TARSU, LA GUERRA DEI NUMERI

Inserito da casoledelsa il 24 Ottobre 2012

Alla luce dell’assemblea pubblica del 23 Ottobre sul tema dei rifiuti e sui relativi costi di gestione, credo sia prima di tutto doveroso prendere atto, come ho detto anche durante l’assemblea stessa, che i toni e le argomentazioni portate in quell’occasione sono state oggettivamente molto diverse da quelle dell’Assemblea del 27 Settembre sempre sullo stesso argomento.

E’ vero, all’assemblea precedente erano presenti più persone, ma è vero anche che se per quella del 27 Settembre tutti i cittadini si erano trovati una lettera nella cassetta della posta con l’invito a partecipare, per l’ultima, l’Amministrazione ha scelto di affiggere dei cartelloni nelle bacheche e mandare qualche invito via e-mail.

A pensare male si fa peccato ma spesso ci si azzecca, diceva qualcuno, e in questo caso verrebbe da pensare che forse faceva più comodo una presenza più corposa alla prima assemblea dove non c’era il contraddittorio anche con Sienambiente.

Credo però, che al di là delle presenze, l’ultima assemblea pubblica sia stata utile non tanto per attribuire le colpe dell’aumento della TARSU al Comune piuttosto che a Sienambiente, quanto piuttosto per fare chiarezza su un argomento che aveva colpito tutta la cittadinanza, e questo era l’obiettivo che si era prefissato il nostro partito con la richiesta ufficiale da parte del gruppo consiliare ad un confronto aperto tra tutti i soggetti interessati.

Sicuramente ciò che emerso l’altra sera, in modo più netto e chiaro, è stato che l’aumento che i cittadini si sono ritrovati in bolletta è stato causato non tanto dall’aumento del costo che il Comune ha riconosciuto a Sienambiente ( che è rimasto invariato intorno ai 561.000 € sia per il 2011 che per il 2012), quanto piuttosto dai costi generali del comune e dalle scelte politiche dell’Amministrazione, che pur nella sua piena legittimità, ha adottato.

Queste scelte, però, attengono non tanto al costo del servizio quanto più direttamente alle politiche di bilancio comunale e alle priorità che il Comune si è dato nella redazione dello stesso.

Ognuno adesso può trarne le conseguenze che vorrà, io sono convinta però che se fin da subito si fosse adottato questo percorso di chiarimento sui numeri e soprattutto sulle scelte politiche effettuate, senza invece cercare di strumentalizzare la cose facendo velatamente trapelare che le colpe dell’aumento fossero in maggior parte da attribuire ad altri, si sarebbe sicuramente fatto un miglior servizio ai cittadini.

CLAUDIA RUMACHELLA

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Ottobre 2012
L M M G V S D
« Set   Nov »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Categorie

Archivi

LINK

Meta