LE INTERROGAZIONI DAL CENTROSINISTRA PER CASOLE D’ELSA, PRESENTATE AL CONSIGLIO DEL 29-10-2012

Inserito da casoledelsa il 31 Ottobre 2012

 

 

Al Sindaco del Comune di Casole Piero PiiAll’Assessore all’Urbanistica
Andrea Pieragnoli

INTERROGAZIONE CON RICHIESTA DI RISPOSTA SCRITTA

PREMESSO
Che questo Gruppo Consiliare, aveva presentato in data …12 Marzo 2011, una interrogazione sul quartiere denominato Corsina 2, richiedendo tra le altre cose, se la lottizzazione fosse terminata e dichiarata chiusa, e se fossero stati rilasciati i certificati di abitabilità ai proprietari delle abitazioni ivi ubicate,

RILEVATO
Che con risposta scritta del 2.05.2011 - l’Amministrazione Comunale prevedeva in tempi imminenti la risoluzione delle problematiche, relative all’interramento dei cavi da parte della Telecom, e che successivamente si sarebbe provveduto all’asfaltatura da parte del Comune del tratto di strada interessato.
Quest’ultima opera avrebbe consentito la chiusura dei lavori e il conseguente rilascio dei certificati di abitabilità;

SI CHIEDE PERTANTO
Un aggiornamento sulle problematiche che ancora oggi pongono ostacolo al rilascio dei certificati sopradetti.

 

 

Casole 29-10-2012

Interrogazione scritta con richiesta di risposta verbale

 

Il sottoscritto  Claudio Cavicchioli, Capogruppo in Consiglio Comunale per il CENTROSINISTRA PER CASOLE D’ELSA

 

PREMESSO

CHE GIA’ DA DIVERSE SETTIMANE, A CAUSA DELLE COPIOSE PRECIPITAZIONI,   SI SONO RESE INPERCORRIBILI LE STRADE  N. 27 E 28, DENOMINATE DI SANTA MARIA E DI QUERCETELLO,  CHE COLLEGANO IL CENTRO ABITATO DI MENSANO CON LA STRADA PROVINCIALE PER CASOLE D’ELSA.

CHE TALI   POSSONO SERVIRE DA ACCESSO ALTERNATIVO ALLA FRAZIONE DI MENSANO ;

CHE LA STAGIONE AUTUNNALE E INVERNALE, CON POSSIBILI COPIOSE PIOGGE POTREBBE RENDERNE,  UTILE L’UTILIZZO IN CASO DI EMERGENZE,  PER FRANE O QUANTALTRO, DELLA STRADA PRINCIPALE DI ACCESSO A MENSANO,

 

 Si chiede pertanto :

 

DI VALUTARE  QUANTO PRIMA,  SE E’ PENSABILE UN RIPRISTINO DELLA PERCORRIBILITA’

SISTEMANDONE IL  FONDO  CON APPROPRIATA OPERA DI IMBRECCIATURA E ALLARGAMENTO DELLA SEDE STRADALE.

 

 

 

 

Casole d’Elsa  29-10-2012                

                                                                                             

Capogruppo

                                                                                  Centrosinistra per Casole d’Elsa

                                                                                      (Claudio  Cavicchioli
IL GRUPPO CONSILIARE
Centrosinistra per Casole D’Elsa

Categoria: Circolo di Casole, Circolo di Mensano -Monteguidi, Consiglio Comunale, GRUPPO CONSILIARE CENTROSINISTRA, Informazioni | Nessun Commento »

 

RISPOSTE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE ALLE INTERROGAZIONI DEL CENTROSINISTRA PER CASOLE CC DEL 19-10-2012

Inserito da casoledelsa il 30 Ottobre 2012

CLICCARE QUI SOTTO PER LEGGERE LE RISPOSTE

30_10_2012_1-15-pm_1080_0001_1030058002

ANNOTAZIONE A MARGINE :

