RISULTATI PRIMARIE CANDIDATI DEL PD -CASOLE D’ELSA

Inserito da casoledelsa il 31 Dicembre 2012

CASOLE D’ELSA VOTANTI 138

SUSANNA CENNI   VOTI  121

LUIGI DALLAI        VOTI   62

ALESSANDRO STARNINI VOTI  54

PAOLO RAPPUOLI     VOTI 4

 

— SEGGION N. 1 CASOLE CAPOLUOGO

  VOTANTI  N. 26           

CENNI       N. 21

DALLAI      N. 16

RAPPUOLI   N. 1

 

SEGGIO N. 2 PIEVESCOLA

VOTANTI  N. 36

CENNI     N.  35

STARNINI N. 17

DALLAI  N. 7

RAPPUOLI N. 2

 

SEGGIO N. 3 - MENSANO/MONTEGUIDI

VOTANTI N. 29

CENNI   N. 28

DALLAI  N. 5

RAPPUOLI N. 0

STARNINI N. 23

 

SEGGIO N. 4  CAVALLANO

VOTANTI N. 47

CENNI  N 37

DALLAI  N 34

STARNINI   9

RAPPUOLI   1

 

Categoria: Circolo di Casole, Circolo di Mensano -Monteguidi, Circolo di Pievescola, Dibattito | Nessun Commento »

 

CONSIGLIO COMUNALE DEL 30.12-2012 - INTERROGAZIONE DEL CENTROSINISTRA PER CASOLE D’ELSA

Inserito da casoledelsa il 29 Dicembre 2012

Al Sindaco di Casole d’Elsa
Dott. Piero Pii
All’Assessore ai Lavori Pubblici
Sig. Guido MansuetoInterrogazione scritta con richiesta di risposta scritta

PREMESSO
Che abbiamo ricevuto da cittadini di Mensano, segnalazioni sulla necessità di intervenire su alcune emergenze che riguardano la frazione, provvediamo a richiedere l’intervento dell’Amministrazione Comunale, per una pronta sistemazione delle criticità o eventualmente di quanto già predisposto per la sistemazione delle questioni evidenziate.

Ci viene segnalata dai genitori dei bambini, che utilizzano il servizio comunale di trasporto scolastico, la necessità di spostare la pensilina di attesa, per lo scuolabus, dalla posizione attuale, giudicata pericolosa e poco pratica per la fermata del mezzo, ad una posizione più consona dove i bambini possano aspettare comodamente, in prossimità di via Dante Monnecchi.
Ci viene segnalata, la fratturazione delle pietre di travertino, della pavimentazione nel tratto prospiciente il fontanello, in Piazza della Cisterna, e nel tratto davanti al Ristorante “Osteria del Borgo”.
Era già stata segnalata per le “vie brevi”, all’Assessore Mansueto, la presenza di una perdita dell’impianto fognario, in Via Ricasoli nel tratto davanti al passaggio di via della Piaggetta (trasudano i liquami della fognatura della strada di sopra).
Viene segnalato il dissesto della pavimentazione del marciapiede di Via I’ Maggio, dovuto anche alle radici affioranti dei pini che ne costeggiano il percorso.
Sono da sostituire 2 lampade dell’impianto di illuminazione pubblico, guastate probabilmente da un fulmine la scorsa settimana.

Chiediamo quindi l’intervento dell’amministrazione per la risoluzione di queste problematiche.

30-12-2012 GRUPPO CONSILIARE
CENTROSINISTRA PER CASOLE

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Verso le primarie dei parlamentari: i quattro candidati si presentano

Inserito da casoledelsa il 28 Dicembre 2012

Il Partito democratico senese si avvicina alle elezioni primarie per la scelta dei candidati del territorio al Parlamento. Domenica 30 dicembre, dalle ore 8 alle ore 21, gli elettori che hanno votato il 25 novembre iscrivendosi all’albo degli elettori di centrosinistra e gli iscritti al Pd, potranno recarsi nei seggi elettorali della zona per esprimere la loro preferenza, versando una sottoscrizione di 2 euro, tra candidati: Susanna Cenni, Luigi Dallai, Paolo Rappuoli e Alessandro Starnini. Gli elettori e le elettrici potranno esprimere fino a un massimo di due preferenze, necessariamente differenti per genere. Nel caso in cui le preferenze siano dello stesso genere, la seconda nell’ordine sarà annullata. I seggi saranno resi noti nelle prossime ore sul sito www.sienapartitodemocratico.it

