Il “pasticcio di Cavallano” e la Variante di Pii

Inserito da casoledelsa il 30 Gennaio 2010

Il “Pasticcio di Cavallano” e la Variante di Piero Pii.

 

Ho ascoltato con interesse la presentazione della Variante di Assestamento al piano regolatore, presentata l’altra sera dall’Arch. Blanco, dall’ Assessore Urbanistica Pieragnoli e con conclusioni di Pii.

Anche in questa occasione Pii non ha rinunciato autocelebrare se stesso indicando nella vecchia Amministrazione le cause della crisi casolese.

“Si riparte!” ha con orgoglio proclamato Pii.

Conoscendo Pii, le sue ultime parole meritano un attenta riflessione.

In questo scritto mi soffermo sul “Pasticcio di Cavallano” poi andremo a fare un analisi più puntuale nei prossimi giorni sulla Variante.

Nella Variante , Pii, a Cavallano propone di convertire in “pubblica” un passaggio pedonale definito “corridoio” che stà tra il Circolo e la nuova edificazione (al centro di irregolarità edilizie).

Pii, nel Consiglio Comunale del 28 Luglio 2009, avvalendosi di un parere ( non esaustivo) dell’Avv. Tagliaferri ( al quale ci rivolgeremo), delibera di conservare i titoli abilitativi a favore della società costruttrice. Nella delibera in questione la n. 102, nelle premesse si legge:  

“ (…) all’avvenuta o meno violazione delle distanze  fra le costruzioni finestrate fronteggianti, tenuto peraltro conto che gli edifici di cui si discute sono separati da un PASSAGGIO PEDONALE PUBBLICO, e divisi dall’immobile destinato a circolo ricreativo (…)”.

Ma se era già pubblico, perché la variante?

Andando a vedere il SIT del Comune di Casole d’elsa, si può notare come al foglio 1, particella 95, id 48446, questo passaggio pedonale risulti “privato”.

La Giunta e i consiglieri di maggioranza  (escluso il Sig. Alfano assente!), votando a favore della delibera, alla luce dei fatti sopra descritti, cosa pensano?

L’opposizione nel voto contrario, motivò, per  un atteggiamento di cautela verso un immobile sottoposto al vaglio di vicende giudiziarie che coinvolgevano a vari titoli, la Giunta Feti, e alcuni degli attuali amministratori, tant’è  Pii si astenne dalla discussione in quanto in conflitto di interesse. La stessa cautela usata dall’ ex Sindaco nel non portare in discussione il parere dell’Avv. Tagliaferri.

Pii, la questione morale, la legalità, la trasparenza , l’interesse dei cittadini non si svendono. Chi ha sbagliato paghi, si prenda le responsabilità dei propri atti.

Non possono essere i cittadini a pagare per colpe non commesse.

La Regione, la Provincia autorità competenti in materia ci potranno dare un giudizio di merito, così come l’ Avv. Tagliaferri, al quale gireremo i nostri dubbi.

Un ultima considerazione. Pii chiede al PD quali amministratori hanno parlato con i costruttori di San Severo, che poi sono gli stessi di Cavallano.

Noi ricordiamo a Pii, che è stato lui stesso a sottrarsi ad una discussione in consiglio comunale su San Severo adducendo una relazione di consulenza durato molti anni.

Chiediamo a Pii, su Cavallano, quale amministratore ha iniziato con i proprietari a parlare dell’acquisto del terreno, e chi era il proprietario.

       Bruno Melani  - Segretario Pd Unione Comunale Casole

Categoria: Consiglio Comunale, Dibattito | Nessun Commento »

 

Novartis: il Governo tuteli i lavoratori!

Inserito da casoledelsa il 29 Gennaio 2010

Novartis: il governo tuteli i lavoratori”

“Non è accettabile che un´azienda, come la Novartis, che ha avuto dal Governo un contratto di 184 milioni di euro per fornire i vaccini per l´influenza H1N1, stia ora nelle condizioni di licenziare 24 dipendenti della sede di Siena.

