Rappresentanti Eletti all’Assemblea Nazionale e Regionale del PD

Inserito da casoledelsa il 31 Ottobre 2009

DELEGATI  REGIONALI

Siliani per Marino Segretario Simone Siliani Benenati Sabrina
Siliani per Marino Segretario Simone Siliani Carnesecchi Francesco
Siliani per Marino Segretario Simone Siliani De Angelis Giuliana
Siliani per Marino Segretario Simone Siliani Boschi Leonardo
Siliani per Marino Segretario Simone Siliani Banchi Marta
Siliani per Marino Segretario S. Siliani Melani Bruno
Siliani per Marino Segretario Simone Siliani Scarfiello Chiara
Con Bersani 09 per Manciulli Andrea Manciulli Foti Claudia
Con Bersani 09 per Manciulli Andrea Manciulli Ceccobao Luca
Con Bersani 09 per Manciulli Andrea Manciulli Bartoli Bianca
Con Bersani 09 per Manciulli Andrea Manciulli Carli Giulio
Con Bersani 09 per Manciulli Andrea Manciulli Mannucci Laura
Con Bersani 09 per Manciulli Andrea Manciulli Franceschelli Silvio
Con Bersani 09 per Manciulli Andrea Manciulli Moggi Massari Raffaella
Con Bersani 09 per Manciulli Andrea Manciulli Periccioli Moreno
Con Bersani 09 per Manciulli Andrea Manciulli Betti Anna Maria
Democratici Made in Toscana Andrea Manciulli Burresi Riccardo
Democratici Made in Toscana Andrea Manciulli Gioia Anna
Democratici Made in Toscana Andrea Manciulli Piccinini Alessandro
Democratici Made in Toscana Andrea Manciulli Farnetani M. Angela
Democratici Made in Toscana Andrea Manciulli Battisti Graziano
Democratici Made in Toscana Andrea Manciulli Cresti Daniela
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Petri Fabio
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Boccini Caterina
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Fiorenzani Pierpaolo
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Rosi Antonella
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Pollara Michele
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Degl’Innocenti Simona
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Morellini Mario
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Cataldo Fiamma
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Mafodda Giovanni
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Becattelli Rossana
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Zoppi Maurizio
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Chiarucci Isabella
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Trezzi Umberto
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Boffa Cristina
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Governi Giulio
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Scopelliti Anna
Democratici con Dario Franceschini Agostino Fragai Panti Marco
Con David Sassoli Agostino Fragai Brogi Simone
Con David Sassoli Agostino Fragai Bittarello Paola

 

                 DELEGATI NAZIONALI

Con Bersani 09 Pier Luigi Bersani Meloni Elisa
Con Bersani 09 Pier Luigi Bersani Armini Jacopo
Con Bersani 09 Pier Luigi Bersani Coccheri Lucia
Democratici con Dario Franceschini Dario Franceschini Bartaletti Luciana
Democratici con Dario Franceschini Dario Franceschini Trapassi Alessandro
Per Marino segretario Ignazio Marino Dallai Luigi

Categoria: SPECIALE CONGRESSO | Nessun Commento »

 