“Lo spirito innovatore e aperto del Pd – commenta Niccolò Guicciardini, segretario provinciale del Pd di Siena – si conferma ancora una volta, chiamando gli elettori del 25 novembre e i suoi iscritti a decidere chi saranno i candidati al Parlamento per il Pd nel loro territorio. I tempi ristretti in concomitanza delle festività natalizie, purtroppo, ci costringono a una campagna elettorale ridotta a poche ore, ma sono sicuro che i quattro candidati sapranno esprimere al meglio le loro potenzialità e le loro idee per Siena e provincia. Rinnovo un sentitissimo ringraziamento a tutti i volontari e le volontarie che dedicheranno tempo ed energie nella giornata di domenica per le operazioni di voto e di scrutinio e spero che, nonostante le festività natalizie in corso, siano tanti i senesi che sentiranno la necessità di recarsi alle urne per scegliere coloro che potranno diventare i propri rappresentanti in Parlamento. È un’altra occasione di democrazia e di confronto che il nostro partito ha saputo offrirci e dobbiamo sfruttarla al meglio. La ristrettezza dei tempi e il precipitare della situazione politica nazionale, con le elezioni anticipate, non poteva farci perdere l’occasione di rispondere a una legge elettorale vergognosa con la nostra freschezza, il nostro entusiasmo e la nostra volontà di far contare i cittadini nelle scelte”.

“La relazione con gli elettori, con gli iscritti al mio partito, con i cittadini e le cittadine – dichiara Susanna Cenni – è stata per me una costante esigenza. Le primarie sono un utile strumento e un importante momento di partecipazione, utile ad attenuare la distanza tra comunità e rappresentanti e a dare legittimità a coloro che saranno eletti con una legge elettorale sbagliata. Certo la partecipazione non può esaurirsi con la scelta delle persone. In questi anni, occupandomi di imprese in crisi, di agroalimentare, carcere, lavoro, diritti civili e donne, ho verificato quanto sia fondamentale tessere relazioni, mantenerle e rinnovarle. In futuro vorrei migliorare ancora questo rapporto investendo su due novità: il bilancio sociale ogni anno, rendendo conto della mia attività politica, legislativa, delle mie entrate e delle mie spese, e l’Agora delle terre di Siena, quale forma di partecipazione, elaborazione e confronto periodico tra l’elettorato e l’eletta, coinvolgendo singoli, organizzazioni, associazioni, intellettuali, uomini e donne. Rinnoverò il Patto per Siena, c’è ancora molto da fare: la sfida di Siena Capitale Europea della Cultura; la battaglia per la tutela delle nostre imprese dell’arredamento, penalizzate dalle norme sul diritto d’autore; le aziende in crisi, dalla camperistica all’edilizia, dal commercio alla ricerca biomedicale; la situazione del pubblico impiego e quella della Banca Mps e dei suoi lavoratori; ma anche il grande patrimonio agricolo delle nostre terre e la tutela del ‘Made in Tuscany’. È il momento del centrosinistra, e io spero che Bersani sia il prossimo presidente del Consiglio; se così sarà potremo davvero mettere al centro il lavoro, le imprese, i cittadini, i diritti civili, una riconversione ecologica di buona parte della nostra economia e lavorare affinché le giovani generazioni tornino a credere in questo nostro straordinario Paese”.

“Siena – dichiara Luigi Dallai – deve puntare su quello che abbiamo e che non abbiamo ancora valorizzato, scommettendo sul valore della nostra terra e del sapere diffuso. Dobbiamo investire sulle capacità che qui esistono investendo sul merito e sulle competenze individuali. Vale per il settore privato come per quello pubblico. Non possiamo pensare di snaturare il nostro territorio e le sue caratteristiche, che sono la vera forza della provincia di Siena: la cultura, l’ambiente, le relazioni sociali, l’esperienza sul credito. Io credo che si debba puntare decisamente sull’innovazionein questi campi, perché la possibilità di creare lavoro per noi passa dalla possibilità di produrre qualità, non quantità. Innovazione nella cultura, lavorando tutti insieme per il progetto di Siena capitale Europea della Cultura e per dare al settore turistico e a noi stessi offerte di lungo periodo, che facciano conoscere e vivere realmente i territori, le bellezze e i valori della nostra provincia. Innovazione nella monetica, partendo dalle esperienze del settore creditizio che da sempre abbiamo a Siena e che possono impiegare nuove competenze. Innovazione nella ricerca, sia pubblica che privata, perché sarà su questo piano che si giocherà la vera competizione tra Paesi avanzati e Paesi che rimangono al traino. E attraverso la ricerca proteggere e valorizzare il comparto agro-alimentare, attraverso moderne tecniche di tracciabilità che rendano i nostri prodotti trasparenti nel metodo di produzione e ricercati sui mercati internazionali”.

