Campo alla Porta - attacco al territorio

Inserito da Bruno il 31 Agosto 2009

CAMPO ALLA PORTA

SOTTO LA VOCE..
“APPARTAMENTI DA DESTINARE ALLE GIOVANI COPPIE CASOLESI” (n. 4 O.d.G. Cons. Comun. 31-8-09), viene mascherato un nuovo attacco al territorio Casolese da parte dell’Amministrazione Pii.
Il “Centro sinistra per Casole”
                                              DICE
NO
a qualsiasi tentativo di deturpare parte del territorio ancora integro.
NO alla vendita di proprietà comunali se non dopo ampia discussione con la popolazione.

Il “Centrosinistra per Casole” si adopererà in tutti i modi al fine di combattere progetti che non rispondono alle reali esigenze della popolazione.

Domani commenti sul Consiglio Comunale.

Categoria: Consiglio Comunale | Nessun Commento »

 

La Provincia di Siena a sostegno dell’occupazione

Inserito da Bruno il 31 Agosto 2009

In quest’ azione della Provincia non ci sono Comuni primi o secondi ma solo l’ obiettivo di poter dare la possibilità  ad un numero, anche se limitato di cittadini, di integrare lo stipendio ed arrivare alla famosa quarta settimana del mese.      PD Casole d’Elsa

Dal Corriere di Siena del 27-agosto-2009

Crisi economica e problematiche occupazionali, prosegue l’azione concreta della Provincia di Siena a sostegno dei cittadini. Un contributo di 450 euro mensili per un massimo di sei mesi per ogni lavoratore percettore di ammortizzatore sociale. E’ questo l’ultimo intervento messo in campo dall’amministrazione provinciale e finalizzato ad integrare il reddito di 90 lavoratori attraverso l’inserimento in attività socialmente utili presso le amministrazioni comunali, istituti scolastici o altre amministrazioni pubbliche. E’ un intervento di grande respiro che consentirà di supportare tutti coloro che in questa provincia che non ha rimasta immune dagli effetti della crisi, di far fronte ad un periodo di grave difficoltà dell’economia familiare, l’inserimento in contesti socialmente utili consente una integrazione adeguata con il territorio e la possibilità di svolgere attività gratificanti. Nel dettaglio i fruitori del contributo di integrazione al reddito saranno lavoratori licenziati percettori dell’indennità di mobilità, di cassa integrazione straordinaria, del sussidio ordinario di disoccupazione, di cassa integrazione in deroga o di mobilità in deroga per tutto il periodo delle attività socialmente utili. Sono stati approvati da parte della Provincia di Siena i progetti presentati dalle amministrazioni pubbliche che adesso dovranno provvedere ad avvisi per la pubblicazione ed il recepimento delle adesioni da parte dei lavoratori interessati ai Centri per l’Impiego territorialmente competenti. “Una nuova misura a sostegno dei lavoratori in difficoltà - ha affermato Simonetta Pellegrini, assessore al lavoro e welfare della Provincia di Siena - che punta dritto al sostegno economico di tutti quei cittadini che stanno attraversando un serio periodo di crisi. Non solo, questo progetto ha una duplice e significativa valenza perché avviato in stretta collaborazione con le amministrazioni pubbliche svolgere attività di sicura utilità per i cittadini. L’impegno della Provincia a sostegno dei lavoratori non si ferma qui - ha concluso l’assessore Pellegrini - ma anzi prosegue a ritmo serrato verso la realizzazione di un pacchetto di misure anticrisi”. Dal supporto ai disabili alla manutenzione del verde passando dall’accoglienza turistica, aggiornamento e archiviazione dati, attività di segreteria e supporto anche all’interno dei musei civici. Queste e tante altre le finalità per cui le amministrazioni comunali e gli istituti scolastici e sanitari riceveranno il contributo dalla Provincia di Siena per l’integrazione al reddito ed è qui che gli interessati potranno essere impiegati nei prossimi mesi ricervendo le 450 euro mensili. Nel dettaglio i posti disponibili per ricevere il contributo: Comune di Asciano (2), Comune di Buonconvento (2), Comune di Casole d’Elsa (7), Comune di Castelnuovo Berardenga (2), Comune di Castiglione d’Orcia (1), Comune di Cetona (4), Comune di Chiusi (4), Comune di Colle Val d’Elsa (6), Comune di Gaiole in Chianti (1), Comune di Montepulciano (4), Comune di Monteriggioni (5), Comune di Pienza (4), Comune di Poggibonsi (6), Comune di San Gimignano (5), Comune di San Quirico d’Orcia (1), Comune di San Giovanni d’Asso (1), Comune di Sarteano (1), Comune di Sinalunga (4), Provincia di Siena (3), Istituto San Giovanni Bosco di Colle Val d’Elsa (2), Direzione 1 Circolo Poggibonsi (3), Istituto Comprensivo di Cetona (2), Istituto “L. Einaudi” di Chiusi (3), Direzione Didattica di Montepulciano (2), Istituto Maria Redditi di Sinalunga (1), Usl 7 (13), Comunità di Ambito Toscana Sud (1). Per avere maggiori informazioni gli interessati possono rivolgersi ai Centri per l’Impiego della Provincia, visionare il sito della stessa Provincia www.impiego.provincia.siena.it e chiamare il Numero Verde 800904504

