELLE

La confraternita oscura di
Federico Chiezzi

Con Federico Chiezzi,
autore

Sergio Kuzmanovic,
segretario provinciale giovani democratici

DOMENICA 11 AGOSTO

ore 17.30
Tombola gigante

Stand Giovani democratici – Music
Pub

APERILIBRI PRESENTA

Ore 18.30Io
vagabondo. 50 anni di vita con i Nomadi
di
Beppe Carletti

Con Beppe Carletti

Spazio dibattiti

Ore 21.30A tu per tu con Bruno
Valentini
intervista al sindaco del Comune di
Siena

Palco centrale – Anfiteatro

Ore 22.30 – NOMADI IN
CONCERTO
(ingresso a
pagamento)

LUNEDI 12 AGOSTO

Stand Giovani democratici – Music
Pub

APERILIBRI PRESENTA

Ore 18.30 Servi. Il paese sommerso dei clandestini a
lavoro
di Marco Rovelli

Con Marco Rovelli,
autore

Claudio Guggiari,
segretario generale Cgil Siena

Coordina Andrea Vignini,
segretario comunale Gd Siena

Spazio dibattiti

Ore 21.00La
sfida di Siena candidata a capitale europea della cultura
2019

Con Matteo Orfini,
deputato Pd

Bruno Valentini,
sindaco del Comune di Siena

Luigi Dallai,
deputato Pd

Coordina
Rita Petti
,
consigliere Pd Comune di Siena

Palco centrale – Anfiteatro

ore 21.30 Portorico

Stand Giovani democratici – Music
Pub

Ore 22.00 ConcertoRecital In attitudine di sogno e di
combattimento

Con Marco Rovelli, voce

Lara Vecoli, violoncello

MARTEDI 13 AGOSTO

Wine Bar Bastione S. Domenico

Ore 18.30 – NE PARLIAMO IN
FORTEZZA…

Muoversi in provincia di Siena: la mobilità e le
priorità infrastrutturali del nostro territorio

Con Vincenzo Ceccarelli,
assessore regionale ai trasporti

Marco Macchietti,
assessore provinciale alle politiche della mobilità

Stefano Maggi,
assessore ai trasporti del Comune di Siena

Paolo Mazzini,
assessore ai lavori pubblici del Comune di Siena

Coordina Fabio Panci,
comitato di segreteria provinciale Pd

Spazio dibattiti

Ore 21.00 – A tu per tu con Alessandro
Mugnaioli

intervista al segretario comunale Pd Siena

Palco centrale – Anfiteatro

Ore 22.30 – MARTA SUI TUBI in concerto

MERCOLEDI 14 AGOSTO

Spazio dibattiti

Ore 21.00Il futuro dell’economia in Italia e nel nostro
territorio

Con Alessandro Profumo,
presidente Banca Monte dei Paschi di Siena

Coordina Sergio Rizzo,
editorialista del “
Corriere della Sera”

Palco centrale – Anfiteatro

Ore 22.30 – KILLERQUEEN, Official Italian Queen Tribute
Band

GIOVEDI’ 15 AGOSTO

Palco centrale – Anfiteatro

ore 21.30 I ribelli del fox

VENERDI’ 16 AGOSTO

Palco centrale – Anfiteatro

ore 21.30 Silvia e il trio
luna

SABATO 17 AGOSTO

Stand Giovani democratici – Music
Pub

Ore 18.30 – NE PARLIAMO IN
FORTEZZA…

Come si diffonde l’infezione: la penetrazione della
criminalità organizzata in Toscana

