Il “coraggio della verità”

Inserito da casoledelsa il 30 Aprile 2010

Oggi Venerdì 30 Aprile in Consiglio Comunale, ci aspettiamo dal Sindaco Pii, dalla Giunta, e dal Consigliere alla “trasparenza” un “ATTO DI CORAGGIO E DI VERA TRASPARENZA”

Oggi i cittadini si aspettano dal Sindaco, atti concreti contro chi sulle concessioni edilizie di “Pietralata”, ha INGANNATO i CITTADINI, la Amministrazione Feti, il Ministero dell’Ambiente.

 E‘ “IMMORALE” NASCONDERE LA VERITA’ AI CITTADINI CHE HANNO IL DIRITTO DI CONOSCERE FATTI CHE RIGUARDANO AMMINISTRATORI PUBBLICI.

 Se questo non accadrà, qualora la Legge, confermi le GRAVI RESPONSABILITA’, il Sindaco Pii , la Giunta, il Consigliere alla trasparenza, OLTRE ALLE SCUSE dovranno consegnare le DIMISSIONI ai cittadini con i quali al momento del giuramento di insediamento hanno dichiarato”lealtà e correttezza amministrativa”

Categoria: Dibattito, Segreteria | Nessun Commento »

 

Festa Primo Maggio – Non rinunciamo ai valori

Inserito da casoledelsa il 30 Aprile 2010

 

L’Unione Comunale del PD di Casole d’Elsa, si stringe intorno ai lavoratori e pensionati, nel giorno della ricorrenza della Festa del lavoro.

 

Una Festa che non vorremmo che venga barattata con la possibilità di fare shopping.

Ci domandiamo:

E’ essenziale svendere i valori della nostra civiltà e la storia delle battaglie di tanti lavoratori che sono venuti prima di noi per aumentare l’offerta di acquisto ad un popolo di consumatori indefessi?

   Noi pensiamo di NO!

Non solo perché quello del lavoro è un valore sempre più negletto, calpestato e impoverito ma soprattutto perché proprio in tempi di crisi e di precariato selvaggio di abusi e di violenze sui lavoratori, è un bene prezioso ricordare  che ci sono diritti che non si possono barattare .

La Festa del Primo Maggio è un simbolo, un monito per chi ha la memoria corta e per chi non ce l’ha per niente.

Categoria: Dibattito | Nessun Commento »

 

Caccia, le doppiette fanno esplodere il Pdl

Inserito da casoledelsa il 28 Aprile 2010

Su questo argomento dobbiamo riflettere tutti insieme. E’ intenzione dell’Unione Comunale PD di Casole organizzare in tempi brevi un Assemblea con la cittadinanza le categorie dei cacciatori le istituzioni

Dal Sito di Susanna Cenni, Deputato PD.

Caccia, le doppiette fanno esplodere il Pdl

Le promesse vendute in campagna elettorale sulla caccia senza regole fanno esplodere il Pdl. Durante il voto alla Camera sulla legge comunitaria, mercoledì 21 aprile, la destra si è spaccata in tre posizioni diverse e il governo non ha assunto nessun orientamento, rimettendosi all’aula. È stata così sconfitta l’ala più oltranzista della destra, favorevole alla caccia ‘no-limits’, ed è passato un emendamento di mediazione secondo il quale le deroghe - che eccezionalmente le regioni potranno chiedere  - dovranno conformarsi al parere dell’istituto scientifico di controllo, l’Ispra. Le deroghe, previste solo per alcune specie, non potranno comunque in alcun modo slittare oltre il 10 febbraio.

