NIENTE OMBRE NEL PD

Inserito da casoledelsa il 22 Dicembre 2008

 

BISOGNA CAMBIARE, FACCIAMO LARGO AI GIOVANI

 

di Augusto Mattioli

Da pochi giorni Elisa Meloni, 31 anni, madre di una bambina, è segretaria provinciale del partito democratico senese, partito con una solida base di iscritti. Un incarico che Elisa assume in un momento difficile. La sua stessa elezione, in sostituzione del precedente segretario provinciale Simone Bezzini, dimessosi in vista delle primarie per la corsa alla candidatura alla presidenza della Provincia di Siena, ha provocato non poche fibrillazioni interne.Elisa Meloni, una laurea in giurisprudenza con una tesi sugli enti locali, ha dietro le spalle una solida esperienza politica. Iniziata nei movimenti studenteschi, proseguita nella sinistra giovanile, e continuata con incarichi politici: nel 2001 responsabile della comunicazione e organizzazione toscana dei diesse e responsabile provinciale degli enti locali prima dei diesse e poi del Pd.Ciò che sta accadendo a livello nazionale la preoccupa molto.
«Non lo nascondo. E vedo che lo sono anche gli iscritti al partito per le cose che vediamo e leggiamo».

La preoccupa anche il suo nuovo incarico? Lei è alla guida di un partito che governa la quasi totalità dei comuni e la Provincia.
«No affatto. Anzi sono serena, molto serena».

Pensa che ci sia, una questione morale riguardante il partito democratico nel suo complesso?
«Credo che ci sia un problema rispetto a quanto è scritto nel codice etico del partito. Io non ho vissuto, per ragioni di età, il periodo di tangentopoli. Non penso però che ci sia una questione morale complessiva ma alcuni comportamenti dei singoli che non possono non essere condannati una volta che la magistratura ne accerti la colpevolezza. In ogni caso chi ha fatto errori non deve avere incarichi politici e istituzionali. In un comune della provincia di Siena ad esempio non ricandideremo per le prossime amministrative il sindaco uscente, pure estraneo ai fatti contestati in una vicenda riguardante il comune, perché non vogliamo che ci siano ombre vere o presunte di alcun genere. Un partito come il nostro deve essere coerente con i suoi principi fondamentali».

Lei è un dirigente di una nuova generazione. Cosa si aspetta da questo partito? E sopratutto cosa chiede al segretario Veltroni?
«Il Partito democratico è nato da una grande scommessa . quella di fare una politica nuova . Penso che il rinnovamento generazionale sia importante, anzi fondamentale. Al segretario dico forza Veltroni. Vada avanti nel suo lavoro, senza essere giustizialisti, ma nella chiarezza. Perché non si può essere dirigenti del partito democratico se ci sono delle ombre».

 

 

 

 

Categoria: Dibattito

 

Rispondi

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Dicembre 2008
L M M G V S D
« Nov   Gen »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Categorie

Archivi

LINK

Meta