Wine Bar Bastione S. Domenico

APERILIBRI PRESENTA

Ore 18.30
La casa del Pino
di
Lorella Carli

Con Lorella Carli,
autore

Claudia Foti,
comitato di segreteria provinciale Pd

Coordina Carlotta Lecami,
segreteria provinciale Gd

Spazio dibattiti

Ore 21.30 A tu per tu con Simone
Bezzini

intervista al Presidente della Provincia di Siena

Presiede Alberto Taccioli,
capogruppo Pd in consiglio provinciale

Palco centrale – Anfiteatro

ore 21.30 Spettacolo della Scuola di Ballo
MG

Stand Giovani democratici – Music
Pub

Ore 22.30 – LIBRI SOTTO LE
STELLE

Ad occhi aperti. Il paesaggio senese tra armonia e
cemento
di Gianni Resti

Con Gianni Resti,
autore

Giacomo Bassi,
vicepresidente associazione Beni italiani patrimonio
dell’Unesco

Accompagnamento musicale Jazz Quartet

Mirco Mariottini – clarinetto, Francesco Fiorenzani – chitarra, Marco Benedetti – contrabbasso, Giovanni Paolo
Liguori

batteria

DOMENICA 18 AGOSTO

ore 17.30
Tombola gigante

Stand Giovani democratici – Music
Pub

APERILIBRI PRESENTA

Ore 18.30 La
solitudine dell’ala destra. Storia poetica del calcio
mondiale
di Fernando Acitelli

Con Fernando Acitelli,
autore

Mario Beretta, allenatore A.C. Siena

Massimiliano Bruttini,
consigliere Pd Comune di Siena

Coordina Dario Ceccherini, docente

Wine Bar Bastione S. Domenico

Ore 18.30 – NE PARLIAMO IN
FORTEZZA…

L’attività venatoria e le politiche ambientali nel
futuro della Toscana e della provincia di Siena

Con Marco Spinelli,
consigliere regionale Pd

Anna Betti,
assessore provinciale alla caccia

Coordina Ilario Cottini,
comitato di segreteria provinciale Pd

Sono state invitate a partecipare le categorie e le
associazioni di settore

Spazio dibattiti

Ore 21.00Opportunità e rischi della riforma
costituzionale

Con Luigi Berlinguer,
europarlamentare Pd

Andrea Biagianti,
esecutivo provinciale Pd

Coordina Fausto Bertoncini,
esecutivo provinciale Pd

Palco centrale – Anfiteatro

ore 21.30Danza
sotto le stelle
con
il
Centro studi Siena Danzadirezione artistica Anastasia Sardo

Stand Giovani democratici – Music
Pub

Ore 23.00 – LIBRI SOTTO LE
STELLE

Un inverno in versi di
Francesco Ricci

Con Francesco Ricci,
autore

Tommaso Ghezzi,
segreteria provinciale giovani democratici

Accompagnamento musicale con
Quartetto Jazz senese
Matteo Guerrini – chitarra Agostino Longo – tastiere Giovanni Miatto – basso elettrico Michelangelo Attardo – batteria

LUNEDI 19 AGOSTO

Stand Giovani democratici – Music
Pub

APERILIBRI PRESENTA

Ore 18.30Il
coraggio di essere giovani
di
Samuele Mascarin

Con Samuele Mascarin,
autore

Patrizio Mecacci,
segretario metropolitano Pd Firenze

Coordina
Sergio Kuzmanovic
,
segretario provinciale giovani democratici

Hanno assicurato la partecipazione gli ex segretari
provinciali della Sinistra Giovanile

Spazio dibattiti

Ore 21.00
A tu per tu con Niccolò
Guicciardini
intervista al segretario provinciale Pd
Siena

Palco centrale – Anfiteatro

ore 21.30 I Borgogni

Wine Bar Bastione S. Domenico

Ore 22.30 – MUSICA SOTTO LE
STELLE

Con Jazz QuartetGiovanni Benvenuti – sassofono, Francesco Fiorenzani – chitarra, Marco Benedetti –contrabbasso, Giovanni Paolo
Liguori

batteria

MARTEDI 20 AGOSTO

Wine Bar Bastione S. Domenico

APERILIBRI PRESENTA

Ore 18.30
Mad in Italy
di
Giampiero Cito e
Antonio Paolo

Con
Giampiero Cito,
autore

Antonio Paolo, autore

Maurizio Boldrini, docente e giornalista

Stand Giovani democratici – Music
Pub

Ore 18.30 – NE PARLIAMO IN
FORTEZZA…

Open Pd: le donne verso il
Congresso

Con Claudia Foti,
portavoce della Conferenza provinciale delle Donne
democratiche