Lettera Segretario B. Melani al Sindaco P.Pii

Inserito da casoledelsa il 31 Ottobre 2009

Consegnata all’ufficio protocollo Venerdì 30 Ottobre ore 12.20


                        Egregio  Sig. Sindaco;
                                                                  PREMESSO
Che Lei dichiarò nel corso di un Assemblea pubblica il 26-01-2007 “A Casole non è mai stato fatto un abuso edilizio”
 Che con delibera C.C. n. 23 del 7-4-2004 la zona San Severo veniva inserita nel programma integrato di intervento ed in data 15-12-2005 veniva stipulata la convenzione relativa all’insediamento di San Severo
 Che il citato programma prevedeva “la realizzazione di una volumetria complessiva non superiore a quella attuale pari a circa 6.466 mc. compresi abitazioni ed annessi agricoli
 Che con deliberazione C.C. n. 10 del 24-2-2005 veniva approvato il piano di recupero relativo alle aree di proprietà della Soc. Toscana Real Estate srl (la stessa di Cavallano)
 Che stante l’importanza della materia e l’Amministrazione sollecitata da ripetute segnalazione ha ritenuto di affidare all’Arch. Maurizio De Zordo esperto in materia una perizia tecnica, e che la perizia è stata acquisita agli atti del comune(n. 8864 del 7-12-2007)
 Che da tale relazione emerge con evidenza la presenza di alcune patologie tra cui poteva essere realizzata una volumetria massima di mc. 6.944(6.466+478 Pettinella) con una superficie netta pari mq.2.049.
 Che in conseguenza della relazione Arch. De Zordo l’Amministrazione ha comunicato l’avvio del procedimento (del 9-2-2008 prot. N. 1144) per la modifica o annullamento del precedente Piano di recupero
 Che in conseguenza dell’avvio del procedimento la Soc. interessata, aderendo sostanzialmente alle conclusioni della relazione De Zordo, ha presentato una proposta di rettifica del Piano di recupero (del 29-4-2008 prot. N. 3803) a suo tempo approvato
 Che il C.C. ha adottato un nuovo Piano di recupero in rettifica di quello precedente e che prevede una superficie complessiva pari a mq. 2.049
 Che la Soc. Toscana Real Estate intende dare attuazione al nuovo Piano di recupero.
 Che l’adesione al nuovo Piano di Recupero proposto dall’Amministrazione di fatto sancisce un errata richiesta ed conseguente autorizzazione dei titoli abilitativi alla costruzione.

 Che è nei primari doveri di un pubblico ufficiale usare la massima “trasparenza” e “legalità” quale diritto/dovere nei rapporti con i cittadini.

 Che è nei diritti/doveri da parte dei cittadini esercitare il controllo sull’operato dei pubblici Amministratori
                                                         LE CHIEDO

Se è a conoscenza del Sindaco, che negli atti finali dell’istruttoria ( pubblici per Enti o Associazioni) su San Severo del P.M. Dott. Formisano, depositati al Giudice per l’esame finale, possono riscontrarsi azioni quali : “abuso d’ufficio”, “falso ideologico”, falsificazione di atti pubblici”. riconducibili a dipendenti comunali.

Qualora la risposta fosse affermativa, essendo un azione del genere altamente dannosa per la Comunità, non ritiene il Sindaco, adottare atteggiamenti del tutto intransigenti verso chi si è macchiato di comportamenti poco trasparenti e costituirsi come Amministrazione parte civile in un eventuale processo?

In attesa di leggerla in merito, distintamente

                          Segretario Unione Comunale PD   Bruno Melani

Categoria: Segreteria | Nessun Commento »

 

Obbligo scolastico sul modello Toscana

Inserito da casoledelsa il 29 Ottobre 2009

Obbligo scolastico, il modello toscano è legge.
Tutti a scuola fino a 16 anni

“Con l’approvazione della proposta di legge che modifica il testo unico per istruzione, formazione e lavoro, il modello toscano per l’attuazione dell’obbligo scolastico diventa legge. Con la modifica alla legge 32, riceve così una sistemazione anche dal punto di vista normativo quello che consideriamo un importante traguardo nell’attuazione dell’obbligo scolastico fino a 16 anni introdotto dalla legge nazionale. L’altra novità introdotta nella legge 32 consente invece di adeguare e rendere più duttile la normativa su un istituto in forte espansione come l’asilo nido aziendale, a tutto vantaggio dei bambini e delle loro famiglie”.
Così l’assessore all’istruzione formazione e lavoro Gianfranco Simoncini ha commentato l’approvazione, avvenuta ieri in consiglio regionale, di due emendamenti proposti dalla giunta. Uno, appunto, sull’attuazione dell’obbligo scolastico, l’altro sugli asili nido aziendali.Il percorso previsto dalla Toscana e già attuato nei primi due anni, prevede l’assolvimento dell’obbligo all’interno del biennio della scuola superiore. Quello toscano è un modello originale, unico nel panorama nazionale. “Per noi l’obbligo di istruzione è obbligo scolastico e la Toscana - ricorda l’assessore - è l’unica regione a scegliere di far coincidere le due cose, assolvendo l’obbligo nella scuola. “Abbiamo scelto questa soluzione per far sì che i ragazzi restino il più possibile all’interno della scuola e per offrire a tutti la possibilità di ricevere una solida preparazione di base”. La differenziazione, per i ragazzi che non intendono proseguire gli studi avviene, in Toscana, al terzo anno, che avrà un valore più fortemente professionalizzante e sarà svolto all’interno dei canali della formazione professionale, con una costante interazione con il mondo del lavoro, sfociando in un diploma di qualifica.

