Il Mistero del Granaione di Mensano

Inserito da casoledelsa il 1 Dicembre 2012

PUBBLICHIAMO LETTERA INVIATACI DAL PROF. DARIO CONTE

Il Mistero del Granaione di Mensano
Ho letto con cura la deliberazione numero 123 assunta in data 24 Ottobre 2012 dalla Giunta Comunale di Casole d’Elsa nelle persone del Signor Sindaco Dott. Piero Pii e degli Assessori Grassini, Mansueto e Torellini, essendo l’Assessore Pieragnoli assente.Nel verbale stesso che mi permetto di accludere, tutta la prima parte è rivolta a fare presenti le “forti limitazioni a procedere ad acquisto di beni immobili da parte di Enti Locali e l’assoluta impossibilità di usare le risorse derivanti dagli Oneri di Urbanizzazione per coprire le esigenze della parte corrente del bilancio” (ho citato esattamente le parole comprese fra la riga 4 e la riga 6 della delibera stessa).

Nella delibera si decide di rimodulare gli investimenti nel modo seguente:
- ELIMINAZIONE DELL’INVESTIMENTO DEL PONTE DI LERNANO
- ELIMINAZIONE DELL’INVESTIMENTO PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLA VIABILITA’ DEL CENTRO DI MENSANO
- ELIMINAZIONE DELL’INVESTIMENTO PER LA RAMPA DI COLLEGAMENTO FRA LA CASERMA DEI CARABINIERI E LA SCUOLA DI CASOLE.

Con le economie di cui sopra verrebbero ad essere disponibili 180.443,10 euro e questi verrebbero utilizzati per:
RISTRUTTURAZIONE SCOLASTICA 100.000,00 EURO PER INTEGRAZIONE FONDI
ACQUISTO TERRENI A CAVALLANO, PER PARCHEGGIO 7.943,10 EURO
ACQUISTO A MENSANO DEL GRANAIONE PER 77.500,00 EURO A PARZIALE COPERTURA DELL’ACQUISTO.

Quando ho letto dei nuovi investimenti, sono rimasto veramente sbalordito e cercherò di spiegare il perché. Da mesi sentiamo dire dagli Amministratori di Casole che non vi sono soldi neanche per piangere, che non si può fare nessun investimento, che per colpa del Governo Monti siamo ridotti allo stremo, che è già un miracolo aver fatto quello che si è fatto ….

Se allora è del tutto condivisibile la spesa per le Scuole e la spesa per il parcheggio di Cavallano, l’acquisto del Granaione appare incomprensibile. Fermo restando l’assoluto diritto degli abitanti di Mensano di avere un punto di aggregazione come nelle altre Frazioni, occorre dire che una lettura attenta della delibera Comunale fa capire che:
1) 77.500,00 EURO SERVONO SOLAMENTE COME CAPARRA PER L’ACQUISTO DEL GRANAIONE !!. MA SAPPIAMO MOLTO BENE, COME HANNO DETTO GLI AMMINISTRATORI DI CASOLE CHE LA VERA SPESA PER IL GRANAIONE E’ DI400.000,00 EURO (PARI A OTTOCENTO MILIONI DI VECCHIE LIRE !!).

2) SE I NUMERI NON SONO OPINIONI SIGNIFICA CHE IL COMUNE SBORSA 77.500,00 EURO PER APRIRE LA PARTITA, MA RIMARREBBERO POI 322.500,00 EURO PER DEFINIRE L’ACQUISTO COMPLETO.

3) SE NON BASTASSE QUANTO SOPRA, VA DETTO CHE ANDREBBERO POI AGGIUNTI I COSTI PER LA RISTRUTTURAZIONE E ADEGUAMENTO TERMICO, IDRICO ED ELETTRICO DEL GRANAIONE STESSO. ( NON SONO UN ESPERTO, MA VOGLIAMO AZZARDARE UNA CIFRA FRA I 50.000,00 E I 100.000,00 EURO??)

Riassumendo, in un momento di gravissima crisi economica e dopo aver parlato per mesi sulla impossibilità di onorare molti impegni per l’assoluta mancanza di denaro, l’Amministrazione Comunale si impegna per una cifra colossale stimabile fra i 450.000,00 e i 500.000,00 euro. Ma forse per l’Amministrazione queste cifre sono noccioline che si possono reperire facilmente fra le pieghe del bilancio.

Vorrei dire invece che tutta la faccenda sembra sbalorditiva ed incomprensibile :

1) PER QUALE RAGIONE IL PIU’ GROSSO INVESTIMENTO A CASOLE NON VIENE PORTATO IN CONSIGLIO COMUNALE E DISCUSSO APERTAMENTE ? CERTO, MI SI PUO’ RISPONDERE CHE E’ PIENO DIRITTO DELLA GIUNTA DELIBERARE QUANTO DI SUA PERTINENZA, MA IO NE FACCIO UN PROBLEMA DI OPPORTUNITA’ POLITICA IN UN MOMENTO DI GRAVE CRISI ECONOMICA E DELLE ISTITUZIONI

2) POSSONO GENTILMENTE GLI AMMINISTRATORI DI CASOLE DIRE FIN DA ORA ALLA POPOLAZIONE CHI PAGHERA’ LA DIFFERANZA FRA 77.500,00 E I 450.000,00 - 500.000,00 CHE RAPPRESENTANO LA SPESA FINALE PER L’ACQUISTO E LA RISTRUTTURAZIONE ?.

3) VIENE DETTO CHE L’ACQUISTO DEL GRANAIONE FACEVA PARTE DEGLI OBIETTIVI DELLA GIUNTA. MA GUARDANDO CON ATTENZIONE IL PATINATO PROGRAMMA DI GOVERNO DELL’ATTUALE AMMINISTRAZIONE, L’ACQUISTO DEL GRANAIONE SEMPLICEMENTE NON C’E'!

4) DA TEMPO CHIEDIAMO CON ESTREMA EDUCAZIONE E ANCHE FERMEZZA CHE VENGA RESO NOTO L’ELENCO DEI PROGETTI NON REALIZZATI NELL’AMBITO DEI 101 CHE VENIVANO DATI COME CONCLUSI ENTRO IL 31/12/2010. QUESTA RISPOSTA NON E’ STATA DATA E ORA CI VEDIAMO CAPITARE FRA CAPO E COLLO UNA SPESA COLOSSALE NON PROGRAMMATA.

Per quanto detto sinora, ritengo che la deliberazione del Comune sia inaccettabile sotto ogni punto di vista, etico, economico e programmatico e che certamente le priorità di investimento vadano per un miglioramento e per un’ integrazione dei Servizi.

Tengo a ribadire, come detto sopra che i diritti della Popolazione di Mensano ad un punto di ritrovo sono sacrosanti, ma che a mia conoscenza vi sono valide alternative al Granaione, economicamente sostenibili e preferibili rispetto ad un investimento colossale che viene deliberato senza alcune discussione pubblica e contrabbandandolo per un’iniziativa già ampiamente nota e approvata.

Mi rivolgo con forza all’opposizione affinchè sollevi la questione in maniera chiara, senza se e senza ma e porti alla pubblica attenzione un provvedimento incomprensibile ed inaccettabile.

Dario Conte
Presidente CasoleNostra

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Dicembre 2012
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Categorie

Archivi

LINK

Meta