Non si può far finta di nulla, il Governo ha il dovere di intervenire al più presto”  dopo l’intervento dei deputati Ceccuzzi e Cenni, anche il senatore del pd Ignazio Marino commenta così l´interrogazione che ha depositato oggi in Senato riguardo il caso dei lavoratori della Novartis che sono ora a rischio disoccupazione, vittime di un´ annunciata ristrutturazione aziendale”.
“Auspico che si arrivi in tempi rapidi ad un tavolo tecnico tra il governo e le persone coinvolte nel licenziamento per giungere a delle soluzioni il più possibile condivise e ragionevoli. Non solo è di primaria importanza tutelare il posto di lavoro in un momento di crisi economica come quello che stiamo vivendo in questo momento ma dobbiamo anche difendere i lavoratori da licenziamenti selvaggi, tra l´altro privi di qualsiasi logica di mercato.”

Categoria: News | Nessun Commento »

 

Casole e il Segreatrio Comunale

Inserito da casoledelsa il 28 Gennaio 2010

IL SEGRETARIO COMUNALE

 

Mentre  a Casole il Sindaco Pii, scarica sull’Agenzia dei Segretari  la difficoltà nel coprire il ruolo ( importante) del Segretario Comunale, a Poggibonsi nel prossimo Consiglio Comunale sarà presentato il nuovo segretario, entrato ufficialmente in servizio nei primi giorni del 2010.

Si tratta del Dr. Roberto Dottori, laureato in giurisprudenza e che ha svolto questa attività presso il Comune di Chiusi.

Auguriamoci una rapida soluzione anche per il nostro Comune.

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

No al nucleare dalle Regioni

Inserito da casoledelsa il 28 Gennaio 2010

NO AL NUCLEARE DALLE REGIONI

 

Ieri la conferenza della Regioni ha detto NO al piano del governo per il  nucleare. Si sono espressi a sfavore 11 regioni mentre 3 ( Lombardia, Vento, Friuli) di maggioranza centrodestra, si sono dette favorevoli ad ospitare impianti nucleari.

Le 11 Regioni hanno presentato ricorso alla Consulta, rilevando incostituzionalità nello schema presentato dall’esecutivo, ribadito dal decreto di fine anno

Il Governo dice “Noi andiamo avanti!”.

Che significa? Dove le vogliono fare?

Il futuro non è il nucleare di terza generazione, ma nelle energie alternative.

Una riflessione: dopo 20 anni dalla stop al nucleare non è stato ancora risolto il problema delle scorie: il paese ne è ancora pieno.

Categoria: Dibattito | Nessun Commento »

 

Una scelta a dir poco incomprensibile

Inserito da casoledelsa il 28 Gennaio 2010

Una scelta a dir poco incomprensibile

 

 

Ho partecipato con attenzione e stupore e soprattutto smarrimento all’ultimo consiglio comunale di venerdì 21 gennaio. La cosa però, che mi ha lasciato più perplessa è stata la risposta del Sindaco all’interrogazione proposta dal “centrosinistra per casole” relativa alla richiesta di costituzione di parte civile. Proprio nell’ultima settimana mi è capitato di conoscere e partecipare direttamente ai casi del Comune di Campagnatico e Civitella Marittima,investite entrambe da vicende giudiziarie analoghe a quelle del nostro Comune, in entrambi i casi però, l’Amministrazione ha deciso di costituirsi parte civile; tenete conto che nel caso di Civitella lo ha fatto addirittura in un procedimento penale in corso contro i suoi stessi consiglieri di maggioranza, un conflitto di interessi si, ma che, come ha spiegato il legale dell’ente in aula “era un atto dovuto sia per il senso di dovere e di responsabilità verso i cittadini che per il valore delle istituzioni”,ed era proprio questo,che io mi aspettavo anche da questo Comune.

Costituirsi parte civile non è certo un atto di accusa e il non costituirsi non serve a proteggere nessuno, la costituzione di parte civile è semplicemente un “rimedio” processuale, nel caso ci siano delle condanne (e quindi la certezza che qualcuno ha sbagliato) per vedersi riconosciuti e tutelati interessi giuridicamente rilevanti eventualmente danneggiati.