Il secondo emendamento prevede l’inserimento nella legge regionale dell’istituto del nido aziendale, una realtà che costituisce una importante integrazione ai servizi pubblici per la prima infanzia ma che non aveva fino ad oggi una disciplina ad hoc. Lo scopo della nuova norma è quello di rendere più facile la creazione di nidi da parte delle aziende e allargare le opportunità di accesso per i piccoli utenti, continuando a garantire la massima qualità educativa”.

Categoria: Dibattito | Nessun Commento »

 

Assemblea Regionale PD - Nomine

Inserito da casoledelsa il 29 Ottobre 2009

Il Segretario dell’unione Comunale di Casole d’Elsa - Bruno Melani (candidato per la Mozione Marino alle Primarie del PD), è stato eletto all’Assemblea Regionale del Partito Democratico.

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

CONSORZIO DI BONIFICA DELLA TOSCANA CENTRALE

Inserito da casoledelsa il 28 Ottobre 2009

RIPORTIAMO DI SEGUITO LA MOZIONE PRESENTATA DAL CENTROSINISTRA PER CASOLE D’ELSA AL  CONSIGLIO COMUNALE DEL 24.10.2009 . 

Durante i lavori della seduta, il  gruppo consigliare Centrosinistra per Casole,  ha  auspicato la possibilità di sviluppare ulteriormente il dibattito  sul Consorzio di Bonifica della Toscana Centrale.

Abbiamo invitato l’Amministrazione Comunale ad indire una assemblea pubblica su questo tema per poter dar voce a tutti i cittadini.

Accogliamo quindi con favore l’istanza promossa dall’Associazione Pensare Comune di chiedere al Sindaco di organizzare un nuovo incontro, visto che il Commissario Straordinario del Consorzio può intervenire solo in assemblee a carattere istituzionale.

Ci chiediamo però  perchè, l’Amministrazione Comunale,   non abbia provveduto ad informare,  prima dell’emissione del tributo tutti i cittadini del Comune di Casole d’Elsa, visto che tutti i Sindaci eletti erano a conoscenza della questione,  con largo anticipo.

Si sarebbe potuto sviluppare un dibattito ampio ed articolato con tutta la popolazione interessata.

Claudio Cavicchioli

Al Sindaco di Casole d’Elsa
Sig. Piero PII
Oggetto:Mozione sul consorzio di bonifica per la difesa del suolo e la tutela dell’ambiente della Toscana Centrale
Premesso che:
1. Sono arrivate da parte del consorzio di bonifica avvisi di pagamento di un tributo, gravanti su tutti i proprietari di beni immobili(terreni e fabbricati) ,del comune di Casole d’Elsa e che tutti i proprietari di immobili sono considerati consorziati,e quindi obbligati a pagare.
2. Il consorzio di bonifica è un ente pubblico economico,come confermato da numerosa giurisprudenza,e come dichiarato dal consorzio stesso.
3. Sulla base dell’articolo 21 del Regio-Decreto 13 febbraio 1933, n. 215 tale ente è autorizzato a emettere ruoli in quanto recita che “alla riscossione dei contributi si provvede con le norme che regolano l’esazione delle imposte dirette”
4. Fino all’entrata in vigore della deliberazione del Consiglio Regionale n. 123 del 05/10.2004 con cui si attribuiscono le funzioni operative e gestionali sul comprensorio n. 21 “Val d’Elsa” al Consorzio di Bonifica delle Colline del Chianti, le competenze per la bonifica sul nostro comune erano state attribuite dalla Regione Toscana alla Provincia di Siena
Considerato che:
1. La Provincia di Siena sulla base di queste competenza ha realizzato negli anni alcuni investimenti per la realizzazione di alcune opere di regimazione e prevenzione idraulica (cassa di espansione sulla Senna - cassa di espansione sul borro degli strulli - co-finanziamento per la cassa di espansione sullo Scarna).
2. Sono rimasti in carico all’Amministrazione Comunale gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sulle opere realizzate e sul corso d’acqua principale (Elsa) e sui numerosi fossi minori .
3. Il Consorzio di Bonifica su delega della Regione Toscana assume le competenze suddette andando a sopperire alla mancanza registrata negli anni sia per difficoltà tecniche che economiche.
4. La proposta di legge della Regione Toscana n. 309, del 05/11/2008 Modifiche alla legge regionale 5 maggio 1994, n.34 (Norme in materia di bonifica)all’esame della commissione competente, già prevede l’adeguamento della normativa regionale alla legge 244/2007 (legge finanziaria 2008), al fine del contenimento dei costi della politica.Il Gruppo Consiiliare “Centrosinistra per Casole” chiede:
Al Sig. Sindaco di Casole d’Elsa:
1) Di vigilare sul corretto operato del Consorzio di Bonifica per la difesa del suolo e la tutela dell’ambiente della Toscana Centrale nel rispetto della legge.