LA RISPOSTA  DEL SINDACO PII, SUL LAVORO E SULLA SITUAZIONE OCCUPAZIONALE NEL NOSTRO COMUNE, E’ STATA OGGETTO DI UN’AMPIA RASSEGNA SULLE ATTIVITA’ ECONOMICHE DEL NOSTRO COMUNE, DAL TURISMO, ALLA AGRICOLTURA ALLA SCUOLA, CON SPECIFICHE INDICAZIONI SUL LAVORO SVOLTO DALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE SU VARI TEMI E SU COME SI E’ INTESO PROMUOVERE LO SVILUPPO NEL NOSTRO COMUNE. CERTAMENTI MOLTI CONTENUTI INTRODOTTI SONO ANCHE CONDIVISIBILI, MA ALLA FINE LA RISPOSTA ALLA NOSTRA RICHIESTA, COME HA FATTO NOTARE IL CAPOGRUPPO CAVICCHIOLI, NON E’ STATA FORNITA, PERCHE’ NESSUN DATO OCCUPAZIONALE (AD ESEMPIO GLI OCCUPATI NEL TERRITORIO NEL TRIENNIO 2009 2012- IL DATO SUL REDDITO MEDIO DELLA POPOLAZIONE -) QUINDI NESSUN RISCONTRO NUMERICO SU QUANTO RICHIESTO.

 IL SINDACO HA COMUNQUE AFFERMATO DI FORNIRE QUANTO RICHESTO IN UNA PROSSIMA SEDUTA.

CENTROSINISTRA PER CASOLE

CLAUDIO CAVICCHIOLI

Categoria: Informazioni | 1 Commento »

 

PUBBLICHIAMO IL DOCUMENTO DEL GRUPPO CENTROSINISTRA PER CASOLE D’ELSA PRESENTATO IN OCCASIONE DELL’ASSEMBLEA CON SIENAMBIENTE

Inserito da casoledelsa il 25 Ottobre 2012

 

