Imprese ‘rosa’, Allocca e Simoncini: “Una risorsa fondamentale per il territorio”

Inserito da casoledelsa il 29 Marzo 2012

FIRENZE - Crescono ancora, sebbene in modo lieve, le imprese toscane guidate da donne. Gli ultimi dati diffusi da Unioncamere Toscana e relativi alla fine del 2011 evidenziano che il 24% delle imprese toscane sono femminili (il dato, in aumento dello 0,2% rispetto al 2010, supera di mezzo punto quello medio nazionale, 23,5%), che il loro numero ha superato quota 100 mila e che sono più frequentemente a condotte da giovani rispetto a quelle con a capo un uomo (il 12% delle imprese femminili è guidato da donne sotto i 35 anni, il 10,4% per quelle non femminili).Nel 2011 le imprese femminili toscane hanno registrato un aumento dello 0,7% (in valori assoluti +714 unità) a differenza di quelle non femminili, calate dello 0,2% (-535 unità). Rispetto al 2010 il tasso di sviluppo dell’imprenditoria femminile è comunque calato, era dell’1,6%. La Toscana è terza, per tasso di crescita, a pari merito con Marche, Veneto ed Emilia Romagna. Comandano Lazio (+1,3%) e Lombardia (+0,9%).

Prato e Arezzo (+2,2% e + 1,8%), insieme a Firenze e Pistoia (+1,0% entrambe) sono le province che hanno dato maggiormente impulso alla crescita dell’imprenditoria ‘rosa’. A Massa Carrara, Lucca e Livorno (da -0,1% a -0,5%) l’andamento è stato opposto.

“Secondo i dati di Unioncamere Toscana - ha commentato l’assessore al welfare con delega alle pari opportunità Salvatore Allocca - l’ulteriore crescita delle imprese femminili, seppur lieve, in una situazione di crisi economica come quella che stiamo attraversando, è un segnale positivo che conferma come l’imprenditoria femminile rappresenti una concreta opportunità di impiego per le donne ma anche un’importante risorsa per la valorizzazione del territorio. Inoltre, se diamo un’occhiata all’incidenza del target distinto per genere, le imprese femminili sono ‘più giovani’ di quelle maschili. Abbiamo perciò il dovere - ha aggiunto - di continuare a dare impulso alla volontà e alla capacità delle donne che vogliono impegnarsi in prima persona, anche attraverso il sostegno e la promozione di interventi e progetti come ‘Busy Ness Women’, nato per creare un più stretto collegamento tra imprenditrici esperte ed aspiranti, e ‘Be-Win, Business Enterpreneurship Women In Network’ che vuol sfruttare le potenzialità della piattaforma omonima per creare un networking interregionale di donne imprenditrici come snodo di scambio di conoscenze”.

“L’attenzione della Regione per l’imprenditoria femminile - ha spiegato l’assessore alle attività produttive e al lavoro Gianfranco Simoncini - è massima, così come quella per il lavoro delle donne in generale. Siamo infatti convinti che senza il lavoro, la creatività, la professionalità delle donne non sarà possibile uscire dalla crisi e avviare uno sviluppo duraturo. Da dicembre è operativa la legge per l’imprenditoria giovanile e femminile che riempie un vuoto lasciato dalla legge nazionale 215. La legge è partita bene e conferma il dinamismo delle imprese rosa. Le domande presentate da aziende a titolarità femminile sono infatti la metà delle 222 ad oggi presentate. Ma la legge - ha aggiunto -è solo l’ultimo di una serie di interventi. Come il patto per l’occupazione femminile siglato nel 2008, o come gli accordi con il sistema bancario per facilitare l’accesso al credito, che resta uno dei problemi più difficili per le piccole imprese e in particolare quelle di donne, ma anche il microcredito, i fondi per l’occupazione delle donne over 35, i voucher di co nciliazione, la carta formativa per riqualificare chi ha perduto il lavoro, oltre a tutti gli strumenti a sostegno delle piccole e medie imprese che la Regione si appresta a rifinanziare, anche con le legge di prossima approvazione per la competitivtà delle imprese, dove si trovano particolari attenzioni a sostegno delle imprenditrici”.