Categoria: News | Nessun Commento »

 

Le bugie hanno le gambe corte

Inserito da Bruno il 28 Agosto 2009

Su richiesta del PD di Casole d’Elsa, si è svolta nella serata di Mercoledì 19 Agosto presso i locali della Festa del PD Provinciale di Siena un incontro tra l’Assessore Regionale all’urbanistica Riccardo Conti, la Segretaria del PD Provinciale Elisa Meloni, l’onorevole Franco Ceccuzzi e in rappresentanza del PD di Casole Claudio Cavicchioli e Bruno Melani.
All’ordine del giorno, analisi post elettorali Amministrative 2009 sul Comune di Casole. In particolare affermazioni rilasciate in Consiglio Comunale dal Sindaco Piero Pii in merito ad accordi con Regione e Provincia su iniziative congiunte in termini di urbanistica.L’assessore Conti, ha parlato di un incontro avuto in Regione su richiesta del Sindaco di Casole, in merito ad un progetto sperimentale di Piano Strutturale che lo stesso voleva sviluppare con la Regione. L’assessore pur manifestando interesse, ha consigliato di sviluppare ogni progetto con gli enti preposti in primis con la Provincia e il Consiglio Comunale. Non c’è stato da parte della Regione nessun impegno a fare a Casole nel mese di Settembre un incontro con Comune e Provincia, questa è stata soltanto un idea del Sindaco Pii.

Cavicchioli e Melani evidenziavano le problematiche che il Consiglio Comunale di Casole dovrà affrontare in tema di urbanistica nei prossimi mesi che il PD di Casole, nella sua autonomia, è pronta ad affrontare nel rispetto del programma presentato agli elettori. Si proponeva un incontro sul tema “sviluppo urbanistico della Val d’Elsa” con Regione, Provincia e gli Amministratori dell’area Val d’Elsa.
Conti si è reso disponibile eventualmente a partecipare.

(Bruno Melani)

Categoria: Dibattito | Nessun Commento »

 

Congresso Nazionale PD

Inserito da Bruno il 28 Agosto 2009

Sono a disposizione di tutti i cittadini( per consultazioni),  presso i Circoli di Casole, Mensano,Monteguidi e Pievescola le 3 Mozioni congressuali (Bersani,Franceschini, Marino ordine di presentazione).

Nei prossimi giorni il Segretario Bruno Melani accompagnato da membri dei singoli Circoli consegnerà copia degli stessi agli iscritti.

                                Il Segretario PD  Casole  Bruno M.

Categoria: SPECIALE CONGRESSO | Nessun Commento »

 

Convocazione Assemblea

Inserito da Bruno il 28 Agosto 2009

E’ convocata l’Assemblea dei Circoli, invitati permenenti e membri Coalizione per Sabato 29 c.m. ore 10.00 Sede Pd di Casole d’Elsa.