DOCUMENTO DEL GRUPPO CENTROSINISTRA PER CASOLE D’ELSA
SULLA TARSU 2012

BUONASERA A TUTTI,
RINGRAZIO A NOME DEL GRUPPO CONSILIARE E DEI PARTITI DEL CENTROSINISTRA PER CASOLE I RAPPRESENTATI DI SIENA AMBIENTE CHE HANNO GENTILMENTE PARTECIPATO A QUESTA ASSEMBLEA PUBBLICA SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI NEL NOSTRO COMUNE.
UN RINGRAZIAMENTO VA ANCHE ALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE CHE HA ORGANIZZATO QUESTO IMPORTANTE MOMENTO DI DIALOGO E DI APPROFONDIMENTO CON TUTTI I CITTADINI.
COME PARTITO E COME GRUPPO CONSILIARE ABBIAMO FIN DA SUBITO SOLLECITATO L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CASOLE D’ELSA AD INDIRE UN INCONTRO CON IL GESTORE DEL SERVIZIO, “SIENAMBIENTE” E CON L’ATO - E CIOE’ L’AUTORITA DI AMBITO PER L’INDIRIZZO E LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE, PERCHE’ QUESTI, ASSIEME ALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE, SONO I SOGGETTI COINVOLTI NELLA GESTIONE DEI RIFIUTI.
QUESTA SERATA, NATURAMENTE SCATURISCE DA UN PROFONDO MALCONTENTO MANIFESTATO, ED ANCORA NON SOPITO, DA PARTE DI TANTI CITTADINI DEL NOSTRO COMUNE , CHE IN UN MOMENTO ECONOMICO COSI’ DIFFICILE , SI SONO TROVATI A DOVER SOSTENERE ANCHE UN AUMENTO DEL 55% DELLA TARIFFA SUI RIFIUTI SOLIDI URBANI.
ANCHE SE IN QUESTI CASI SAREBBE FORSE POLITICAMENTE PIU’ COMODO, SCARICARE LE RESPONSABILITA’ DI SCELTE POLITICHE, CHE SONO SOSTANZIALMENTE DI ALTRI SOGGETTI, ED IMBASTIRE UNA ” BECERA” CAMPAGNA POLITICA DI PARTE, CI E’ SEMBRATO PIU’ GIUSTO CERCARE IL CONFRONTO TRA GLI ENTI PREPOSTI ALLA GESTIONE ED ALLA DETERMINAZIONE DEL TRIBUTO.
NON SPETTA CERTAMENTE AI GRUPPI POLITICI ENTRARE NEL MERITO DI APPROFONDIMENTI TECNICI CHE SONO STATI ESPOSTI QUESTA SERA DAL COMUNE E DA SIENAMBIENTE.
SPETTANO INVECE AI GRUPPI LE CONSIDERAZIONI RISPETTO ALLE SCELTE POLITICHE CHE HANNO DETERMINATO LA DINAMICA ECONOMICA E L’IMPATTO DELLE TARIFFE NEL NOSTRO COMUNE.
IL DATO CHE CERTAMENTE EMERGE IN MANIERA ECLATANTE E INEQUIVOCABILE E’ CHE IL COSTO DELLA TARIFFA SI IMPENNATO, IN QUESTO ANNO PER LA SCELTA DELL’AMMINISTRAZIONE DI PORTARE LA COPERTURA DEI COSTI DEL SERVIZIO DAL 66% NELL’ANNO PRECEDENTE AL 95% DELL’ANNO IN CORSO, A FRONTE DI UNA FATTURAZIONE DI SIENAMBIENTE CHE E’ SOSTANZIALMENTE RIMASTA INVARIATA ATTESTANDOSI SULLE 561.000 EURO DAL 2011 AL 2012 E CHE QUINDI NON E’ AUMENTATA.
NELLE DELIBERE DELLA GIUNTA COMUNALE PER LA DETERMINAZIONE DELLE DELLE ALIQUOTE SI EVINCE INVECE CHE SONO PRESENTI COSTI DEL SERVIZIO DEL COMUNE DI CASOLE D’ELSA E SI PASSA QUINDI DA UN TOTALE DI 694.511 EURO NEL 2011 A 786.834,00 NEL 2012 UN INCREMENTO DI QUASI 100.000,00 EURO.
E’ UNA SCELTA POLITICA CHE S’ INTRECCIA PROBABILMENTE CON POLITICHE DI BILANCIO COMUNALE, CHE FRANCAMENTE SFUGGONO ALLA NOSTRA COMPRENSIONE.
COME E’ STATA UNA SCELTA POLITICA QUELLA DI NON PASSARE A TIA DA PARTE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE, QUANDO IN TEMPI NON SOSPETTI (VEDI REGISTRAZIONI DEI CONSIGLI COMUNALI) PIU’ VOLTE IL NOSTRO GRUPPO AVEVA SUGGERITO QUESTA SCELTA, PER UNA MAGGIORE EQUITA’ E TRASPARENZA.
RICORDIAMO CHE LA TIA AVREBBE COPERTO IL 100% DELLA TARIFFA FIN DA L’INIZIO DELLA SUA APPLICAZIONE ED AVREBBE SICURAMENTE GARANTITO UNA MAGGIORE EQUITA’ PONDERANDO IL TRIBUTO ANCHE SULLA BASE DEI NUCLEI FAMILIARI ANZICHE’, SOLO SULLA SUPERFICIE DEGLI IMMOBILI.
CI E’ STATO RISPOSTO CHE NEI CUMUNI LIMITROFI, DOVE SI APPLICAVA TIA SI PAGAVA DI PIU’ CHE A CASOLE E CHE QUINDI ERA INOPPORTUNO UN PASSAGGIO DEL GENERE.
IN PASSATO AVEVAMO ANCHE SUGGERITO DI COMPENSARE UNA MINORE CRESCITA DELLA TARSU E DI INCIDERE IN MANIERA PIU’ EQUA RECUPERANDO MAGGIORI INTROITI SULL’ IRPEF DIFFERENZIANDONE, LA COMPARTECIPAZIONE ADDIZIONALE PER FASCE DI REDDITO.
CI E’ STATO RISPOSTO CHE LA NOSTRA ERA UNA RICHIESTA BIZZARRA E CHE L’IRPEF NON C’ENTRAVA NIENTE CON I RIFIUTI .
OGGI PERO’ RILEVIAMO IN UNA LETTERA DEL 22 SETTEMBRE U.S., INVIATA DALLA AMMINISTRAZIONE A TUTTI I CITTADINI, CHE L’AUMENTO DELL’IRPEF SAREBBE COMPENSATO DA DALL’IMU AL 3 PER MILLE ANZICHE’ AL 4 PER MILLE, E DALL’ESENZIONE IRPEF PER I REDDITI SOTTO I 15000,00 EURO.
QUINDI,