Noi del Partito democratico partivamo da posizioni di stralcio di tutta la lettera b) dell’art 43, ma abbiamo comunque ritenuto accettabile questa mediazione, per deideolgizzare lo scontro, e perché ci auguriamo che questo passaggio ponga fine definitivamente ai vari tentativi di ‘deregulation’. E’ bene ricordare che per la terza volta la camera rispedisce al mittente i bliz di alcuni senatori che, nella legge Comunitaria che ci chiedeva di chiudere i contenziosi con l’Europa in materia di violazione della direttiva Comunitaria, ha invece introdotto emendamenti per allungare la stagione di caccia in periodi come agosto, quando le campagne sono piene di gente, e febbraio, quando i migratori volano verso la riproduzione. È stata sconfitta una posizione che ci allontanava ulteriormente dalle direttive europee e che rischiava di avere conseguenze gravi per alcune specie di migratori, ma che soprattutto usava il mezzo sbagliato per modificare la legge 157/92.
Un risultato ottenuto non solo dal Partito democratico, che fin dall’inizio si è battuto in commissione e in aula contro i colpi di mano, ma anche dalle altre forze di opposizione, dalle associazioni ambientaliste e da alcune associazioni venatorie, con un contributo che ritengo importante giunto dal mondo venatorio toscano: mi riferisco al documento che Federcaccia, Italcaccia e Arcicaccia della Toscana hanno presentato nei giorni scorsi ai parlamentari toscani di vari schieramenti in un incontro che si è tenuto a Firenze. Le associazioni venatorie toscane chiedono, tra l’altro, che “sia resa in maniera esplicita la competenza delle Regioni nella gestione della fauna selvatica e delle attività venatorie; e la realizzazione di un organo di collegamento tra Stato e Regioni in materia, che costituisca un punto di riferimento, verifica, ed elaborazione di proposte”. Faccio presente che forse la Toscana ha qualcosa da dire a livello nazionale, se è vero che nella nostra regione, dopo un percorso durato due anni, è stata recentemente varata una legge sulla caccia condivisa da tutte le forze politiche. Questa sì una vittoria della buona politica. Adesso mi auguro che davvero la discussione sulla 157 possa ripartire dai tavoli opportuni con mondo agricolo, venatorio ed ambientalista, perché solo dal buonsenso e dalla trasparenza si riparte per fare passi avanti.

Venerdì, 23 Aprile 2010

Categoria: Dibattito | Nessun Commento »

 

I MAGGIO MENSANO 2010

Inserito da casoledelsa il 27 Aprile 2010

PROGRAMMA

ORE 8,00 - 0RE 10,00 - COLAZIONE AL CENACOLO

ORE 16,00 - TRADIZIONALE MERENDA AL POGGIO DEL DEPOSITO DELL’ACQUA

MUSICHE E ALLEGRIA CON LA BANDA DI MARCIALLA

INTERVENITE

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

DEDUZIONE FISCALE CONSORZIO DI BONIFICA

Inserito da casoledelsa il 26 Aprile 2010

 

A TUTTI I CITTADINI
INFORMATIVA IMPORTANTE

OGGETTO: DEDUCIBILITA’ TRIBUTO CONSORZIO DI BONIFICA
Sperando di fare cosa gradita, nell’interesse dei cittadini contribuenti - consorziati del CONSORZIO DI BONIFICA DELLA TOSCANA CENTRALE - ricordiamo che è possibile la deducibilità fiscale del tributo pagato.

Per approfondimenti e spiegazioni rivolgersi ai CAAF del territorio di competenza o ai segretari dei circoli PD sul territorio comunale.

PARTITO DEMOCRATICO
CASOLE D’ELSA

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Sindaco e Giunta Pii - La legalità questa sconosciuta “atto 3° Le Vigne”

Inserito da casoledelsa il 26 Aprile 2010

Il nostro viaggio nel mondo dell’ urbanistica casolese - anni 1995-2004 - ci porta al Podere “Le Vigne”.

Mercoledì 21 Aprile siamo andati a vedere come si può aver permesso uno scempio ed una illegalità così grande.

 La foto mostra solo una parte di quanto è la realtà.

Oggi il Sindaco “tace”  ma ancora più grave che “tace” anche l’Assessore all’Urbanistica, e “tace” anche il Consigliere alla “Trasparenza”.

Ma i cittadini quando si accorgeranno che questa  Giunta sta negando i “valori” tanto sbandierati in campagna elettorale e in tutti i Consigli Comunali, avranno diritto alle scuse e alle DIMISSIONI di questi Amministratori?

