Casole come gli altri Comuni….non è tutto oro quello che luccica

Inserito da casoledelsa il 10 Novembre 2010

Casole come gli altri Comuni..
non è tutto oro quel che luccica..
Con l’approvazione della Finanziaria il Governo Berlusconi assesterà un altro duro colpo alla vita sociale ed economica del Paese, che graverà a lungo sulla vita dei cittadini. Gli Enti locali sono tra i soggetti più colpiti da quella che può essere considerata una delle peggiori manovre di bilancio degli ultimi anni, fatta passare ricorrendo per la VENTISETTESIMA volta alla fiducia.
La realtà è che questo Governo, che ha sbandierato come riforma del secolo quella sul Federalismo Fiscale, nei fatti sta mettendo in ginocchio Comuni e Province , con un centralismo soffocante che riduce al minimo gli spazi di libertà delle amministrazioni locali, che sono le più vicine alle esigenze dei cittadini e che svolgono un lavoro insostituibile per l’erogazione dei servizi e lo sviluppo locale. L’ulteriore gravità di questa manovra finanziaria è il fatto che, indistintamente, colpisce tutti i settori, prevedendo tagli ovunque anche in quelli di importanza primaria come la scuola, i trasporti e l’assistenza sanitaria e sociale.
La maggioranza dei Sindaci e degli amministratori hanno da tempo riposto attenzione sul tema; molti tra questi alzano anche la voce per rendere note ai cittadini le gravi difficoltà economiche che si troveranno ad affrontare nei prossimi mesi, messi di fronte all’incresciosa scelta se tagliare (e su COSA tagliare) oppure aumentare le tariffe, quindi i costi diretti per il cittadino di moltissimi servizi fino ad oggi garantiti.
E il nostro Sindaco cosa fa? Sull’argomento tace.
Ma , non illudiamoci, Casole purtroppo non sarà estraneo a tutto ciò, anche se l’Amministrazione preferisce evidentemente fare altro, cercando di convincere i cittadini sull’estrema abilità nel gestire la macchina Comunale, cercando di far passare il messaggio che tutto è posto, una specie di “ghe pensi mì”. Le dimostrazioni che non è tutto esattamente così sono evidenti e ci sono i fatti a dimostrarlo.
Per la prima volta nella storia di Casole infatti, l’Amministrazione ha chiesto un anticipo di cassa di ben 500.000€ al Tesoriere , per non parlare poi del fatto che, tra lo stupore e l’indignazione di molti, quest’anno è stato anticipato il pagamento della TARSU.
Saranno segnali che la realtà è veramente diversa da come ci viene dipinta?
Quale altra spiegazione altrimenti a giustificazione di queste scelte? Forse no è davvero tutto oro quello che luccica.
Riteniamo che un’ulteriore e plausibile spiegazione all’attuale mutismo dell’amministrazione sia anche da attribuire al fatto che, nonostante ci si ostini a negare qualsiasi tipo di vicinanza alla destra, non siano poi così lontani dalle idee del Governo Berlusconi e neanche dai provvedimenti che lo stesso sta cercando di mettere in atto.
Riteniamo che sia giusto che i cittadini sappiano, su argomenti così delicati e che toccano in concreto la vita quotidiana, cosa ne pensa chi gestisce il nostro Comune, quali saranno le ricadute e soprattutto come ci si intende muovere a riguardo.

PD CASOLE D’ELSA

Categoria: Informazioni

 

Rispondi

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Novembre 2010
L M M G V S D
« Ott   Dic »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Categorie

Archivi

LINK

Meta