Beatrice Di Iacovo,
consigliere provinciale Pd

Carolina Persi,
capogruppo Pd Comune di Siena

Coordina Francesca Bianchi,
comitato di segreteria provinciale Pd

Spazio dibattiti

Ore 21.00Idee a confronto per la valorizzazione dei talenti
nelle Terre di Siena

Palco centrale – Anfiteatro

ore 21.30 Nanni Tim 2000

Wine Bar Bastione S. Domenico

Ore 22.30 – MUSICA SOTTO LE
STELLE

Con Quartetto Jazz seneseMatteo Guerrini chitarra – Agostino Longo – tastiere Giovanni Miatto – basso elettrico – Andrea Beninati, batteria

MERCOLEDI 21 AGOSTO

Wine Bar Bastione S. Domenico

APERILIBRI PRESENTA

Ore 18.30 “Ripensare ‘Il Principe’ di Machiavelli nell’età
della globalizzazione”
,
numero speciale della rivista “Testimonianze”

Con Severino Saccardi, giornalista

Valdo Spini,
presidente
comitato scientifico della Biblioteca Nazionale
Centrale di Firenze

Roberto Barzanti,
storico e giornalista

Coordina Maurizio Boldrini,
docente e giornalista

Stand Giovani democratici – Music
Pub

Ore 18.30 – NE PARLIAMO IN
FORTEZZA…

La
Toscana un “nido” per tradizione: idee, esperienze dall’infanzia alla scuola
superiore

Con Stella Targetti,
assessore regionale alla scuola

Simonetta Pellegrini,
assessore provinciale al welfare e formazione lavoro

Alessandro Masi,
vicepresidente della Conferenza provinciale istruzione

Coordina Elisa Tozzetti,
comitato di segreteria provinciale Pd

Spazio dibattiti

Ore 21.00“A
tu per tu con Guglielmo Epifani”

intervista al segretario nazionale Pd

Con Claudio Sardo,
direttore de “l’Unità”

Presiede Niccolò Guicciardini,
segretario provinciale Pd

Palco centrale – Anfiteatro

Ore 22.30 – LO
STATO SOCIALE in concerto

GIOVEDI 22 AGOSTO

Stand Giovani democratici – Music
Pub

APERILIBRI PRESENTA

Ore 18.30 Nel Paese dei balocchi di
Filippo Torrigiani

Con Filippo Torrigiani,
autore

Serenella Pallecchi,
presidente provinciale Arci Siena

Andrea Campinoti,
presidente nazionale Avviso pubblico

Stefano Nardi,
segreteria provinciale giovani democratici

Coordina Claudia Rumachella, comitato di segreteria provinciale
Pd

Wine Bar Bastione S. Domenico

Ore 18.30 – NE PARLIAMO IN
FORTEZZA…

L’autostrada dei diritti

Con Giancarlo Pagliai,
direzione provinciale Pd

Simone Vigni,
consigliere Pd Comune di Siena

Coordina Livia Gabbricci,
segreteria provinciale Gd

Spazio dibattiti

Ore 21.00 Riformare le istituzioni per far ripartire
l’Italia

Con Piero Fassino,
presidente Anci

Simone Bezzini,
presidente della Provincia di Siena

Ivan Ferrucci,
segretario regionale Pd Toscana

Coordina Laura Mannucci,
esecutivo provinciale Pd

Palco centrale – Anfiteatro

ore 21.30 Gli amici della
notte

Wine Bar Bastione S. Domenico

Ore 23.00 – LIBRI SOTTO LE
STELLE

La lunga notte delle
lucciole
di Giada Guidotti

Con Giada Guidotti,
autore

Bruno Contigiani,
scrittore

Coordina Filomena Convertito,
comitato di segreteria provinciale Pd

Accompagnamento musicale con
Jazz ensamble Tobia Bondesan – sassofono, Giovanni Ghizzani – tastiere, Michele Bondesan – contrabbasso, Dario Pagani – batteria