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

A MERENDA CON MILIO –DALLE 16,30 —SABATO 24-3-2O12 SALETTA PD VIA CASOLANI - CASOLE D’ELSA

Inserito da casoledelsa il 23 Marzo 2012

CLICCA SU MILIO 1 PER LEGGERE IL MANIFESTO

milio1

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

GIOVANI DEMOCRATICI-PRIMO CONGRESSO NAZIONALE 23-25 MARZO 2012 A SIENA

Inserito da casoledelsa il 23 Marzo 2012

  

GIOVANI DEMOCRATICI-PRIMO CONGRESSO NAZIONALE 23-25 MARZO 2012 A SIENA

Il Congresso Nazionale dei Giovani Democratici si terrà presso il palazzetto “A. Ceccherini” in Piazzetta Santo Spirito nel cuore del centro storico di Siena, a due passi da Piazza del Campo.
Un evento importante per tutti i giovani democratici ma in particolare per Siena che ha la possibilità di ospitare questo importante evento.
Programma di oggiAggiungi un appuntamento per oggi:Ore 15.00 Saluto di apertura di Andrea Biagianti, Segretario Gd Siena
Elezione della Presidenza del Congresso
Ore 15.15 Saluto del Segretario Regionale Andrea Manciulli
Ore 15.30 Relazione del Segretario Nazionale Gd Fasto Raciti
Ore 16.30 Saluto associazioni invitate
Ore 17.15 Saluto di Fabrizio Vigni, presidente nazionale Ecodem
Ore 17.30 Saluto di Giulio Carli, Segretario Comunale Pd Siena
Ore 18.00 Saluto di Franco Ceccuzzi, Sindaco di Siena
Ore 18.30 Intervento di Pierluigi Bersani, segretario nazionale del Partito Democratico

Il programma di Sabato :

Ore 10.30 Saluto di Simone Bezzini, Presidente della Provincia di Siena
Ore 10.45 Saluto di Niccolò Guicciardini, responsabile iniziativa politica Pd Siena
Ore 12.00 Massimo D’Alema, presidente FEPS
Ore 14.00 Nico Stumpo
Ore 14.30 Ugo Sposetti
Ore 15.00 Aurelio Mancuso
Ore 15.30 Gianni Cuperlo
Ore 16.00 Matteo Orfini, responsabile nazionale cultura Pd
Ore 16.30 Stefano Fassina

Il programma di Domenica:
ore 11.30 intervento di Rosy Bindi, presidente nazionale Partito democratico
ora 12.30 Intervento di Cesare Damiano
ore 16,00 Chiusura dei lavori

L’Italia del 2012 non è l’Italia che vogliamo: per questo ogni giorno nei nostri circoli e nelle nostre città ci impegniamo a rendere i Giovani Democratici una grande e autonoma organizzazione politica alimentata dalla passione e dai sogni di migliaia di ragazze e di ragazzi.

A tre anni dalla nostra nascita abbiamo visto sfuggire il futuro dalle mani della nostra generazione. Una volta si è chiamato Pomigliano, l’altra spread ma il risultato è stato comunque quello di allontanare da ciascuno di noi l’opportunità di immaginare, costruire e vivere liberamente il proprio proprio progetto di vita.

Abbiamo agende pieni di appuntamenti che hanno coinvolto dal 2008 ad oggiAggiungi un appuntamento per oggi la nostra generazione, appunti di un diario di viaggio collettivo in cui è maturata in noi la consapevolezza che se il problema vive sulla nostra pelle, la soluzione è quasi sempre da ricercarsi un po’ più il la del cortile di casa nostra.

La nostra comunità politica vive grazie alle centinaia di circoli che abbiamo aperto in ogni angolo del Paese, alle tante iniziative nazionali che abbiamo costruito, alle decine di pullman che abbiamo riempito di politica per sostenere il nostro Partito e le sue battaglie per un’Italia più giusta, libera e moderna.

Noi camminiamo su gambe solide, fatte di valori e di passione: i Mille, la Resistenza, le battaglie per l’avanzamento dei diritti sociali e civili, la lotta per la legalità.
Ora tocca a noi cambiare la storia. Buon Congresso.

