A PROPOSITO DI “CATTIVO GUSTO”

Inserito da casoledelsa il 30 Dicembre 2010

A PROPOSITO DI “CATTIVO GUSTO”

 

Il giorno di Santo Stefano c’è stato il primo appuntamento con il Presepe Vivente edizione 2010/2011  di Casole d’Elsa.

Il Paese è stato addobbato ormai da giorni e ci sono in evidenza, a grandezza d’uomo, i cartelloni con i personaggi dello stesso Presepe sparsi lungo le vie del centro storico.

Tali addobbi, maestosi, imponenti, possono essere più o meno belli, in base ai gusti personali. Ciò che invece ritengo sia di cattivo gusto, sono le bandiere appese alle rispettive sezioni di Pensare Comune e del Popolo delle Libertà.

In mezzo a tutti questi addobbi caratteristici, ai cartelloni dei personaggi del Presepe Vivente in abiti d’epoca, vedere queste due bandiere nella principale via del Paese che sventolano, non è bello, non è rispettoso, non è di buon senso e non dovrebbero entrarci niente con il Presepe Vivente.

Al di là di ogni appartenenza politica, ritengo che in questi giorni di festa e di rievocazione storica, sarebbe meglio fare un passo indietro e togliere tali bandiere, oppure non sono state rimosse  volutamente perchè ci vogliono comunicare qualcosa?

Comunque sia, la ritengo una scelta di “cattivo gusto”!

 

Barbara Senesi

Categoria: Dibattito | Nessun Commento »

 

La spazzatura di fine anno

Inserito da casoledelsa il 30 Dicembre 2010

La spazzatura di fine anno

 

 

E’ da qualche giorno prima di Natale che a Cavallano, in Via XXV Aprile, nel punto di raccolta rifiuti, davanti ai giardini comunali, la spazzatura si sta accumulando non solo nei cassonetti , ma anche in terra .

 Questa mattina, passando dalla strada, ho notato che c’erano in terra dei cumuli molto grandi.

Sempre stamani, un’abitante della via ha chiamato Sienambiente per informare della necessità della rimozione della spazzatura al più presto. Il camion del vetro è venuto tempestivamente ed ha provveduto alla rimozione, per la carta siamo ancora in attesa.

I cassonetti di Via XXV Aprile raccolgono la spazzatura dell’intera via e di quasi tutta la zona del Poggio, per cui credo che siano insufficienti.

Alla luce di tutto questo, mi chiedo perchè il Comune non sollecita Sienambiente affinchè vengano messi altri cassonetti per ricoprire il fabbisogno che effettivamente c’è, magari in un’altra zona .

Mi chiedo anche per quale motivo qualche consigliere della frazione , neo-eletto  non si adoperi  per informare della situazione di disagio il  Comune  e per far risolvere al più presto questa emergenza. Eppure uno di loro,  abita nelle immediate vicinanze dei citati cassonetti, per cui credo che si sia reso conto, anche lui,  di tale situazione.

Spero che per l’anno nuovo, la spazzatura vecchia venga smaltita e che vengano predisposti nuovi punti per la raccolta differenziata , in modo tale da ridurre i disagi per l’intera popolazione.

 

Barbara Senesi

 

Categoria: Consiglio Comunale, Dibattito, Informazioni | Nessun Commento »

 

Dell’Utri, Cosentino, PDL Casole e la Questione Morale

Inserito da casoledelsa il 30 Dicembre 2010

Quando le polemiche nazionali cadono nei piccoli comuni, vista anche l’inadeguatezza degli attori, la commedia diventa una farsa: ciò fa sì che il PDL di Casole possa dire pubblicamente, visto che da noi “la festa continua”,  che è meglio cancellare “la questione morale”, con la quale, altrimenti, si va ad alimentare un sistema “rancoroso”.

Ed il riverbero del teatrino della politica nazionale riesce a far dire agli esponenti locali del partito di Cosentino e Dell’Utri, che loro possono rappresentare attraverso il Sindaco Pii la vera alternativa morale. 