2) Di impegnarsi a seguire e monitorare il corretto andamento dei lavori della commissione regionale e la sua attuazione al momento che diventerà legge

3) Di predisporre un censimento delle opere idrauliche esistenti e per valutare i necessari interventi di manutenzione lungo il corso dell’Elsa.

4) Di chiedere alla Regione Toscana, qualora venissero meno i punti sopradescritti di recedere il territorio Comunale dal Consorzio di Bonifica Toscana Centrale e quindi l’abrogazione del DCR 123 del 5/10/2004
Capogruppo
Centrosinistra per Casole d’Elsa
(Claudio Cavicchioli)

Casole lì 24/10/2009

Categoria: Consiglio Comunale, GRUPPO CONSILIARE CENTROSINISTRA | Nessun Commento »

 

Sindaco Pii e Urbanistica

Inserito da casoledelsa il 27 Ottobre 2009

Il Sindaco Pii, tra una festa e l’altra,ed ora che i cittadini son felici, inizia a parlare di Urbanistica e convoca un Consiglio Comunale URGENTE (perchè nella convocazione non è specificata la parola URGENTE così come invece comunicato ai Consiglieri?)     con O.d.g.  S.SEVERO  e LA CORSINA.

Un Consiglio Comunale URGENTE, lo si convoca solo per eventi di assoluta gravità o per prendere decisioni che se non prese immediatamente possono provocare un danno alla Comunità. Non ci risultano che per tali argomenti ci siano almeno per la Comunità queste necessità.

Di una cosa invece siamo certi. Stanno scadendo i termini che il Giudice ha dato per togliere i sigilli al cantiere ( 2 mesi). Il 18 Settembre venne fatta l’ordinanza e per il 18 Novembre p.v. i lavori devono essere terminati, mentre nel cantiere tutto “tace”.

 

Almeno su un argomento è  di parola, confermando le sue prime dichiarazioni fatte alla stampa all’atto dell’ elezione a Sindaco: Primario sarà sistemare LE VIGNE e SAN SEVERO.

Caro Sindaco, su San Severo già ha dato disposizioni il Giudice, determinando i termini per togliere i sigilli al cantiere.

Vigileremo nella tutela dell’interessa generale su un evento che già tanto male ha fatto all’immagine del nostro Comune. 

Il costruttore di San Severo è lo stesso del “pasticcio di Cavallano” e non vorremmo che anche questa volta ci venga detto che le modifiche alla CONVENZIONE (così come da punto all’ o.d.g.) siano giustificate da “UN INTERESSE PER LA COMUNITA’”.!!

Bruno Melani - Segretario unione comunale Casole

                                        Convocazione di Consiglio ComunaleSi comunica che il Consiglio Comunale è stato convocato per il giorno 30 Ottobre 2009, alle ore 18.00, presso la Sala Consiliare del Centro Congressi (Palazzo Pretorio) in via Casolani 32.

