Fabrizio Vigni: “Dedicheremo la Festa nazionale degli Ecodem a Enzo Tiezzi”

Inserito da casoledelsa il 28 Luglio 2010

Sarà dedicata ad Enzo Tiezzi la festa nazionale degli Ecologisti democratici. La manifestazione, intitolata “Green Italy: l’economia verde nel Paese più bello del mondo” si terrà a San Gimignano dal 28 luglio al 6 agosto, in collaborazione con il Partito democratico sangimignanese e con il coordinamento del Pd della provincia di Siena. Molti saranno gli ospiti e gli esponenti politici nazionali che interverranno alla Festa degli Ecodem, tra i quali il segretario del Partito democratico Pierluigi Bersani che sarà a San Gimignano nella giornata di venerdì 30 luglio, Dario Franceschini (29 luglio), Rosy Bindi (1 agosto), Nichi Vendola e Ermete Realacci (5 agosto).

“Abbiamo voluto dedicare la nostra Festa ad Enzo Tiezzi – spiega Fabrizio Vigni, presidente nazionale degli Ecodem – per ricordare un amico ma soprattutto uno scienziato e uno studioso di fama internazionale. Ho avuto la fortuna di conoscere Enzo nei primi anni Ottanta, prima della pubblicazione del suo libro forse più celebre, “Tempi storici tempi biologici” che avrebbe profondamente influenzato l’ambientalismo italiano. Enzo faceva parte, in quegli anni, del ristretto gruppo di scienziati che, tra Stoccolma, Barcellona e gli Stati Uniti, stava mettendo a punto il concetto di “sviluppo sostenibile”. Tiezzi è stato uno dei padri dell’ambientalismo italiano, gettando un ponte tra cultura scientifica e cultura umanistica, tra ecologia ed economia, in sintonia con studiosi come Edgar Morin, Elya Prigogine, Herman Daly, Barry Commoner”.

“Enzo – dice ancora Vigni – è stato anche uomo di sinistra, pronto a dare una mano sia a Siena, dove anche grazie al suo contributo il Pci senese già nella seconda metà degli anni ‘80, con una svolta lungimirante mise al centro del suo programma l’idea di ’sviluppo ecologicamente sostenibile’, che a livello nazionale, quando il suo impegno prese la forma di esperienza istituzionale, come deputato nel gruppo della Sinistra indipendente dal 1987 al 1992. Lo avevo sentito al telefono, l’ultima volta, all’inizio di quest’anno. Mi aveva chiamato per commentare una mia intervista sulla green economy ed ero stato felice di sentirlo. Sapevo che era malato e quando è scomparso mi sono tornate in mente le sue parole in una intervista all’Avvenire, quando parlando della morte disse ‘Anche se ho una certa età mi piacerebbe vivere ancora a lungo. Quello che non mi piace è l’attaccamento morboso che spinge ad effettuare le manipolazioni più terribili. Tutto mira a dare un’illusione di eternità che non fa parte della natura umana. Non si affronta così il problema della morte. Si debbono sopportare le malattie che abbiamo e accettare la morte con rassegnazione: l’atarassia, come dicevano Epicuro e Lucrezio”.

“Precursore del concetto di sviluppo sostenibile – conclude Vigni – Enzo ci ha lasciato proprio mentre da un lato la crisi ambientale globale si fa sempre più grave ma dall’altro, per fortuna, sembra finalmente prender corpo con la rivoluzione della ‘green economy’ quella svolta verso un nuovo modello economico che potrebbe davvero dare all’umanità nuove ragioni di fiducia nel futuro. Proprio per questo mi tornano ora in mente quelle sue parole sull’origine del concetto di sviluppo sostenibile: “Chi suona il piano sa che per mantenere nel tempo una nota si deve pigiare un pedale che si chiama sustain e le fa risuonare a lungo nel tempo”. Ciao Enzo, grazie per ciò che ci hai insegnato, e per le note che hai saputo suonare: note che messe in fila, una dopo l’altra, fanno del tuo pensiero un pensiero capace di risuonare a lungo nel tempo”.

 

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Luglio 2010
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Categorie

Archivi

LINK

Meta