Quello però, che mi ha smarrito ancora di più sono state le motivazioni poste alla base di questa decisione….dopo una premessa volta a puntualizzare,in modo molto marcato, che tutti gli atti che hanno portato alla demolizione delle palazzine di San Severo sono “espressione del Partito Democratico” (come a ribadire “io non c’entro niente), la conclusione è stata “Tutto ciò rafforza la nostra convinzione che non esistono…motivazioni di buon senso per la costituzione di parte civile del Comune di Casole D’Elsa che andrebbero a contrastare con quanto deliberato dalla precedente Amministrazione espressione del Partito Democratico”…tutto regolare (o quasi) se non fosse che quegli atti e quegli ex amministratori (che lui quindi non vuole contrastare), sono espressione dello stesso partito dal quale, per tutto il corso del consiglio comunale, ha preso le distanze in modo netto e che in più occasioni ha addirittura cercato di deridere e criticare con battutine sarcastiche, (che per alcuni dei suoi consiglieri di maggioranza sono apparse addirittura divertenti), ecco  perché, a mio avviso,questa, appare una decisione, oltre che criticabile, a dir poco incomprensibile.

 

 PD PIEVESCOLA

Claudia Rumachella

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Festa del tesseramento al Circolo di Casole

Inserito da casoledelsa il 26 Gennaio 2010

 

 

Carissimo Amico/a

 

Il risultato delle primarie in Puglia è molto importante. Figuriamoci se non valuto i nostri errori e i colpi che subiamo. Ma vedo anche qualcosa che, per me è decisivo: la vitalità del nostro mondo e, quindi, la possibilità-necessità di delineare una svolta nel nostro modo di fare politica.

Siamo al centro di grandi polemiche, ma anche di grandi passioni, al punto che la gente fa la fila per partecipare alle vicende del nostro partito.

Dobbiamo, quindi, anche allargare il nostro orizzonte. Abbiamo bisogno di un partito organizzato su basi nuove ma non effimero ne mediatico.

A Casole, il Partito Democratico, stà vivendo una fase nuova, dove impegno e lavoro sono i suoi fondamenti.

I nostri Consiglieri, stanno lavorando affinché le istanze dei cittadini e i loro problemi, trovino sempre ascolto in Consiglio Comunale.

Il Partito trova la forza nel consenso dei propri iscritti, che sempre più vengono chiamati a decidere attraverso le primarie i propri rappresentanti.

 

E’ per questo che Ti invito a prendere la tessera per l’anno 2010, per dar “forza e voce” a quei “valori di sinistra” che sono dentro di Te.

 

A Casole, il Circolo – Via Casolani -  sarà aperto:

 

Venerdì    29 Gennaio     dalle ore 21,00   alle 23,00

Sabato      30 Gennaio     dalle ore 16,00   alle 20,00

Domenica 31 Gennaio     dalle ore 10,00   alle 19,00  (vedi invito Festa)

 

 

                                                          Segretario PD Unione Comunale Casole

Casole d’Elsa, 27 Gennaio 2010                           (Bruno Melani)

Categoria: Circolo di Casole, Segreteria | Nessun Commento »

 

Piero Pii, “arroganza” “ingratitudine” “incoerenza”

Inserito da casoledelsa il 25 Gennaio 2010

Piero Pii, “arroganza” “ingratitudine” “incoerenza”

 

Quello che è successo nel Consiglio Comunale del 22 Gennaio in merito alla risposta su quanto richiesto dall’opposizione,  e sul comportamento del Sig. Piero Pii, e della sulla risposta, crediamo che meriti un analisi approfondita, ma ci preme da subito una prima risposta.

 

Il Sig. Piero Pii, si ricordi, che “la stima e il rispetto” per la figura che ricopre non si hanno per volere elettorale ma per il comportamento verso gli avversari politici e con tutti quelli che non la pensano come lui.

 

Invitiamo nel frattempo, ad un attenta analisi della lettera, ricordando che Piero Pii è stato sindaco di Casole come rappresentante di liste  del Pci poi Ds per 14 anni.

Una prima personale e immediata sensazione si sintetizza in una parola  “VERGOGNA”!!

Categoria: Consiglio Comunale, GRUPPO CONSILIARE CENTROSINISTRA | Nessun Commento »

 

Piero Pii, il “Segretario è meglio non averlo”

Inserito da casoledelsa il 25 Gennaio 2010

Piero Pii: quello che ho detto ieri, non è vero oggi, ne tanto meno domani.

 

 

Il Sig. Piero Pii, in campagna elettorale, si scagliò contro l’Amministrazione Feti, accusandola di non avere il “segretario” figura importante e causa di problemi nella conduzione amministrativa di Casole negli ultimi anni.

Lui, avrebbe messo come massima priorità, la copertura di questa”figura” .