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

COMUNICAZIONE - INFORMAZIONE - LEGALITA’

Inserito da casoledelsa il 23 Marzo 2012

Il PD di Casole d’Elsa annuncia una nuova campagna di comunicazione che contribuisca ad avvicinare la politica ai bisogni della popolazione. Scelta giusta in quanto a mio avviso, ritengo che una delle cause della sconfitta alle precedenti elezioni amministrative sia stata anche quella della “comunicazione” carente. Basta pensare a quanto oggi sia importante e quanto delicato il mondo web 2.0 un modo “diretto” di confrontarsi tra persone. La comunicazione diretta avvicina persone che vanno dai curiosi agli esperti della materia trattata, ma soprattutto chi è più vicino al comunicatore ed è pronto a criticare il “moderatore”.
Possiamo legare tra loro “comunicazione, informazione, legalità”?
C’è un filo comune importante, che tiene insieme “informazione e legalità”?
Diciamo intanto che qualunque sia il mezzo con il quale comunichiamo questo deve essere accessibile a tutti. Troppe volte non ci poniamo il problema di chi ci ascolta o ci legge specialmente entrando in web.
Il ruolo dell’informazioni è importante. Una buona informazione serve alla legalità e viceversa. Battaglia su un informazione pulita, buona e solida è una battaglia per la legalità che si difende raccontando onestamente la cronaca. L’informazione “legale” deve salvaguardare l’interesse generale, non deve avere il carattere della propaganda.
Come si comunica in Politica? La comunicazione legale è il nodo centrale per chi vuol fare politica. Oggi è cambiato qualcosa nel rapporto tra i cittadini, gli amministratore ed i politici. Le persone vogliono essere informate, però non vogliono essere prese in giro dalle notizie false. Importante la figura di chi comunica-informa che non deve essere ne astioso ne adolatore. Deve avere quella forma mentale di umiltà che ai comunicatori oggi un po’ manca e che noi bisogna avere nella testa con l’approccio alla realtà dei fatti.
Lettura della realtà è il vero mestiere. Un compito che va fatto giorno dopo giorno. Un buon amministratore, ad ogni livello si vede dalle scarpe, se le ha pulite o non logorate, non è un buon amministratore-comunicatore. Il “fatto reale” tramutato in notizia assume valore di legalità attraverso la comunicazione che non può essere mediata tra lecito e illecito, cioè, pubblico solo ciò che mi è utile e non quello che serve al cittadino. Ecco il vero ruolo di chi comunica-informa: ha il dovere di far vedere quello che è lecito attraverso quelle che sono le buone prassi cioè avere sempre il coraggio dei si e dei no!Casole d’Elsa, 22 Marzo 2012 Bruno Melani

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Lavoro, Bersani: “Il governo colmi le distanze”

Inserito da casoledelsa il 21 Marzo 2012

Lavoro, Bersani: “Il governo colmi le distanze”
Dichiarazione del Segretario del Partito democratico Pier Luigi Bersani, a margine della riunione della Segreteria nazionale del PD, sulle trattative in corso sulla riforma del lavoro
“Credo che il governo abbia tutti gli elementi per capire le distanze da colmare e trovare i possibili punti di caduta”, ha detto il Segretario del PD, Pier Luigi Bersani al termine della riunione di Segreteria del PD sulla trattative in corso, sulla riforma del mercato del lavoro.”Spero che vada bene, che si trovi un punto di sintesi. C’è un messaggio utile per l’Italia e per il mondo ed è che l’Italia sta affrontando le riforme”, ha aggiunto.

Ha concluso Bersani: “E come sempre nei momenti difficili, l’Italia riesce a costruire la coesione sociale che mette il Paese sulla strada della fiducia per me questo è il messaggio che deve arrivare al mondo

Categoria: Informazioni | 3 Commenti »

 

CONSIGLIO COMUNALE DEL 19-3-2012: ODG DEL CENTROSINISTRA PER CASOLE D’ELSA - PARCHEGGI ROSA

Inserito da casoledelsa il 20 Marzo 2012

PUBBLICHIAMO ODG SU PARCHEGGI DEDICATI ALLE DONNE IN STATO DI GRAVIDANZA O NEOMAMME,  PRESENTATO AL CONSIGLIO COMUNALE DEL 19-3 -2012 APPROVATO ALL’UNANIMITA’ DALL’ASSEMBLEA CONSILIARE.