QUANDO CE N’E’ BISOGNO,  SI DICE TUTTO E IL CONTRARIO DI TUTTO.
CERTAMENTE NON SPETTA A NOI TESSERE ELOGI O CONSIDERAZIONI SUI SERVIZI E SULLA LORO QUALITA’ - MA CI PARE FUORI DI DUBBIO CHE IL SISTEMA SIENA, NELLA GESTIONE DEI RIFIUTI, HA DIMOSTRATO GRADI DI ECCELLENZA CHE POCHE ALTRE REALTA REGIONALI HANNO RAGGIUNTO E QUESTO E’ STATO RICONOSCIUTO ANCHE A LIVELLO INTERNAZIONALE.
QUESTO NON VUOL DIRE CHE NON DOBBIAMO LAVORARE PER IL RAGGIUNGIMENTO DI OBIETTIVI PIU’ IMPORTANTI, SOPRATTUTTO PER QUANTO RIGUARDA LA DIFFERENZIATA, MAGARI CON UNA CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE, MESSA IN CAMPO DALL’AMMINISTRAZIONE E SOPRATTUTTO GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE DI TUTTI I CITTADINI.
UN RINGRAZIAMENTO PARTICOLARE DEVE ANDARE PROPRIO A LORO, A TUTTI I CITTADINI DI CASOLE D’ELSA, POICHE’ IN QUESTI ANNI HANNO GARANTITO IL MANTENIMENTO DELLA QUOTA DI DIFFERENZIATA SOPRA IL 45%, TRANNE CHE NELL’ANNO 2009 QUANDO SIAMO SCESI AL 40%, PER POI RISALIRE NEGLI ANNI SUCCESSIVI.
E’ CHIARO QUINDI CHE L’OBIETTIVO DEL COMUNE DEVE ESSERE SEMPRE QUELLO DI RAGGIUNGERE TRAGUARDI DI MIGLIORAMENTO, SENZA PERO’ TRALASCIARE IL RUOLO DI CONTROLLO E DI VIGILANZA NEI CONFRONTI DEL GESTORE E DELL’AUTORITA DI AMBITO.
E’ COMPITO DEGLI AMMINISTRATORI COMUNALI, IN QUESTO SENSO, ESPRIMERE LA PROPRIA POSIZIONE ALLE RIUNIONI DELL’ATO DOVE VIENE DETERMINATA LA TARIFFA CHE RIGUARDA IL NOSTRO COMUNE.
CI DOMANDIAMO SE IN QUELLA SEDE, IL RAPPRESENTANTE DI CASOLE, ABBIA ACCETTATO O NO
IL COSTO DEL SERVIZIO RICHIESTOCI DAL GESTORE E REGOLATO DALL’ATO.
SE C’E’ STATA UNA CONTESTAZIONE DELLE TARIFFE OPPURE SE SI SIA ACCETTATO QUANTO RICHIESTO PER L’ANNO 2012 O PER GLI ANNI PRECEDENTI ?
CONCLUDO RAPIDAMENTE PER DARE LA PAROLA AL PUBBLICO CHE SPERIAMO POSSA TRARRE DA QUESTA SERATA, ALMENO TUTTI I CHIARIMENTI SUL SERVIZIO E SI POSSA RAGGIUNGERE UNA MAGGIORE CONSAPEVOLEZZA DELL’IMPORTANZA DI QUELLO CHE E’ IL CICLO DEI RIFIUTI DAL CITTADINO CHE LI PRODUCE AL CENTRO DI RICICLO, E COME DA QUESTO TIPO DI LAVORAZIONI SI POSSA PRODURRE ANCHE VANTAGGI ECONOMICI PER L’INTERA COLLETTIVITA’.
GRAZIE

CLAUDIO CAVICCHIOLI
GRUPPO CENTROSINISTRA PER CASOLE D’ELSA

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

TARSU, LA GUERRA DEI NUMERI

Inserito da casoledelsa il 24 Ottobre 2012

Alla luce dell’assemblea pubblica del 23 Ottobre sul tema dei rifiuti e sui relativi costi di gestione, credo sia prima di tutto doveroso prendere atto, come ho detto anche durante l’assemblea stessa, che i toni e le argomentazioni portate in quell’occasione sono state oggettivamente molto diverse da quelle dell’Assemblea del 27 Settembre sempre sullo stesso argomento.