“Sono onorato – dichiara Paolo Rappuoli – di poter affrontare questa sfida e lo farò con il massimo entusiasmo; sarei davvero felice di rappresentare un territorio tra i più affascinanti del mondo. In un periodo di preoccupante populismo, non possiamo certo rassegnarci al senso di impotenza o allo scadimento della politica ridotta alla sola raccolta del consenso, a elencazione di domande ma incapace di progettare il futuro. Ho dato la mia disponibilità perché credo che la politica sia impegno personale e responsabile, tutt’altro che superficiale, per il bene comune. In questi anni ho accumulato esperienze in diversi settori, come amministratore e come appassionato dell’impegno civico. Credo che sia necessariorinnovare a attualizzare il ‘Patto per Siena’, sulle grandi questioni del lavoro, delle infrastrutture, del welfare, della ricerca e del futuro della Fondazione e della Banca Mps. Se sarò eletto metterò al servizio di Siena e della sua provincia, della Toscana e del Paese, ogni esperienza che la politica mi ha donato, consapevole che i problemi si affrontano e si risolvono a partire dalla conoscenza e dalla condivisione: vorrei farlo assieme ai cittadini”.

“Il cambiamento e il rinnovamento – dichiara Alessandro Starnini – si pratica e non si cita e basta. Si pratica mettendosi in gioco, da zero, e io vorrei dimostrare che il cambiamento si può praticare. Il rinnovamento senza competenza vera è un’altra faccia della politica che non funziona, perché diventa esortazione vuota e pura demagogia. Servono energie, determinazione, competenza e capacità. Ci sono delle questioni generali su cui occorre intervenire subito. La situazione dell’economia, ad esempio, ma anche quella delle imprese, del lavoro e soprattutto per i giovani è gravissima. Non c’è un minuto da perdere. Serve credito, bisogna sbloccare il patto di stabilità e dare lavoro, cambiare la politica europea di sola austerità, adottare un sistema fiscale che si abbassi per il lavoro e l’impresa secondo il principio che chi ha di più paghi di più. C’è troppa gente che non ce la fa più. Tutto ciò è certamente anche nell’interesse della nostra città e della nostra provincia. Spero che questa sia l’ultima volta che si eleggono quasi un migliaio di parlamentari. La riforma costituzionale andrebbe avviata subito e conclusa. C’è da sbaraccare una vecchia Italia, vecchi assetti amministrativi per risparmiare e funzionare meglio, con un disegno idoneo. Una riforma che non tolga a chi non è grande area metropolitana i diritti e gli strumenti per il proprio autogoverno. Il pasticcio del capoluogo non deve tornare. I territori vanno uniti, anche tutti quelli che compongono la Provincia di Siena e non messi uno contro l’altro. Se sarò eletto lavorerò per tutto questo e per tutte le altre questioni che toccano da vicino Siena e la provincia, un territorio straordinario e dalle grandi potenzialità che vorrei avere l’onore di rappresentare”.

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

i candidati della Provincia di Siena

Inserito da casoledelsa il 27 Dicembre 2012

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

PRIMARIE 30 DICEMBRE

Inserito da casoledelsa il 27 Dicembre 2012

LE PRIMARIE PER I CANDIDATI PARLAMENTARI DELLA PROVINCIA DI SIENA SI SVOLGERANNO DOMENICA 30 DICEMBRE

I CANDIDATI PER LA PROVINCIA DI SIENA SONO:

- SUSANNA CENNI

- LUIGI DALLAI

- ALESSANDRO STARNINI

- PAOLO RAPPUOLI

IL 30 DICEMBRE I SEGGI ALLESTITI NEL COMUNE DI CASOLE D’ELSA SARANNO 3

- CASOLE CAPOLUOGO per gli iscritti alle SEZ. ELETTORALI N. 1 

dalle ore 8,00 alle ore 21,00 presso la saletta del PD di Casole d’Elsa in via Casolani;

CAVALLANO per gli iscritti alla sez. Elettorale N. 2

dalle ore 8,00 alle ore 21,00 presso il Centro Civico di Cavallano; 

- PIEVESCOLA per gli iscritti nella SEZ. ELETTORALE N. 4

presso il Centro Polivalente con apertura dalle 8:00 alle 21:00

- MENSANO/MONTEGUIDI per gli iscritti nella SEZ. ELETTORALE N. 3

presso la saletta del Centro Civico a Mensano con apertura dalle 8:00 alle 21:00

POTRANNO VOTARE TUTTI COLORO CHE HANNO VOTATO ALLE PRIMARIE DEL CENTROSINISTRA E TUTTI GLI ISCRITTI AL PD NELL’ANNO 2011 CHE HANNO RINNOVATO LA TESSERA NEL 2012 (il rinnovo è possibile fino al giorno 30 Dicembre)

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Il segretario provinciale Pd di Siena Guicciardini: «Domenica ci attende un nuovo momento di partecipazione»

Inserito da casoledelsa il 27 Dicembre 2012

«Una nuova occasione di partecipazione e di democrazia ci attende fra pochi giorni, quando saremo chiamati a scegliere i candidati che vorremmo proporre come Pd al Parlamento. La data del voto è un po’ particolare, cade nel periodo delle Feste e sicuramente saranno molti coloro che non potranno partecipare per vari motivi legati alle festività, ma spero che anche stavolta gli elettori sentano il bisogno di essere presenti, di esprimere la loro opinione e di contribuire alla scelta dei candidati parlamentari». Con queste parole il segretario provinciale Pd di Siena, Niccolò Guicciardini, invita al voto per le primarie del Pd per la scelta dei candidati al Parlamento di domenica 30 dicembre. Potranno votare gli iscritti al Pd e coloro che hanno votato lo scorso 25 novembre per le primarie di centrosinistra per la scelta del candidato premier.

«Rivolgo un ringraziamento di cuore - continua Guicciardini - ai tantissimi che in questi giorni mi hanno chiesto di candidarmi alle primarie per la scelta dei candidati parlamentari. È stato bellissimo aver sentito ancora una volta la stima e la vicinanza di tante persone, che sono sicuro sarà presente anche nella quotidianità delle prossime settimane. Da pochissimi mesi sono stato eletto segretario provinciale del Partito democratico di Siena, accettando di assumere un grande impegno, soprattutto per il momento delicato che sta attraversando l’intero territorio. Sono abituato a mantenere gli impegni presi e a considerare il fare politica prima di tutto come un atto di serietà, coraggio vero e umiltà. Abbiamo tante cose da fare come Pd di Siena, c’è tanto da cambiare e sono sicuro che lo faremo con coraggio e con energie nuove. Sono sempre stato favorevole alle primarie per la scelta dei candidati parlamentari e ho sperato che venissero fatte nonostante i tempi brevi imposti a livello nazionale. Sono felice che sia stato trovato un momento per consentire ancora una volta ai cittadini e agli iscritti di essere protagonisti e di poter scegliere il candidato del loro territorio che vorrebbero vedere in Parlamento. Purtroppo il tempo è poco per poter conoscere bene i candidati in corsa, ma sono sicuro che ognuno di loro saprà sfruttare al meglio questa occasione evitando toni eccessivi che potrebbero lesionare questo bel momento di democrazia».

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

I Lemming

Inserito da casoledelsa il 27 Dicembre 2012

RICEVIAMO DA BRUNO MELANI E PUBBLICHIAMO

Suicidio di massa: I lemming (roditori) sono soprattutto conosciuti per una sorta di leggenda metropolitana, secondo la quale compiono suicidi di massa quando migrano.