 

Oggi a distanza di sei mesi, ci risponde, che intende ricoprirlo       ” nel più breve tempo possibile (però…..) compatibilmente con le esigenze e le problematiche dell’ Agenzia Segretari”

 

Sig. Piero Pii, i cittadini vogliono i fatti, o le promesse sono come il naso di “Pinocchio”?

 

Intanto inizi a fare un gesto nobile:

“CHIEDA SCUSA ALLA GIUNTA FETI,

 ma la virtù dell’ arroganza, non lo permetterà.

Categoria: Consiglio Comunale, GRUPPO CONSILIARE CENTROSINISTRA | 2 Commenti »

 

Piero Pii, il “volontario” è un valore che non si svende

Inserito da casoledelsa il 25 Gennaio 2010

Il “Volontario” figura che non va svenduta.

 

Piero Pii, RINNEGA LE SUE STESSE PAROLE.

 

Premetto che l’attività della Biblioteca e del Teatro si erano interrotte perché i consulenti non avevano più garanzie economiche dalla precedente Amministrazione e quindi avevano deciso di sospendere il rapporto.

 

I “volontari” sono patrimonio importante di ogni comunità, e non serve riempirsi la bocca con questa parola nel corso di comizi vari, quando poi si “svende questo patrimonio” in modo ignobile, mancando di rispetto a  tutte quelle persone che realmente DONANO il loro tempo alle attività del Comune o delle Associazioni, ed io sono una di quelle.

 

Piero Pii dimentica che nel corso della prima (ed unica) riunione per la ripresa dell’attività della Biblioteca (mese di Settembre), presente il Consigliere con delega alla cultura Sig. Stoppo e le signore che frequentavano la biblioteca, aveva garantito che la Consulente sarebbe stata pagata DA SUBITO dall’amministrazione.

Ricordo a Piero Pii che la domanda  arrivò specifica da una signora e che lui rispose in modo specifico.

Sig. Piero Pii, i “favori”, sono un metodo da prima Repubblica!!.

 

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Interrogazione ” San Severo”

Inserito da casoledelsa il 24 Gennaio 2010

Interrogazione scritta con richiesta di risposta scritta

 

PREMESSO

 

Ø      CHE in data 30 Ottobre 2009, questo Gruppo Consiliare ha fatto un interrogazione sulla lottizzazione di “San Severo” tendente a chiarire lo stato finanziario degli oneri di urbanizzazione.

Ø      CHE  nel Consiglio Comunale del 30 Ottobre 2010  ODG al punto n. 1 recita “D.C.C. n. 63 del 22-4-2009 “Variante al piano di recupero di san severo.Esame osservazioni ed approvazione definitiva. Modifica Convenzione”.

Ø      CHE: La maggioranza approvava nel CC del 30-10-09 una variante alla Convenzione che stabiliva la creazione di un fondo di E. 20.000,00 da prelevarsi dagli oneri di urbanizzazione pagati dalla Soc. Toscana Real Estate per “San Severo”

Ø      CHE: Il Giudice ha autorizzato il dissequestro il 18 Settembre 2009, dando tempo tre mesi alla Soc. Toscana Real Estate per l’esecuzione di tutte le opere  individuate dalla Variante, come ridimensionamento delle cubature, opere di mitigazione  ambientali- paesaggistiche  e ripristino idrogeologico

CHIEDIAMO

 

a)    Se tutte le opere sono state eseguite nei termini predisposti dal Giudice,

b)    A tutela della cittadinanza, chi da parte dell’amministrazione stà seguendo e certificando  i lavori.

c)    Se sono state date tutte le autorizzazioni da parte delle competenti autorità in merito al piano idrogeologico e ambientale-paesaggistico.

d)    Nel caso di blocco dei lavori, intende questa Amministrazione avvalersi del deposito cauzionale per eseguire i lavori, così come previsto dalla Convenzione

e)    Venga composta una commissione da parte del Sindaco, con esponenti della maggioranza e minoranza per verificare lo stato dei lavori.

f)      Quando il Sindaco nel CC del 23 Dicembre 2009, dichiara che la volumetria stabilito da lui il 20 Aprile 2004 in 6400mc e che dopo intervento magistratura è di 8000mc, cosa intende dire?

Categoria: Consiglio Comunale, GRUPPO CONSILIARE CENTROSINISTRA | Nessun Commento »

 

« Older Entries

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Gennaio 2010
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Categorie

Archivi

LINK

Meta