E’ vero, all’assemblea precedente erano presenti più persone, ma è vero anche che se per quella del 27 Settembre tutti i cittadini si erano trovati una lettera nella cassetta della posta con l’invito a partecipare, per l’ultima, l’Amministrazione ha scelto di affiggere dei cartelloni nelle bacheche e mandare qualche invito via e-mail.

A pensare male si fa peccato ma spesso ci si azzecca, diceva qualcuno, e in questo caso verrebbe da pensare che forse faceva più comodo una presenza più corposa alla prima assemblea dove non c’era il contraddittorio anche con Sienambiente.

Credo però, che al di là delle presenze, l’ultima assemblea pubblica sia stata utile non tanto per attribuire le colpe dell’aumento della TARSU al Comune piuttosto che a Sienambiente, quanto piuttosto per fare chiarezza su un argomento che aveva colpito tutta la cittadinanza, e questo era l’obiettivo che si era prefissato il nostro partito con la richiesta ufficiale da parte del gruppo consiliare ad un confronto aperto tra tutti i soggetti interessati.

Sicuramente ciò che emerso l’altra sera, in modo più netto e chiaro, è stato che l’aumento che i cittadini si sono ritrovati in bolletta è stato causato non tanto dall’aumento del costo che il Comune ha riconosciuto a Sienambiente ( che è rimasto invariato intorno ai 561.000 € sia per il 2011 che per il 2012), quanto piuttosto dai costi generali del comune e dalle scelte politiche dell’Amministrazione, che pur nella sua piena legittimità, ha adottato.

Queste scelte, però, attengono non tanto al costo del servizio quanto più direttamente alle politiche di bilancio comunale e alle priorità che il Comune si è dato nella redazione dello stesso.

Ognuno adesso può trarne le conseguenze che vorrà, io sono convinta però che se fin da subito si fosse adottato questo percorso di chiarimento sui numeri e soprattutto sulle scelte politiche effettuate, senza invece cercare di strumentalizzare la cose facendo velatamente trapelare che le colpe dell’aumento fossero in maggior parte da attribuire ad altri, si sarebbe sicuramente fatto un miglior servizio ai cittadini.

CLAUDIA RUMACHELLA

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Ecco le regole delle primarie del centrosinistra

Inserito da casoledelsa il 23 Ottobre 2012

Varate le regole per le primarie del centrosinistra. Queste, in sintesi, le norme della consultazione.

- QUANDO SI VOTA: le primarie si svolgono domenica 25 novembre 2012, dalle 8 alle 20. L’eventuale secondo turno si svolge domenica 2 dicembre 2012, negli stessi orari.

- CHI PUO’ VOTARE: Tutti gli elettori over 18 al 25 novembre che sottoscrivono il pubblico Appello di sostegno della Coalizione di centro sinistra “Italia Bene Comune” e dichiarano di riconoscersi nella sua Carta d’intenti; i cittadini dell’Unione europea residenti in Italia e i cittadini di altri Paesi in possesso di regolare permesso di soggiorno e di carta di identita’.

- L’ALBO: Ci si dovra’ iscrivere dal 4 al 25 novembre 2012 versando un contributo di almeno due euro. Eventuali eccedenze di denaro, rispetto alle spese sostenute per lo svolgimento delle primarie, saranno devolute al fondo per la campagna elettorale politica della Coalizione di centro sinistra “Italia Bene Comune”. A quel punto si ricevera’ un Certificato di elettore della Coalizione di centro sinistra.