Scrissi qualche giorno fa in FB che a mio parere il PD senese si stava avvitando su se stesso. Rifletto ora su come ho vissuto l’assemblea della direzione provinciale di domenica 23 c.m. Il rinvio continuo di questa assise non faceva presagire niente di buono accompagnato da situazioni che avevo vissuto in prima persona nelle ultime ore. Tutti diciamo con orgoglio che le Primarie sono per il ns. partito un vanto di democrazia che nessun altro partito sta mettendo in campo salvo un timido tentativo di SEL. E’ vero. La candidatura di Renzi e Puppato ha portato un valore aggiunto ad una pratica che fino ad ora era stata inconsistente dato l’unica candidatura “forte” portava a esiti finali “bulgari”. Tutti nelle dichiarazioni ante primarie si sono affannati a dichiarare che la sera del 2 dicembre avrebbero appoggiato il candidato vincente. Nei fatti, questo, a mio modesto avviso, non sta accadendo. Vincitori e sconfitti stanno difendendo le posizioni acquisite passando da  “bersaniani  franceschiniani e marinai” a “bersaniani e renziani”. La ricerca delle firme per i candidati al parlamento ha scatenato un “tutti contro tutti” così come leggo stia accadendo per le primarie a sindaco di Siena. Le regole vengono continuamente cambiate tanto che tutti si sentono in diritto di avere ragione su qualsiasi istanza portino. Un carissimo “compagno” ieri mi ha accusato di “poca lealtà” solo perché ho cercato le firme per un amico con il quale ho svolto battaglie politiche da lunghi anni. Quale il peccato? Questo amico si era schierato per Renzi.

In questo pomeriggio di domenica, guardandomi intorno vedo solo volti tristi,  e riflettendo ho capito che: Te Bruno non sei del PD ma prendi le sembianze di volta in volta della persona con la quale ti stai relazionando. Quindi diventi renziano piuttosto che ceccuziano che bersaniano che valentiniano che monaciano con l’unica certezza di essere per tutti gli altri persona “sleale”.

Sono sempre più convinto che uno strumento di democrazia quali sono le Primarie si stia trasformando per il PD come per i LEMMING  in un SUICIDIO di MASSA.

Questa storia ha un lieto fine (almeno per me). Ho una medicina che può combattere e guarirla questa nevrosi collettiva,  si chiama: AMICIZIA.

Il sorriso con il quale mi ha salutato Susanna Cenni. L’abbraccio con l’ amico  Giancarlo Pagliai, gli auguri per le nostre famiglie frutto di un “amicizia sincera” nata con la nascita del PD (prima non ci conoscevamo) rimane per me l’unico antidoto a questa antipolitica. Buon Natale  a tutti!!

Casole d’Elsa,  Natale 2012       Bruno Melani

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

A POGGIBONSI CECCOBAO INAUGURA IL NUOVO PARCHEGGIO SCAMBIATORE

Inserito da casoledelsa il 27 Dicembre 2012

FIRENZE – “Si tratta di un intervento importante che oltre a riqualificare un’area della città, rappresenta una concreta azione a favore del trasporto ferroviario. Il nuovo parcheggio scambiatore, infatti, rende più semplice e funzionale il passaggio dalla macchina al treno, rendendo la vita più facile ai tanti pendolari della Valdelsa. La Regione Toscana, anche con questo intervento, si conferma attenta ed impegnata ad incentivare l’utilizzo del treno e la massima fruibilità della mobilità pubblica.”

Così l’assessore regionale ai trasporti Luca Ceccobao che stamani ha ‘inaugurato il nuovo parco urbano di Poggibonsi (SI) nell’area dell’ex scalo merci.

Si tratta di un’area di un ettaro e mezzo fino ad oggi rimasta inutilizzata e che è stata completamente valorizzata attraverso la creazione di spazi pubblici, giardino e strutture fondamentali per la sosta e il movimento pedonale. Anche il sottopasso ferroviario è diventato un prolungamento del parco che unisce tutta l’area a piazza Mazzini.

Obiettivo fondamentale dell’intero progetto, quello di facilitare la mobilità implementando lo scambio gomma/rotaia e di facilitare l’accesso al centro che di fatto viene esteso. L’intervento, dal costo complessivo 1,9 milioni di euro, è stato realizzato con il contributo di 1 milione di euro da parte dalla Fondazione MPS, di oltre 500mila euro della Regione Toscana (180mila per Infrastrutture Commercio e 329mila nel Piano Regionale Mobilità e Logistica) e di 350mila Euro da parte della Provincia di Siena nell’ambito del Pasl.