O come dice il Sindaco, nel momento che “beatifica  un responsabile ex Ufficio Tecnico”

 “QUESTA E’ TUTTA PROPAGANDA COMUNISTA!”

 Caro Sindaco un detto recita “Non c’è peggior sordo di quello che non vuol sentire, non c’è peggior cieco di quello che non vuol vedere”

Sindaco Pii, si sono riscossi  proventi per opere di urbanizzazione? Il famoso 30%?

Categoria: Dibattito | Nessun Commento »

 

Sindaco e Giunta Pii - La legalità questa sconosciutà “atto 1° San Severo”.

Inserito da casoledelsa il 26 Aprile 2010

 

Iniziamo il nostro viaggio “conoscitivo” dal podere “San Severo”.

In data 20 Settembre 2009, il Giudice ha stabilito il dissequestro qualora entro tre mesi (18 Dicembre 2009) si dia attuazione alla variante di recupero accettata dal Comune, dal Costruttore, dal Magistrato.

Mercoledì 21 Aprile scorso, operai erano a lavorare nel cantiere, le opere così come richiesto dal Giudice non erano state terminate (vedi foto - sottoscala e terrazze ).

Il Sindaco, così come per il podere “Le Vigne” si è dato come prioritario la soluzione del problema “San Severo (vedi dichiarazione alla stampa).

Un Sindaco che si è dichiarato in conflitto di interessi, estromettendosi dalla discussione in Consiglio Comunale, in quanto consulente per alcuni (o molti) anni della Società costruttrice.

Un Sindaco che mette a Bilancio 2010, Euro 150 mila per tre anni di “sanatorie edilizie” citando come primi esempio San Severo e SAN MICHELE ( altro sito sotto sequestro e in ordinanza di demolizione).

Un Sindaco che dice “NO” alla richiesta di commissione per verificare i lavori a San Severo (vedi Interrogazione del 20-01-2010).

Un Sindaco che si è inventato la “delega alla trasparenza” per poi “razzolare” esattamente al contrario.

 

Ø    PERCHE’ IL SINDACO HA PAURA DELLA COMMISSIONE?

Ø    STA FORSE NASCONDENDO QUALCOSA?

Ø    PERCHE’ CI SONO OPERAI A LAVORO IN REGIME DI SEQUESTRO?

Ø     CHI TUTELA LA LEGALITA’

Ø    L’ASSESSORE ALL’ URBANISTICA, IL CONSIGLIRE ALLA TRASPARENZA, L’ASSESSORE AI LAVORI PUBBLICI, DOVE SONO E PERCHE’ TACCIONO?

CHI TUTELA I  CITTADINI CASOLESI?

 

Ai cittadini, quando, grazie alla Legge, si accorgeranno di non essere  stati “garantiti” da chi come primo atto amministrativo ha bollato come “propaganda comunista” la richiesta di chiarimenti sulla “beatificazione di un ex responsabile dell’ufficio tecnico”, li verranno OLTRE ALLE SCUSE consegnate le DIMISSIONI ?

Categoria: Consiglio Comunale, Dibattito | Nessun Commento »

 

Sindaco e Giunta Pii - la trasparenza questa sconosciuta “atto 2° Pietralata”

Inserito da casoledelsa il 26 Aprile 2010

Nel nostro cammino “conoscitivo” sul “fare” del Sindaco Pii, siamo andati a visitare mercoledì 21 Aprile scorso “PIETRALATA”, altro gioiello urbanistico dell’ amministrazione Pii  anni 1995 - 2004.

 La foto mostra solo una parte di quanto è la realtà, di quanto grande sia lo scempio e il danno ambientale.

Oggi il Sindaco “tace”  ma ancora più grave che “tace” anche l’Assessore all’Urbanistica, e “tace” anche il Consigliere alla “Trasparenza”.

Ma i cittadini quando si accorgeranno che questa  Giunta sta negando i “valori” tanto sbandierati in campagna elettorale e in tutti i Consigli Comunali, avranno diritto alle scuse e alle DIMISSIONI di questi Amministratori?