 

Al Sindaco di Casole d’Elsa

Sig. Piero PII

All’Assessore ai Lavori Pubblici

Sig.Guido Mansueto

 

 

ODG: Istituzione ed individuazione “Parcheggi Rosa”
Premesso:
-Che è interesse di questo gruppo consiliare, porre in essere interventi atti al miglioramento
della qualità della vita dei cittadini;
Considerato:
-Che, tra le categorie di automobilisti per le quali è possibile costituire zone di parcheggio
riservate, il vigente codice della strada non prevede di poter riservare posti auto a favore di
donne in stato di gravidanza o di neomamme, né di poter sanzionare la loro occupazione ritenuta indebita;
Ritenuto :
-Di potersi concedere, in via prioritaria, alcuni stalli di sosta per le donne in stato di gravidanza
o neomamme in prossimità di particolari aree del paese (la nostra proposta ne prevederebbe n.1 in Via Aringhieri
in prossimità del Distretto Socio-Sanitario tra quelli già presenti e n.1 nuovo da predisporre in Piazza Lucchetti),
Precisato che:
-Il rispetto di quanto espresso ai punti precedenti è demandato esclusivamente alla sensibilità dei
cittadini, per il rispetto delle gestanti ma anche dei futuri cittadini, non potendo in alcun modo
elevare contravvenzione nei confronti di eventuali trasgressori;
-L’istituzione di parcheggi da riservare alle donne in stato di gravidanza e/o neomamme, pur con
la limitazione sopra espressa sia da ritenersi un atto di civiltà;
Visti:
-il Codice della strada approvato con D.Lgs. 30.04.1992 , n.285 ed il relativo Regolamento di
attuazione;
Tutto quanto sopra premesso
P R O P O N E
al Consiglio Comunale di Casole D’Elsa
1) Istituire n°2 stalli di sosta a tempo (massimo 1 ora) opportunamente individuati e contraddistinti
da segnaletica verticale ed orizzontale, da destinarsi alle donne in stato di gravidanza e/o
neomamme con bimbi fino ai 12 mesi di età, in possesso di patente di guida di categoria B o
superiore e fornite di apposito contrassegno da rilasciarsi a cura del comune (da esporre in
maniera chiaramente visibile), all’interno del territorio comunale ;
2) Dare atto che il rispetto della suddetta segnaletica sarà demandato esclusivamente alla sensibilità
e al senso civico dei cittadini, non essendo la stessa compresa tra quelle previste dal vigente
codice della strada e del relativo regolamento di attuazione, fatto salvo quanto previsto dal D.
Leg.vo n. 285/1992 art. 157 commi 6 e 8;

GRUPPO CONSILIARE

CENTRO SINISTRA PER CASOLE D’ELSA

Categoria: Consiglio Comunale, GRUPPO CONSILIARE CENTROSINISTRA, Informazioni | Nessun Commento »

 

BUON COMPLEANNO MILIO

Inserito da casoledelsa il 16 Marzo 2012

  

Emilio Lapucci, prima assessore ai lavori pubblici nel consiglio comunale insediatosi dopo alla liberazione su nomina CLN e dopo storico Sindaco Casolese. 

 

Il primo Sindaco del dopoguerra eletto con il suffragio universale che ha ricoperto questa carica per circa 25 anni, il Sindaco della ricostruzione dopo le tragiche vicende belliche che avevano distrutto tanta parte del territorio casolese.

Nei suoi mandati si è contraddistinto per aver fatto edificare le scuole elementari di campagna (Marmoraia, Maggiano, Querceto, San Donato, Lucciana, ecc ) rivolgendosi ai proprietari terrieri o ai fattori chiedendo di mettere a disposizione i terreni per edificare le scuole, garantendo così l’istruzione anche ai ceti sociali più bassi

Allora non c’erano i bus per il trasporto scolastico e ricorrere all’edilizia era l’unico modo per avvicinare l’istruzione alle famiglie.

E’ stato figura di primo piano anche per l’integrazione degli immigrati provenienti dal sud d’Italia negli anni 50.

A quei tempi queste famiglie non aveva assistenza sanitaria e lui andando spesso a trovarle in campagna cercava di garantirle il sostegno del comune e se c’era bisogno acquistava loro anche i farmaci.

Lui, sindaco del partito Comunista, che già a quei tempi lavorava per l’integrazione.

Era a disposizione di tutti in Comune anche la domenica, e talvolta proprio di domenica mattina svolgeva i lavori del consiglio comunale, favorendo così la partecipazione di chi abitava nelle campagne.

Ha sempre dimostrato grandi capacità oratorie, una dialettica semplice e un forte senso ironico che coinvolgeva sempre gli ascoltatori.

Il suo ruolo istituzionale non era mai messo in discussione perchè era accettato , anche dagli oppositori, come il sindaco di tutti.

Negli ultimi anni del suo percorso politico ha poi proseguito dedicandosi alla scuola di partito per gli amministratori più giovani.