O.d.g

Comunicazioni Segretario

Discussione o.d.g CC del 31 Agosto 2009

                               Segretario PD Casole d’Elsa  Bruno Melani

Categoria: Segreteria | Nessun Commento »

 

IN VISTA DEL CONGRESSO

Inserito da barbara il 28 Agosto 2009

Il Presidente della Camera Gianfranco Fini è stato l’ospite “di punta” della Festa Democratica di Genova.
Deciso sui punti scottanti, ha ricevuto molti applausi e segnali di approvazione. Quando ha parlato del Testamento biologico, senza mezzi termini ha detto che non si tratta “di fare crociate contro i cattolici” ma che se su certi temi c’è qualcuno che pensa che “decide il Vaticano e non il Parlamento, io, Costituente alla mano, dico no” e poi con posizione ferma dichiara che si cercherà di cambiare la legge.
Attacca la Lega sull’immigrazione, anche se riconosce che ha colto una problematica vera, dice c’è la necessita di trovare nuove ricette e si domanda se gli esseri umani che muoiono oggi nel Mediterraneo non abbiamo pari diritti di coloro che sono nati in questa terra. Le risposte della Lega dice “sono superficiali, propagandistiche e vagamente razziste”.
Temi e risposte sicuramente condivisi dal popolo democratico, molti di noi in vista del Congresso, vorrebbero che certi argomenti fossero esplicitamente affrontati dai candidati alla Segreteria e non solo.
Per stabilire quale strada intraprendere e dare un futuro al PD è necessario che anche la base sappia cosa pensa di questi temi la sua dirigenza.
Credo che l’errore più grande fatto da Veltroni (al quale riconosco molti meriti, in primo luogo quello di aver creduto nel progetto di fare un grande partito riformista), sia stato proprio di non aver preso posizione netta su alcuni temi scottanti come il testamento biologico e la laicità dello Stato.
Quello che vorrei io è un Partito riformista, che si collochi nella sinistra europea e che riconosca come valore imprescindibile la laicità dello Stato, senza preoccuparsi troppo di fare scelte opportunistiche rivolte solo a non scontentare una volta l’una e una volta l’altra sponda.Spero di poter discutere e di sentir dibattere questi temi nel prossimo Congresso.

Barbara Pini, iscritta PD

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

ASSALTO FINALE AL FORTINO DI RAI 3

Inserito da barbara il 28 Agosto 2009

di CURZIO MALTESE su REPUBBLICA

GLI attuali direttori di Tg3 e RaiTre, Antonio Di Bella e Paolo Ruffini, sono ritenuti da tutti ottimi professionisti, fra i migliori della Rai. Hanno ottenuto del resto, sia in qualità che in quantità d’ascolti, molti eccellenti risultati. Tranne l’unico che conti nell’Italia di oggi: piacere a Berlusconi. Per questo il sultano ha dato ai vertici di viale Mazzini l’ordine di farli fuori, trovando una scusa. Compito non facile, perché di ragioni davvero non ce ne sono. Ma quando non esistono spiegazioni logiche, di solito basta inventarsi un complotto e un colpevole.I vertici Rai, che invece non brillano né per doti professionali né per fantasia, hanno infine convenuto d’indicare all’opinione pubblica il colpevole più banale: la sinistra. È ormai come dire che l’assassino è il maggiordomo, ma funziona sempre. Sarebbe il Pd a volere il caos della terza rete per poter lottizzare dopo il congresso, secondo il volere del vincitore. L’ipotesi sembra troppo cretina perfino per gli elevati standard di autolesionismo del centrosinistra. Ma Antonio Di Pietro, per esempio, ci crede e dà una mano ad addossare alla sinistra la colpa dell’epurazione voluta da Berlusconi.

Naturalmente ai tre candidati alla segreteria del Pd, Pierluigi Bersani, Dario Franceschini e Ignazio Marino, basterebbero dieci minuti per smontare la vicenda. Il tempo di prendersi un caffè insieme e annunciare il via libera alle nomine di RaiTre. Ma evidentemente i tre non sono in grado di prendere insieme neppure un caffè, oppure non capiscono la portata della minaccia.