O come dice il Sindaco, nel momento che “beatifica  un responsabile ex Ufficio Tecnico”

 “QUESTA E’ TUTTA PROPAGANDA COMUNISTA!”

 

Caro Sindaco un detto recita

“Non c’è peggior sordo di quello che non vuol sentire, non c’è peggior cieco di quello che non vuol vedere”

Sindaco Pii, si sono riscossi  proventi per opere di urbanizzazione? Il famoso 30%?

Categoria: Dibattito, Informazioni | Nessun Commento »

 

Non è tutto oro quello che luccica!!

Inserito da casoledelsa il 26 Aprile 2010

 

 

Il Sindaco Pii, anche questa volta, vorrà stupire i suoi concittadini, con una pubblicazione sul suo “fare”.

Siamo andati a rileggere una pubblicazione che Lui scrisse al termine del suo secondo mandato da Sindaco:

 “Il cambiamento possibile – Casole d’Elsa 1995-2004”.

La nostra curiosità è nata dalle molte promesse ed enunciazioni che il Sindaco ha fatto in questo primo anno del suo nuovo mandato e che immancabilmente sono andate “deluse”.

LA SELVA.

Nella pubblicazione viene messa nel capitolo:

“RIEPILOGO DEGLI INTERVENTI REALIZZATI”.

Alla tabella “ Ristrutturazione di immobili del Patrimonio Comunale” leggiamo “Recupero immobile località La Selva   Euro 320.000,00”. Siccome non ci risultano locali affittati dal Comune in quella località siamo andati a renderci conto come il Sindaco spende i soldi dei cittadini.

Una foto fatta mercoledì 21 Aprile 2010, ci mostra un casolare abbandonato, in mezzo a molti altri ruderi.

Leggiamo ancora che tra le opere fatte c’è un deposito dell’acqua a Casole

Domanda : “ Non si è mai vergognato di AVER MENTITO ai cittadini, quando, con fuochi d’ artificio, inaugurò il DEPOSITO (finto) DELL’ACQUA A CASOLE?”

Ecco questo è il “Sindaco del fare.”

Caro Sindaco, gli anni passano, ma come si dice:

 “il lupo perde il pelo ma non il vizio”

o meglio ancora   “non è tutto oro quello che luccica!”

 

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

I “VALORI” NON SONO VENDITA !!

Inserito da casoledelsa il 26 Aprile 2010

 

L’immagine di “quel  vuoto”,

mi ha accompagnato per tutto il tempo del ritorno a casa, accanto alle riflessioni sulle ultime parole che due Valdelsani hanno pronunciato -commentando l’assenza  del gonfalone del Comune di Casole alla manifestazione per il “25 Aprile”, organizzata dalla Provincia di Siena in Piazza del Campo,

“Il Sindaco di Casole, non fa niente per niente!”

Le fascie tricolori dei Sindaci o loro rappresentanti, erano li, sul palco, a testimoniare la presenza dei loro cittadini, alla commemorazione della difesa dei valori della Festa della Liberazione.

Una Festa che deve unificare gli Italiani.

Oggi, in Piazza NON cerano rappresentanti del Governo nazionale, NON c’erano rivendicazioni economiche ne politiche, oggi in Piazza c’erano “i Valori” c’era la “difesa della Costituzione”.

Oggi i nostri Amministratori hanno deciso che era giusto non essere presenti. Oggi i nostri Amministratori hanno ritenuto opportuno non partecipare ad una iniziativa “non commerciale, che non portava fieno in cascina”.

PECCATO!

Per me, i  “VALORI” della Resistenza “Memoria, Libertà, Dignità dell’uomo”      NON SONO IN VENDITA!

Oggi ho capito, che quando il Sindaco di Casole o  suoi rappresentanti esprimono frasi come “unione e fratellanza fra i Casolesi” sono solo PAROLE VUOTE.

CHE TRISTEZZA!!!

Bruno Melani – (Segretario Unione Comunale PD di Casole)

 

Categoria: News | Nessun Commento »

 

« Older Entries

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Aprile 2010
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Categorie

Archivi

LINK

Meta