- COME SI VOTA: Occorre esibire al seggio un documento di identita’, la tessera elettorale e il Certificato di elettore della Coalizione di centro sinistra “Italia Bene Comune”. Ogni elettore puo’ votare solo nel seggio che include la propria sezione elettorale esprimendo un’unica preferenza in corrispondenza del candidato prescelto. Non sono ammessi al voto per le primarie coloro che non abbiano sottoscritto il pubblico Appello e la Carta di intenti della Coalizione di centrosinistra “Italia Bene Comune” o coloro che svolgano attivita’ politica in contrasto con la Coalizione di centro sinistra “Italia Bene Comune”. Il Coordinamento nazionale adotta delibere attuative relative al voto degli italiani all’estero, degli studenti e dei lavoratori domiciliati fuori dalla regione di residenza, nonche’ ai seggi speciali.

- I SEGGI: Vengono insediati sabato 24 novembre 2012 alle 18 oppure domenica 25 novembre 2012 alle 7. Restano aperti domenica 25 novembre 2012 (e in caso di ballottaggio il 2 dicembre) dalle 8 alle 20. Son composti da un presidente e da due scrutatori assicurando nel seggio una reale pluralita’ di presenze politiche. Ciascun candidato potra’ designare rappresentanti di lista.

- IL BALLOTTAGGIO: Qualora nessuno dei candidati abbia raggiunto il cinquanta per cento piu’ uno dei voti validi, viene fissato per il 2 dicembre 2012 il ballottaggio fra i due candidati piu’ votati al primo turno. In caso di parita’ di voti fra il secondo ed il terzo candidato si procede come da legge elettorale per le Province e i Comuni. Potranno parteciparvi anche coloro che dichiarino di essersi trovati, per cause indipendenti dalla loro volonta’, nell’impossibilita’ di registrarsi all’Albo degli elettori entro il 25 novembre, e che, tra il 27 novembre e l’1dicembre si iscrivano all’Albo degli elettori. Al secondo turno e’ proclamato eletto il candidato che ha ottenuto il maggior numero dei voti validamente espressi.

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

MISURE ECONOMICHE PER CONTRASTARE GLI SFRATTI

Inserito da casoledelsa il 18 Ottobre 2012

Misure economiche per contrastare gli sfratti
C’è tempo fino al 31 ottobre per partecipare al bando per erogare contributi volti a prevenire l’esecuzione degli sfratti per morosità riguardanti le famiglie in temporanea difficoltà a causa della difficile congiuntura familiare. Grazie ad appositi finanziamenti regionali anche i Comuni di Poggibonsi, Colle di Val d’Elsa, San Gimignano, Casole d’Elsa hanno attivato uno specifico bando pubblicato in tutti i 36 Comune del Lode Senese. Per i quattro Comuni valdelsani le domande dovranno pervenire presso la Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa e saranno poi le amministrazioni a fare gli opportuni controlli. La domanda dovrà essere presentata alla Ftsa su modelli predisposti e disponibili presso i Comuni e la Ftsa stessa. Per informazioni sui criteri per partecipare e per ogni altro approfondimento contattare la Ftsa.

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Attestato ”l’Italia sono anch’io” ai bambini di Poggibonsi figli di genitori stranieri. Consegnati dal sindaco Coccheri

Inserito da casoledelsa il 18 Ottobre 2012

 

Attestato ''l'Italia sono anch'io'' ai bambini di Poggibonsi figli di genitori stranieri. Consegnati dal sindaco Coccheri15-10-2012 POGGIBONSI INTEGRAZIONE | Attestato “l’Italia sono anch’io” ai bambini e alle bambine residenti a Poggibonsi figli di cittadini stranieri. Sabato 13 ottobre, in una Sala Quadri gremita di persone, il Sindaco di Poggibonsi Lucia Coccheri, insieme al Presidente della Provincia di Siena Simone Bezzini, ha consegnato l’attestato a Yasmin (Marocco), Sophia (Ghana), Chiara, Gemma e Gloria (Moldavia), Alex Yavorova (Bulgaria), Brian Kamfechi (Nigeria), Angie (Perù), Khairy (Senegal), Ndela (Senegal), presenti alla cerimonia insieme alle loro famiglie.