Nel mirino di Berlusconi non ci sono tanto questa o quella poltrona Rai, le ha già quasi tutte. Se così fosse, non varrebbe neppure la pena di parlarne. Ma al premier interessa piuttosto eliminare un gruppo di programmi amati e, per lui, pericolosi. Si tratta anzitutto di “Che tempo che fa” di Fabio Fazio e di “Report” di Milena Gabanelli, fiori all’occhiello della rete, quindi dei salotti di Serena Dandini e di Daria Bignardi, “Parla con me” e “L’era glaciale”.

Un bouquet di trasmissioni che ha molti meriti o demeriti, dipende dai punti di vista. Riescono a coniugare qualità e popolarità, danno un senso al concetto di servizio pubblico e tengono attaccato alla Rai un pezzo d’Italia moderna e intelligente, assai ambita dai pubblicitari, la quale altrimenti sarebbe già del tutto emigrata sul satellite. L’obiettivo del premier e padrone di Mediaset è di cancellarli. Stavolta con calma, senza editti, lavorando di cesello sul palinsesto e tagliando i fondi.

Il direttore Ruffini, degno erede di Angelo Guglielmi, non accetterebbe mai di sottoscrivere una simile sterilizzazione della rete. Occorre dunque uno spaventapasseri di sinistra disposto alla bisogna, in cambio della poltrona. Se ne trovano a mazzi, basta fare un fischio e si forma la coda davanti a Palazzo Grazioli. I nuovi direttori di Tg3 e RaiTre faranno tanti complimenti a Fazio e Gabanelli, Littizzetto e Dandini, ma diranno che è venuto il tempo di cambiare, innovare. In peggio, aggiungiamo pure.

Può stupire che Berlusconi, con tutto il potere di cui dispone, si concentri su questa battaglia. Ma il risultato alle elezioni europee di giugno l’ha ormai convinto che anche le riserve indiane debbano essere bonificate e gli ultimi professionisti della comunicazione vadano sostituiti con burattini pubblicitari manovrati da Palazzo Chigi.

Il piano d’assalto all’ultima roccaforte indipendente dall’egemonia berlusconiana è astuto e probabilmente andrà in porto. A meno che Franceschini, Bersani e Marino non trovino quei dieci minuti per disinnescarlo. Ma sono troppo impegnati a discutere sulla forma del partito e il suo radicamento nel territorio. L’ipotesi che l’attuale RaiTre sia ormai il principale radicamento nel territorio della cultura progressista in Italia sopraggiungerà soltanto fra qualche anno, come si dice in questi casi: a babbo morto.

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Una sera a Pievescola con il Sindaco Pii

Inserito da Bruno il 26 Agosto 2009

Ho ascoltato con interesse ed attenzione le relazioni che il capogruppo della maggioranza, Mario Pacella e il Sindaco Piero Pii hanno fatto la sera di Giovedì 20 Agosto a Pievescola sullo stato di avanzamento dei punti programmatici del programma di governo che riguardavano la frazione.

Alcuni passi meritano una più attenta analisi.

 Introduzione.
Dopo una breve introduzione affidata al capogruppo della maggioranza che ha elencato una serie di progetti da realizzare senza dare ulteriori spiegazioni riguardo ai modi, tempi e costi di realizzazione ha preso la parola il Sindaco Pii.
Il suo intervento,  durato circa un ora e mezza,  ha toccato vari punti di interesse generale, non prima però di una lunga introduzione auto-celebrativa,  nella quale non ha risparmiato critiche ad opposizione ed altri Sindaci di comuni vicini. Ha concluso rivolgendosi genericamente ad esponenti del PD, con frase ad effetto “avete perso le elezioni…..”.

 Il “soprannaturale”.
La cosa che continuo a verificare è che il Sindaco “non sbaglia mai” sono gli altri “che non capiscono”, mai una volta che dice “potrei essermi spiegato male”, in lui questo senso di “soprannaturale” di “infallibile”.