Emilio ha fatto la storia di Casole e in paticolare della sinistra Casolese e per questo rimarrà per tutti esempio di dedizione e rispetto ai valori fondanti della Repubblica.
Emilio ha rappresentato per tutte le generazioni che si sono susseguite nelle stanze della nostra sezione un esempio indiscusso di buon amministratore e di buona politica, di quella disinteressata e fatta solo di valori e di passione, e ancora oggi , a 100 anni, continua ad essere un esempio di onestà e coerenza politica.

 

L’UNIONE COMUNALE DEL PD DI CASOLE IN QUESTO GIORNO IMPORTANTE, OLTRE AD AUGURARTI UN FELICE CENTENARIO, TI RINGRAZIA UFFIALMENTENTE PER L’IMPEGNO POLITICO E CIVILE PER TUTTA LA COMUNITA’ CASOLESE.

 

 

 

 
 

 
 

 

 

 

 

 

 

Categoria: Informazioni | 1 Commento »

 

Tamara Lapucci racconta “Zio Milio”

Inserito da casoledelsa il 15 Marzo 2012

Fin da quando ero piccola, nella mia famiglia c’era un profondo rispetto per “zio Milio” e per me d’altra parte era facile voler bene a questa persona che era sempre sorridente e scherzosa.

Quando gestiva, insieme a mia zia, il CIRCOLO ENAL, non appena mi vedeva da lontano, mi offriva il gelato ed insisteva sempre perché forse aveva capito che il mio primo “no, grazie”, era dettato da timidezza, ma che sotto sotto morivo dalla voglia di mangiarne uno. Avevo sette anni ed abitavo all’Agresto, quando nel pomeriggio del lunedì di Pasqua, lo vidi avanzare sulla strada di casa con passi fermi e svelti e con una busta in mano. Ero stata malata e lui mi portò un uovo di Pasqua, regalo inaspettato e graditissimo che si aggiunse a quello che mio padre ci aveva comprato con le vincite delle partite a carte. Nei due anni in cui ho abitato a Firenze c’era una corrispondenza postale con il mio babbo per tenerlo informato di ciò che accadeva nel paese, ma soprattutto nel partito. E quando ci furono le elezioni, non so se amministrative o politiche, la sua lettera riportava con precisione i numeri dei voti e le percentuali; mi ricordo che l’italiano non era perfetto, ma i contenuti c’erano tutti. In questi giorni in cui la Comunità Casolese si sta preparando a festeggiare il suo centesimo compleanno, tante cose mi sono tornate alla mente, perché “zio Milio” è stato sempre presente nelle vicende della mia famiglia, in quelle belle e in quelle tristi, ma sempre con quel suo atteggiamento positivo, tipico di chi si predispone a dare una mano. Nel lungo periodo in cui ha fatto il sindaco, una mano l’ha data a tante persone: me lo continuano a dire soprattutto in campagna e nelle frazioni coloro che l’hanno conosciuto al loro arrivo a Casole. Mio zio andava a trovarli, appena sapeva che una nuova famiglia si era insediata nel nostro territorio e se avevano anziani o malati in casa e non potevano pagarsi le medicine, li invitava ad andare in Comune dove veniva loro consegnato un libretto apposito con cui si potevano recare in farmacia. Sono davvero tanti coloro che lo ricordano per averci ricevuto del bene.

È un uomo intelligente che nonostante abbia preso la licenza elementare alla scuola serale, ha sempre letto tanto e non ha mai sfigurato con persone più istruite di lui: i meno giovani potranno ricordare i comizi dalla terrazza dell’unico albergo del paese con l’amico-avversario politico Robertino, alla maniera di Don Camillo e Peppone. Nei casi in cui qualcosa nel comune non tornava e c’era bisogno di andare a Roma, si avvaleva della preziosa esperienza del suo amico Libertario. La curiosità e la voglia di sapere l’hanno accompagnato per tutta la sua lunga vita; basti pensare che il giorno del suo ottantacinquesimo compleanno, quando sono andata a trovarlo per fargli gli auguri, stava leggendo il vocabolario e alla mia domanda sul perché di quella lettura insolita, ingenuamente mi rispose: “Vedi nini, io non ho studiato e quando leggo il giornale e trovo le parole che non conosco, me le segno su un foglio e poi cerco il significato”. Aveva trovato la parola “interferone” e voleva sapere di che si trattava. Queste cose mi piace ricordare di mio zio, un uomo che si è trovato a fare il sindaco in un momento tragico: il dopoguerra, con un paese pieno di macerie in cui c’erano da ricostruire non solo le case, ma anche le coscienze, la pace tra le persone, il senso civico, la solidarietà. Il suo è stato un mandato lungo che ha portato avanti con profonda onestà e quando è stato il momento di lasciare si è ritirato in buon ordine. Con grande dignità ha ripreso in mano la mestola a tempo pieno e ha continuato il suo lavoro di sempre, senza avanzare pretesa alcuna ma rimanendo sempre a disposizione.