Proviamo per una volta a mettere da parte i loro “rancori” e proviamo a pensare a loro: il terreno di confronto può essere la “questione morale” riconoscendola come “valore primario” per una  libera democrazia. La “questione morale” è un tema fondamentale, soprattutto per le persone per bene, che in questo paese sono la maggioranza. L’etica della politica è una cosa importante. E’ alla discrezionalità della politica capire le forme di comunicazione e non nascondersi dietro il “Terzo grado di giudizio”.

La rivoluzione morale parte da ognuno di noi, da quello che si ha dentro, dai valori che si riesce trasmettere), “senza se , senza  ma”. 

L’obiettivo del PD di Casole deve rimanere quello di recuperare la fiducia di quella fetta di cittadini che esprimono un giudizio unanime su tutti gli amministratori, “sono tutti uguali”.

A questi cittadini dobbiamo dimostrare con i fatti che siamo diversi, che una politica sana, morale e utile alla società esiste.

 

Inizii il Coordinatore del PDL di Casole, ex Consigliere di maggioranza, a scrivere pubblicamente tutta la verità sul “Pasticcio di Cavallano” o chiedere questo è motivo di “rancore”?

 

Casole d’Elsa 30 Dicembre 2010      Bruno Melani

Categoria: Dibattito, Informazioni | Nessun Commento »

 

DESTRA - SINISTRA

Inserito da casoledelsa il 30 Dicembre 2010

DESTRA - SINISTRA

“..l’ideologia malgrado tutto credo ancora che ci sia, è la passione, l’ossessione della tua diversità che al momento dove è andata non si sa, proprio non si sa” ( G.Gaber)

 

Vorrei chiedere al PDL di Casole, che ultimamente ha ritrovato forte motivazione nello scrivere documenti da appendere, come mai non si è presentato alle elezioni amministrative del 2009?

Come può trovare piena legittimazione in un’associazione politico - culturale che in ogni occasione ribadisce di non essere partito politico?

Chi si sente appartenente ad un partito, tanto da avere tessere in tasca o ricoprirne anche qualche ruolo, come fa a scordarsi questa parte fondante della sua persona e non essere vincolato nelle scelte?

 

“Pensare Comune” è felice di essere così apprezzata da uno schieramento politico , tanto da sembrare spesso, la stessa cosa ?

Come mai all’iniziativa sulla Costituzione, organizzata da PD, SeL e Rifondazione Comunista, con il patrocinio del Comune, non hanno partecipato nessun consigliere di maggioranza e nessun esponente del PDL? Eppure era promotrice anche l’amministrazione comunale! Serata troppo di sinistra??

 

Questo benedetto e tanto chiacchierato “BENE di CASOLE” quale sarebbe? Ultimamente è una stringa di parole talmente di moda che potrebbe diventare il nome di un’altra associazione!

Non è forse: legalità, cultura, istruzione, solidarietà, sviluppo, rispetto ambientale?

Il PD è quello che vuole e in nessuna iniziativa ha dimostrato qualcosa di diverso.

Sembra, da come viene detto in alcune occasioni, che vada scelto il bene di Casole a discapito di qualcos’altro, ma cosa?

Ogni persona, dotata di buon senso , vuole il meglio per un posto in cui vive, cresce, lavora e crea una famiglia, ma non necessariamente deve essere d’accordo con ogni decisione presa o non sentirsi libera di denunciare quello che ritiene illegittimo. Anche questo è il BENE di CASOLE, oltre ad essere un segno di democrazia e libertà di pensiero.

Forse la spiegazione più plausibile è che, come a livello nazionale, vengano usati termini propagandistici e populisti senza riflettere sul loro vero significato.

 

 

Alice Angioletti

Categoria: Informazioni | 3 Commenti »

 

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Dicembre 2010
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Categorie

Archivi

LINK

Meta