 Economia
Tra email giunte in giornata, fantomatiche delibere provinciali e regionali che autorizzavano, concedevano, elargivano,     sembrava che tutte le esigenze economiche e amministrative del comune venissero soddisfatte,  salvo poi ammettere un buco di bilancio di 850.000 Euro, che ha asserito di poter coprire entro il 30 Settembre p.v.  Ha anche affermato  poi che non  poteva precisare in questa fase le voci di entrata.
Il Sindaco ha esposto un lungo elenco ricco di cifre con una caratteristica singolare:  e cioè che faceva ora apparire, ora scomparire i soldi, con gare già appaltate, opere già realizzate, con un linguaggio che definirei politichese da consumato politico di una classe politica che tende a riciclare e riciclarsi.

 Democrazia
Il primo punto esaminato riguardava i lavatoi pubblici con una vendita già avvenuta, poi riconsiderata ed infine inserita nei programmi di un costituendo comitato di frazione che, a suo dire, avrebbe voce in capitolo, anche se “le decisioni vengono prese solo e soltanto in sede di Consiglio Comunale….”
Da una persona di tale spessore (il Sindaco) non mi sarei mai aspettato un osservazione riguardo alla posa in opera di una bacheca ( a conoscenza del capogruppo di maggioranza), arrivando persino a chiedere i diritti di affissione, per comunicare da parte di tutti gli enti, associazioni politiche e non, con la popolazione che quindi non deve sapere notizie e/o verità.
 Acqua
Un altro punto cruciale è stato l’analisi dell’approvvigionamento idrico.  Con la penuria di acqua “buona” che ha sempre caratterizzato il nostro territorio, e con grande stupore abbiamo appreso che da quei pozzi (Maggiano), che ha detta dei gestori dell’acquedotto erano contaminati da solfuri e metalli pesanti, nocivi per la salute, sono scomparsi improvvisamente magnesio e manganese e che eventualmente un acqua che ancora li contenesse venisse utilizzata per irrorare gli orti.

 Gli orti che su richiesta degli abitanti dei nuovi insediamenti dopo il Podere dell’osteria, verranno concessi con una formula da definire, ed i cui prodotti conserveranno intatte le proprietà nocive delle sostanze suddette.
Ma l’acqua dei lavatoi (bene comune che vuole vendere) non potrebbe essere utilizzata per bagnare gli orti?

 I buoni e i cattivi
E’ stato toccato il tema dell’asilo nido (buoni) che nella premessa iniziale era stato citato e che realizzato con il contributo della fondazione Monte dei Paschi nei locali della parrocchia che non percepirà nessun affitto ma che avrà dal Comune un contributo per l’attività che andrà a svolgere.
Forse ci sarebbe convenuto come cittadini del comune di Casole d’Elsa accollarsi la locazione!

Il Centro polivalente di Pievescola (cattivi), struttura ignorata nella relazione. Rappresentava uno dei tanti edifici pubblici da regolamentare,  come espressamente scritto al punto 5 del programma di governo di questa amministrazione, con tempi e modi da definire. A giugno sembravano imminenti, a luglio già operativi, ma dal 20 agosto slittano al gennaio 2010. Mi pare che tutta questa efficienza, tutta questa grande capacità risolutiva dei problemi dei cittadini da parte del Sindaco, si stia rivelando un fallimento e che tutte le promesse a mio parere possono rimanere tali.

 La “legalità”.
Ma il vero segno di un crescente imbarazzo si è raggiunto quando ha espressamente “minacciato…….state attenti a quello che fate, vi si potrebbe ritorcere contro se anche io iniziassi a pubblicare fatti che coinvolgono precedenti amministratori ecc…” amministratori e cittadini in genere di voler controllare eventuali irregolarità all’interno delle loro case, partendo da uno spunto molto più sottile e cioè dall’arrivo in Comune di una quantità enorme di lettere anonime, che a suo dire vengono cestinate, ma  che allora ci chiediamo come faccia a saperne il contenuto.

In un assemblea pubblica dove chi partecipa ci mette la propria faccia non penso sia il caso di gettare sospetti e poi su chi o su quale parte politica e perché……forse per distogliere l’attenzione che grava su questa amministrazione ?