 

Tamara Lapucci

Categoria: Informazioni | 1 Commento »

 

DOMENICA 18 MARZO: TESSERAMENTO CIRCOLO PD DI MENSANO

Inserito da casoledelsa il 12 Marzo 2012

DOMENICA 18 MARZO IL CIRCOLO PD DI MENSANO SARA’ APERTO DALLE ORE 10,00 ALLE ORE 12,00 PER IL TESSERAMENTO 2012- NEI LOCALI DELLA SALETTA CASOLANI IN VIA DELLE ROCCHE

INVITIAMO TUTTTI GLI ISCRITTI E SIMPATIZZANTI A PARTECIPARE

PD MENSANO

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

NON ABBIAMO BISOGNO DI EROI,MA DI PASSIONE, IDEE, CORAGGIO.

Inserito da casoledelsa il 12 Marzo 2012

Domenica durante il Congresso Provinciale con lo slogan E“se i partigiani non fossero saliti in montagna”?“Se le donne fossero rimaste a casa”? “Se gli operai non avessero scioperato per le 8 ore”?“Se Peppino impastato si fosse fermato a 99 passi”? “Se i Mille fossero rimasti a Quarto”.?E se ora toccasse a te? Si è aperto il Congresso Provinciale dei GD Siena.

Durante i Congresso è stato confermato all’unanimità il segretario Provinciale di GD Andrea Biagianti ed è stato inoltre confermato il sostegno al Segetario uscente Fausto Raciti, ma è stato anche approvato un emendamento toscano alla tesi della segreteria uscente.

Si legge nell’introduzione di tale Emendamento “Abbiamo deciso di scrivere questo documento lasciandolo aperto ai contributi di chi voglia approfondire alcune tematiche, per provare a fare di questo congresso un vero momento di discussione. Crediamo che la nostra organizzazione abbia bisogno di un confronto franco e di chiarire la nostra linea politica verso le elezioni del 2013 dove dovremo dare un contributo importante al programma politico del Partito Democratico. Pensiamo che un passaggio congressuale sia fondamentale per la mobilitazione delle idee che può attivare più che creare divisioni manichee tra buoni e cattivi che screditano il lavoro di anni fatto sui territori in un dibattito che appassiona poco e serve ancora meno a dare risposte all’altezza delle sfide che abbiamo davanti e della condizione della nostra generazione.Abbiamo passato anni a costruire i Giovani Democratici e vogliamo renderli ancora più grandi e più forti, valorizzando l’impegno di chi, quotidianamente, sui territori dona il suo tempo alla politica cercando di dimostrare come possa essere diversa e migliore dalla sua rappresentazione mediatica.Sulla base del lavoro fatto in questi anni e con la volontà di fare ancora meglio, partiamo dalle nostre idee per portarle nel dibattito nazionale attraverso questo emendamento alla tesi presentata dalla segreteria uscente a sostegno di Fausto Raciti, con la consapevolezza che questo documento, arricchito e integrato col contributo di tutti, sia per noi una base importante per tutte le discussioni future in cui il rispetto dei nostri rilievi sarà portato avanti con forza della nostra organizzazione”

Il percorso per il Congresso Provinciale era iniziato nelle settimane scorso con buon riscontro tra i 680 iscritti all’associazione giovanile in provincia di siena.

Colle e casole  si sono riuniti insieme lunedì 27 febbraio alle ore 21 presso l’unione comunale di colle.

In tutta la provincia 21 congressi.

Il percorso prosegue poi  il 18 marzo il congresso regionale a prato per culminare poi il 23-24-25 con quello nazionale che si svolgerà eccezionalmente proprio a Siena e che vedrà per l’occasione oltre che i 450 delegati da tutta italia, anche importanti ospiti e si susseguiranno nei giorni gli interventi del Segretario Nazionale Perliugi Bersani, Rosy Bindi e molti altri. Il programma completo è visionabile sul sito www.giovanidemocratici.it

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

« Older Entries

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Marzo 2012
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Categorie

Archivi

LINK

Meta