VENERDI 23 AGOSTO

Wine Bar Bastione S. Domenico

Ore 18.30 – NE PARLIAMO IN
FORTEZZA…

Il punto sull’economia toscana: la strada da
percorrere per uscire dalla crisi e agganciare la ripresa

Con Gianfranco Simoncini,
assessore regionale alle attività produttive

Cecilia Carmassi,
responsabile nazionale lavoro Pd

Fulvio Mancuso,
vicesindaco del Comune di Siena

Coordina Andrea Francini,
comitato di segreteria provinciale Pd

Sono state invitate a partecipare le categorie e le
associazioni di settore

Stand Giovani democratici – Music
Pub

APERILIBRI PRESENTA

Ore 18.30Servizi Pubblici Locali. Dall’ideologia al
pragmatismo
di
Alfredo De Girolamo

Con Alfredo De Girolamo,
autore e presidente Cispel toscana

Stefano Maggi,
assessore ai trasporti del Comune di Siena

Massimo Roncucci,
consigliere Tiemme

Alessandro Piazzi,amministratore delegato Estra Spa

Spazio dibattiti

Ore 21.00 Lavoro, diritti, democrazia. Il rilancio del Pd per
il futuro del Paese

Con Stefano Fassina,
viceministro dell’Economia

Interverranno

Tiziano Scarpelli,
assessore provinciale alle attività produttive

Claudio Guggiari,
segretario generale Cgil Siena

Massimo Guasconi,
presidente Ccia di Siena

Presiede
Leonardo Carta
,
comitato di segreteria provinciale Pd

Palco centrale – Anfiteatro

Ore 22.00 – PAOLO RUFFINI IO DOPPIO! IL
RITORNO
(ingresso a pagamento)

SABATO 24 AGOSTO

Wine Bar Bastione
S. Domenico

Ore 18.30 Appunti per un Pd che cambia

Con Gianni Cuperlo,
deputato Pd

Presiede Andrea Biagianti,
esecutivo provinciale Pd

Stand Giovani democratici – Music
Pub

APERILIBRI PRESENTA

L’ultimo partigianodi
Roberto Pagliai

Con
Roberto Pagliai
,
autore

Francesco Bellumori,
giovani democratici

Palco centrale – Anfiteatro

Ore 22.30 – OFFLAGA DISCO PAX in concerto

DOMENICA 25 AGOSTO

Wine Bar Bastione S. Domenico

Ore 10.00Le
sfide del Pd

Con Deborah Serracchiani,
presidente della Regione Friuli Venezia Giulia

Presiede Francesco Carnesecchi,
esecutivo provinciale Pd

Ore 13.00 Pranzo alla Festa con Deborah
Serracchiani

Ore 17.30
Tombola gigante

Stand Giovani democratici – Music
Pub

Ore 18.30 – #OpenPd

Con Dario Parrini,
deputato Pd

Niccolò Guicciardini,
segretario provinciale Pd

Alessandro Mugnaioli,
segretario comunale Pd Siena

Luca Sani,
deputato Pd

Spazio dibattiti

Ore 21.00 Innovazione, futuro, ricerca: quali iniziative per
il rilancio delle nostre università

Con Maria Chiara Carrozza,
ministro dell’istruzione, università e ricerca

Angelo Riccaboni,
rettore dell’Università degli Studi di Siena

Massimo Vedovelli,
rettore dell’Università per Stranieri di Siena

Luigi Dallai,
deputato Pd

Palco centrale – Anfiteatro

Ore 22.30 – “Il
fantasma dell’Opera” REUNION CSI

Ginevra di Marco, Massimo Zamboni, Gianni
Maroccolo, Francesco Magnelli.

Brani inediti e brani da Ko De Mondo
(1994)

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

SABATO 3 AGOSTO 2013 - BALLO IN PISTA RIVELLINO

Inserito da casoledelsa il 2 Agosto 2013


Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

« Older Entries

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Agosto 2013
L M M G V S D
« Lug   Set »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Categorie

Archivi

LINK

Meta