L’area interessata è entrata nelle disponibilità del Comune in seguito al Protocollo d’intesa con RFI legato alla realizzazione dei sottopassi nell’ambito del raddoppio della tratta Poggibonsi – Certaldo della linea ferroviaria Empoli-Siena.

Per quanto riguarda il parcheggio, che ha 156 posti auto, è disposto su entrambi i lati della viabilità principale. I posti auto sono stati realizzati in greenpav in modo da garantirne un inserimento armonico con gli spazi verdi circostanti. Gli attraversamenti pedonali sono del tipo rialzato e il marciapiede (lato abitazioni) è separato dagli spazi a sosta tramite aiuole e alberature, proprio a protezione dello spazio pedonale.

I lavori per realizzare il parco urbano hanno preso il via alla fine del 2009 dopo un complesso iter legato alla complessa opera di bonifica bellica che ha dovuto essere realizzata e alle questioni burocratiche che sono sorte in conseguenza.

Categoria: Attività, GRUPPO CONSILIARE CENTROSINISTRA, Progetti | Nessun Commento »

 

SI AI NUOVI CONSORZI DI BONIFICA:SEMPLIFICAZIONE E EFFICACIA A TUTELA DEL TERRITORIO

Inserito da casoledelsa il 24 Dicembre 2012

FIRENZE – Saranno 6 e non più 26 gli enti gestori della bonifica in Toscana, e saranno 6 e non più 41 i comprensori di bonifica in tutta la regione. Il riordino garantirà uniformità ed omogeneità di manutenzione dei corsi d’acqua, oltre a una semplificazione del sistema. Questi gli obiettivi della riforma dei consorzi di bonifica, approvata dal Consiglio regionale toscano.

“Da oggi abbiamo strumenti più snelli e efficaci per lavorare alla sicurezza del territorio toscano”, ha commentato l’assessore regionale all’ambiente e all’energia Anna Rita Bramerini. “La legge di riforma approvata dal Consiglio quasi all’unanimità, è il risultato di un lungo lavoro e di una proficua concertazione con tutte le realtà istituzionali, fatti nella consapevolezza che fosse ormai ineludibile un riordino in questo settore”.

In base alla legge, alla Regione spetta l’indirizzo, il coordinamento, il controllo e l’attuazione delle opere strategiche; alle Province la gestione tecnica e amministrativa delle opere, l’attività di programmazione comune, il servizio di polizia idraulica, la realizzazione delle nuove opere di seconda e terza categoria, mentre i nuovi Consorzi si occuperanno della manutenzione delle opere idrauliche e della realizzazione delle nuove opere di bonifica.

Oltre a passare a 6 dagli attuali 26 i soggetti gestori (Consorzi ed Unioni dei Comuni), nascerà anche un unico programma di spesa regionale per la difesa del suolo, che, sulla base del Piano ambientale ed energetico regionale (Paer), individuerà anche le ”opere strategiche”, la cui realizzazione è attuata direttamente dalla Regione.

Il finanziamento dell’attività è previsto tramite le risorse provenienti dal gettito dei consorziati, ad esclusione delle opere di seconda categoria idraulica e della manutenzione straordinaria che, come da norma statale, continueranno ad essere finanziate con la fiscalità generale.

Nell’attuale quadro delle competenze, l’attività di manutenzione ordinaria è già garantita da 65 milioni di euro provenienti dalla contribuenza privata.

“Si tratta – continua Bramerini – , di un passaggio fondamentale per le politiche regionali di difesa del suolo, di tutela e valorizzazione delle risorse idriche e più in generale dell’ambiente come ecosistema. Le nuove norme valorizzano l’esperienza maturata in questi anni dai Consorzi ma affrontano le criticità che da più parti, anche in Consiglio, erano state evidenziate, chiarendo ruoli e competenze, in un settore particolarmente delicato della difesa del suolo. Questa nuova legge – conclude l’assessore – è anche un concreto esempio di come sia possibile semplificare la struttura amministrativa pubblica garantendo efficacia operativa e un corretto e responsabile uso delle risorse finanziarie”.

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

BUONE FESTE

Inserito da casoledelsa il 24 Dicembre 2012

l’UNIONE COMUNALE DI CASOLE D’ELSA AUGURA A TUTTI BUONE FESTE

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

« Older Entries

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Dicembre 2012
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Categorie

Archivi

LINK

Meta