«Una cerimonia che mi emoziona - ha detto il Sindaco Lucia Coccheri - sono tanti i bambini e i ragazzi nati qui da genitori stranieri, che sono cittadini italiani e poggibonsesi nella vita quotidiana come i loro coetanei con cui crescono, frequentano le scuole, giocano. Eppure fino ai 18 anni non possono considerarsi formalmente nostri concittadini perché la normativa italiana non lo consente. Ecco, questo attestato è un gesto simbolico con cui vogliamo dire a questi bambini e a queste bambine che per noi l’Italia sono anche loro».

La consegna degli attestati si è svolta nell’ambito della Festa delle Culture organizzata dalla Provincia di Siena e dal Comune di Poggibonsi. Per la consegna erano state invitate le famiglie dei bambini e della bambine nati da genitori stranieri nel 2012 e gli ultimi nati delle altre comunità (complessivamente 52 bambini).

«E’ stata - ha detto il presidente della Provincia di Siena Simone Bezzini - una bellissima manifestazione in perfetta coerenza con la campagna “L’Italia sono anch’io” che ci auguriamo venga replicata anche in altre località della provincia e che serva a spingere il Parlamento a modificare le attuali norme sulla cittadinanza».

Il Comune di Poggibonsi e la Provincia di Siena si sono impegnati infatti nei rispetti Consigli a sostenere e a promuovere la modifica della Legge nazionale sulla cittadinanza.

«Vogliamo - ha detto il Sindaco - che chi nasce in Italia sia cittadino italiano e che quindi la cittadinanza smetta di essere legata alla discendenza, come è adesso. In attesa che la Legge nazionale venga adeguata, abbiamo deciso di avviare questo cammino che proseguirà in Consiglio Comunale per giungere a conferire la cittadinanza onoraria a tutti i bambini, le bambine, i ragazzi e le ragazze nati qui da genitori stranieri. Anche questo un gesto soltanto simbolico con cui però vogliamo inviare un messaggio chiaro e deciso».

Categoria: Consiglio Comunale, GRUPPO CONSILIARE CENTROSINISTRA | Nessun Commento »

 

VERSO LE PRIMARIE…Bersani, Puppato e Renzi candidati ufficiali PD alle primarie di coalizione

Inserito da casoledelsa il 18 Ottobre 2012

Di seguito i link per leggere e scaricare le proposte dei tre candidati del PD alle primarie

http://www.bersani2013.it/documenti/10idee/indice.htm#.UH_kEMUxrAA

http://www.matteorenzi.it/idee

http://www.laurapuppato.it/le-proposte-per-amare-litalia/

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

1 FIRMA X 3 GIUSTE CAUSE

Inserito da casoledelsa il 16 Ottobre 2012

Il Forum nazionale Giustizia insieme al Forum Immigrazione ed il Forum Sicurezza ha da poco lanciato una petizione popolare denominata “1 firma x 3 giuste cause” che ha come obiettivo la proposta di:

1) - Introduzione anche in Italia del reato di tortura

2) - Abolizione della legge ex Cirielli che vieta ai recidivi le misure alternative alla detenzione

3) - Abolizione del reato di immigrazione clandestina

Il nostro partito, infatti, già da tempo sta cercando di dare uno slancio per l’introduzione anche nel nostro paese del reato di tortura e ciò, sia perchè a tutt’oggi l’Italia ha un obbligo giuridico internazionale inadempiuto e più volte tra l’altro sollecitato sia dal Comitato sui Diritti Umani che dal Comitato istituito dalla Convenzione Europea per la Prevenzione della Tortura, ma soprattutto perché è umanamente inaccettabile che non sia previsto nel nostro codice penale  il reato di tortura.

Un numero importante di Paesi nel corso del tempo, infatti, hanno legiferato in merito, in Italia, invece, dopo quasi trenta anni ancora nulla di concreto è accaduto, ciechi, di fronte all’evidenza che  la sua introduzione migliorerebbe indiscutibilmente la qualità della nostra vita democratica e  la tutela dei diritti dei cittadini.

Con questa petizione, inoltre, si chiede un’ulteriore modifica al codice penale.