Ordine del Giorno

1 - D.C.C. n. 63 del 22.04.2009 “Variante al Piano di Recupero di San Severo. Esame osservazioni ed approvazione definitiva”. Modifica Convenzione.

2 - Lottizzazione area La Corsina. Proroga scadenza termini.

Categoria: Consiglio Comunale, GRUPPO CONSILIARE CENTROSINISTRA | Nessun Commento »

 

Primarie - Risultati

Inserito da casoledelsa il 26 Ottobre 2009

Nel comunicare i risultati del Comune di Casole delle Primarie per l’elezione del Segretario Nazionale e Regionale, voglio esprimere il mio personale ringraziamento e quello del Partito Democratico del Comune di Casole per l’eccezionale affluenza ai seggi che per il Circolo di Casole è stata superiore a quella per l’elezione di Veltroni. 

 GRAZIE!! GRAZIE!! GRAZIE!!   Il segretario unione comunale  Bruno Melani

SEGRETARIO NAZIONE

                                                  BERSANI                               FRANCESCHINI                  MARINO

 CASOLE                                      81                                              60                                        67

PIEVESCOLA                              56                                              25                                        15

MONTEGUIDI                             3                                                8                                           9

MENSANO                                 27                                               5                                           6

  

                                                                      SEGRETARIO  REGIONALE

                                                            MANCIULLI              FRAGAI                     SILANI

 CASOLE                                                  80                             46                               80

PIEVESCOLA                                         59                              24                               12

MONTEGUIDI                                         3                               6                                  10

MENSANO                                             28                               5                                  5 

 

Categoria: SPECIALE CONGRESSO | 1 Commento »

 

NUBI NERE SUL PAESE

Inserito da casoledelsa il 23 Ottobre 2009

Nubi nere sul Paese
Luci fosche, vento e freddo. No, non mi riferisco all’improvviso calo delle temperature, all’arrivo di un gelido autunno. Parlo delle sensazioni che mi restituisce il clima politico di queste settimane nel nostro Paese. Le ultime giornate sono state dense di accadimenti, a partire dalla sentenza sul “Lodo Alfano”, definito illegittimo perché viola ben due norme della nostra Carta costituzionale. La bocciatura del Lodo ha innescato una serie di reazioni irresponsabili da parte del Premier, a partire dall’attacco al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Non sono mancate le minacce di “sollevazione” popolare di alcuni leader leghisti, né Berlusconi è riuscito a trattenersi dall’offendere una donna, Rosy Bindi, vice presidente della Camera dei Deputati, durante la diretta di Porta a Porta dedicata alla sentenza della Corte Costituzionale.
Non è finita qui: negli ultimi giorni abbiamo assisto, nell’ordine, anche all’affondo della legge contro l’omofobia alla Camera, al linciaggio mediatico (su commissione?) contro il giudice Mesiano, ai continui proclami del Premier in cui minaccia di riformare, a colpi di maggioranza, la Costituzione, il Csm e le carriere dei magistrati. Un’ossessione, quella di riformare il sistema della giustizia che, fondamentalmente, mina a ridurre l’indipendenza dei giudici. L’attenzione è alta, tanto che domenica l’Associazione nazionale magistrati ha proclamato lo stato di agitazione che potrebbe portare, nelle prossime settimane, anche allo sciopero.
Intanto, da Catania, un’inchiesta sulla voragine di bilancio della città fa emergere ipotesi inquietanti sull’utilizzo dei fondi governativi stanziati per ripianare il deficit del Comune. l’Unità lunedì ha aperto con un titolo, “Un favore personale”, che dà, purtroppo, l’idea di come vanno molte cose in questo Paese. Manca il rispetto delle regole, manca la coerenza politica. Dopo le affermazioni del Ministro Tremonti, che lunedì ha parlato del posto fisso come la base per la stabilità sociale, il centrodestra alla Camera ha tentato, nella seduta di martedì, di far passare un decreto sui precari della scuola: parliamo di trecentomila insegnanti senza certezze per il loro futuro. Il presidente della Camera di turno ha tentato, viste le assenze su banchi della maggioranza, di forzare le regole, prendendo tempo a votazione già aperta. L’esame del provvedimento è tornato in Commissione, ma è difficile escludere che il governo, alla fine, non scelga di blindare il decreto con la fiducia. Tutto questo è avvenuto in poco più di una settimana e non escludo che, nel momento in cui leggerete queste mie riflessioni, si sia aggiunto qualche altro tassello alla spirale regressiva in cui stiamo vivendo.
Luci fosche, vento e freddo. E’ esagerato parlare di democrazia e Costituzione a rischio? Forse. Certo è che un clima così aspro, i toni pesanti di queste giornate buie, il tentativo di imporre l’interesse personale sopra quello collettivo, desta preoccupazioni più che legittime. E il Paese? cosa fa di fronte a tutto questo? C’è una parte d’Italia che reagisce, lo ha fatto sulla libertà di informazione, lo ha fatto sui diritti civili, lo ha fatto contro il cosiddetto decreto sicurezza, nonostante il silenzio dei grandi media. Ma c’è ancora tanta assuefazione, oppure il prevalere del vivere in silenzio il proprio disagio. C’è qualcosa di pericoloso che si è smarrito nel Paese. Forse quel senso di appartenenza ad una comunità civile e democratica, consapevole del rispetto verso lo Stato, le istituzioni, le differenze, verso l’altro. Quel senso dobbiamo ritrovarlo e farlo tornare a governare la nostra convivenza.
Anche per tutto questo è importante che alle primarie del 25 ottobre partecipino tante donne e tanti uomini. Con tutti i nostri limiti, gli errori di percorso, le complicazioni dello statuto, noi, il Pd, possiamo ancora rappresentare l’ancora, il punto dal quale far ripartire una speranza per cambiare l’Italia. Siamo il più grande partito di opposizione, la nostra forza è importante per il funzionamento stesso della democrazia nel Paese.
Io voterò Bersani, ma chiunque vincerà, il 26 ottobre avremo un nuovo leader e ripartiremo più forti e più uniti. Andiamo e facciamo andare a votare amici, vicini. Essere in tanti sarà importante non solo per il futuro segretario del Pd, ma anche per il Paese, per far tornare un po’ di luce che ci consenta di guardare avanti e camminare in direzione di un’Italia che crede in sé stessa.
Spazziamo via queste nubi e questo freddo, non rassegniamoci al buio di questi giorni.
Susanna Cenni