 

Pii dice ” a Monteriggioni sono stati fatti più sequestri di cantieri che a Casole” quindi si fa passare il concetto di “poco male, niente male!!”.
Dichiarazioni subito smentite (non avete capito!!) a chi gli fa notare della gravità delle affermazioni, riportandolo ai tempi di “mani pulite” e di come soleva difendersi Craxi “Se nel sistema tutti rubano, allora rubare non è un reato”

Abbaini su una villa del Cinquecento (La Suvera) che il Sindaco Pii e la responsabile dell’ufficio tecnico (che firmava), con una brillante ordinanza ne decidevano la demolizione,  salvo poi averli riautorizzati dopo il consenso da parte della sopraintendenza ai beni artistici.

 La “trasparenza”.
Il Sindaco evidenzia l’attuazione del suo programma.
Noi del “Centrosinistra per Casole” evidenziamo l’attuazione del nostro programma che si poggia su valori fondamentali “Legalità” “Trasparenza” e per fare questo non abbiamo paura di essere “veramente trasparenti”.
Potevamo inaugurare, prima delle elezioni, il depuratore di Pievescola come fece Pii con il “deposito dell’acqua di Casole” nel lontano 2004, quando a chiusura del suo mandato, lo inaugurò con fuochi d’artificio forviando i casolesi, in quanto la vera inaugurazione venne fatta dalla giunta Feti nel 2008. Oggi lasciamo che sia Pii a bearsi di un opera che non lo ha visto protagonista ma di cui si vuole prendere i meriti. Noi i cittadini non li inganniamo, non lo abbiamo fatto in campagna elettorale, non lo faremo nel proseguo della legislatura.

 Politica
Caro Pii, la campagna elettorale è finita, se ti piace parlare di politica ci sono le sedi apposite, non fare di ogni occasione un “comizio” la gente si potrebbe stancare e non crederti più.

Conclusioni
Forse avremo dimenticato qualcosa, forse esagereremo nelle nostre considerazioni o forse stiamo prendendo coscienza della realtà e del ridotto spazio di movimento, che per situazioni precedenti condizionano il governo di questo paese.

 

21-08-2009 Bruno Melani - Segretario PD Casole d’Elsa

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Convocazione Assemblea Circoli

Inserito da Bruno il 24 Agosto 2009

E’ convocata per Lunedì 24 Agosto ore 21,30 presso la Sala Casolani di Mensano, un assemblea dei Circoli Pd Casole più forze politiche della coalizione.

O.d.g.  Comunicazioni Segreteria,

            Consiglio Comunale del 28 Agosto 2009

Categoria: Segreteria | Nessun Commento »

 

PROGRAMMA VALDELSA -

Inserito da casoledelsa il 19 Agosto 2009

 

Alessandro Pinciani - Assessore provinciale ai lavori pubblici

Tre milioni di euro per la strada delle Galleraie

Delibera della giunta provinciale per adeguamento e messa in sicurezza

della strada provinciale 3 “delle Galleraie”. E’ quanto deliberato dalla giunta provinciale che ha approvato, infatti, il progetto esecutivo per la sistemazione e l’adeguamento della strada provinciale 3 “delle Galleraie” in corrispondenza del primo e secondo stralcio del secondo lotto dal bivio per Mensano a le Ripi per un importo complessivo di 3milioni di euro. “Si tratta di un’opera attesa dalle comunità locali - spiega Alessandro Pinciani, assessore ai lavori pubblici della Provincia di Siena - prevista nel programma triennale delle opere pubbliche 2009-2011. Un intervento che ha visto un intenso lavoro di progettazione per coniugare al meglio la necessità di adeguamento del tratto stradale agli standard di percorribilità e sicurezza con le esigenze ambientali che saranno tutelate in ogni loro aspetto”. I lavori riguarderanno la piattaforma stradale, oltre che interventi idraulici e naturalistici per la messa in sicurezza, la sistemazione con rettifiche e adeguamento in sede e il comfort del tracciato esistente.

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

« Older Entries

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Agosto 2009
L M M G V S D
« Lug   Set »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Categorie

Archivi

LINK

Meta