Da vari anni è in atto, infatti, una politica della sicurezza incentrata sull’elaborazione di nuovi reati e sull’innalzamento delle pene per reati anche di non particolare allarme sociale.

Il caso emblematico è sicuramente la cosiddetta “ex Cirielli” che vieta ai recidivi le misure alternative alla detenzione.

Una legge figlia della propaganda del centrodestra che ha sempre visto nella detenzione carceraria l’unica forma di certezza della pena, annullando così il fondamentale principio costituzionale della funzione rieducativa.

La sua inadeguatezza, oggi, è resa ancor più palese alla luce dell’attuale condizione delle nostre carceri.

Ciò perché introducendo tali limiti per i recidivi (categoria che tra l’altro ricomprende anche persone condannate per reati di scarso allarme sociale) si è contribuito in modo pesante al drammatico sovraffollamento penitenziario.

E’ evidente che nel complesso, la condizione delle case di reclusione e della giustizia in generale è un problema molto più complesso, ma è altrettanto vero che questo potrebbe essere è un primo passo avanti concreto verso una giustizia dignitosa ed equilibrata,  dando al contempo risposte decisive anche sul fronte del sovraffollamento.

In ultimo, ma non certo per importanza, con questa petizione popolare si chiede l’abrogazione del reato di ingresso e soggiorno illegale nel territorio italiano.

Ad oggi, il reato di clandestinità è strutturato in modo tale che non si punisce chi, in conseguenza di un comportamento e cioè per quello che fa , agisce contrariamente alle norme, ma piuttosto chi è in una condizione personale di difetto di permesso di soggiorno e ciò, tra l’altro, in totale violazione dell’art 3 della Costituzione.

Questo tema, come quello prima descritto delle carceri, è senza dubbio un tema estremamente delicato e di rilevante impatto sociale, certamente non di facile comprensione tra i cittadini, ma ciò anche a causa di una strumentalizzazione della politica della destra italiana che negli ultimi anni si è incentrata in modo pressante sulla demonizzazione dell’extracomunitario.

L’immigrazione, invece, è la sfida del nostro futuro ed un partito come il nostro ha il dovere morale di trasmettere con massima trasparenza le proprie opinioni sull’argomento, confrontandosi con i cittadini su queste complesse dinamiche, in modo tale da porre  le basi per una nuova ed adeguata visione della politica nazionale sull’immigrazione.

CLAUDIA RUMACHELLA

RESPONSABILE PROVINCIALE GIUSTIZIA

E’ possibile firmare online sul sito http://www.partitodemocratico.it/doc/243633/petizione-popolare-per-lintroduzione-anche-in-italia-del-reato-di-tortura.htm

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Appello degli elettori dell’Italia Bene Comune

Inserito da casoledelsa il 16 Ottobre 2012

Noi, cittadine e cittadini democratici e progressisti, ci riconosciamo nella Costituzione repubblicana, in un progetto di società di pace, di libertà, di eguaglianza, di laicità, di giustizia, di progresso e di solidarietà.
Vogliamo contribuire al cambiamento dell’Italia, alla ricostruzione delle sue istituzioni, a un forte impegno del nostro Paese per un’Europa federale e democratica. Crediamo nel valore del lavoro, nello spirito solidaristico e nel riconoscimento del merito. Vogliamo archiviare la lunga stagione berlusconiana e sconfiggere ogni forma di populismo.
Oggi siamo noi i protagonisti del cambiamento e ne sentiamo la responsabilità. La politica non è tutta uguale. Vogliamo che i nostri rappresentanti siano scelti per le loro capacità e per la loro onestà. Chiediamo che i candidati dell’Italia Bene Comune rispettino gli impegni contenuti nella Carta d’Intenti.
Per questi motivi partecipiamo alle elezioni primarie per la scelta del candidato comune alla Presidenza del Consiglio e rivolgiamo un appello a tutte le forze del cambiamento e della ricostruzione a sostenere il centrosinistra e il candidato scelto dalle primarie alle prossime elezioni politiche.
Per l’Italia. Bene Comune.

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

« Older Entries

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Ottobre 2012
L M M G V S D
« Set   Nov »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Categorie

Archivi

LINK

Meta