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Provincia Contributo “Infanzia e conciliazione”

Inserito da casoledelsa il 21 Ottobre 2009

Una misura a sostegno alle famiglie del teritorio senese per facilitare l’accesso ai servizi educativi per la prima infanzia.

La Provincia di Siena ha pubblicato il nuovo bando “Infanzia e conciliazione” attraverso il quale sostiene le donne e le famiglie nell’utilizzo dei servizi per favorire la conciliazione tra vita familiare e vita lavorativa, nel rispetto del principio delle pari opportunità.

Chi può accedere: Famiglie monogenitoriali o con entrambi i genitori occupati con bambini di età compresa tra i 3 ed i 36 mesi che hanno frequentato stabilmente (dal mese di Agosto 2008 al mese di Luglio 2009) i servizi educativi per la prima infanzia pubblici e privati e che risiedono in Provincia di Siena.

Per maggiori informazioni: Provincia di Siena - Servizio Politiche Sociali - Via Banchi di Sopra 31, Galleria Odeon - Siena o tramite il sito www.provincia di siena.it

Categoria: Attività | Nessun Commento »

 

Assemblea a Monteguidi

Inserito da casoledelsa il 20 Ottobre 2009

Lunedì 26 Ottobre 2009 ore 21.15

                                CIRCOLO DI MONTEGUIDI  -  INCONTRO SUL TEMA
                                                      ” IL  PROGRAMMA  DEL  PD di Casole
INTERVERRANNO
 Segretario PD Comune di Casole : Bruno Melani
 Capogruppo in Consiglio Comunale:
“Centrosinistra per Casole” Claudio Cavicchioli
 Coordinatore Circolo di Monteguidi : Stefano Lapiti

Tutta la cittadinanza è invitata

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

« Older Entries

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Ottobre 2009
L M M G V S D
« Set   Nov »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Categorie

Archivi

LINK

Meta