L’appello dei premi Nobel “Lottiamo per Saviano”

Inserito da barbara il 20 Ottobre 2008

Roberto Saviano è minacciato di morte dalla camorra, per aver denunciato le sue azioni criminali in un libro - Gomorra - tradotto e letto in tutto il mondo.È minacciata la sua libertà, la sua autonomia di scrittore, la possibilità di incontrare la sua famiglia, di avere una vita sociale, di prendere parte alla vita pubblica, di muoversi nel suo Paese.

Un giovane scrittore, colpevole di aver indagato il crimine organizzato svelando le sue tecniche e la sua struttura, è costretto a una vita clandestina, nascosta, mentre i capi della camorra dal carcere continuano a inviare messaggi di morte, intimandogli di non scrivere sul suo giornale, Repubblica, e di tacere.

Lo Stato deve fare ogni sforzo per proteggerlo e per sconfiggere la camorra. Ma il caso Saviano non è soltanto un problema di polizia. È un problema di democrazia. La libertà nella sicurezza di Saviano riguarda noi tutti, come cittadini.

Con questa firma vogliamo farcene carico, impegnando noi stessi mentre chiamiamo lo Stato alla sua responsabilità, perché è intollerabile che tutto questo possa accadere in Europa e nel 2008.

DARIO FO
MIKHAIL GORBACIOV
GUNTHER GRASS
RITA LEVI MONTALCINI
ORHAN PAMUK
DESMOND TUTU

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Economia Casolese; posti di lavoro a rischio

Inserito da casoledelsa il 20 Ottobre 2008

FLORENCE S.r.l. , richiesta la mobilità per tutti i dipendenti.

Il 10 ottobre u.s. la FLORENCE S.r.l., una delle più importanti imprese che il Comune di Casole annovera nel suo territorio, ha ufficialmente iniziato la procedura per la richiesta di mobilità per i quasi 150 dipendenti attualmente in forze all’azienda.
Quello che sta vivendo la FLORENCE è il desolante epilogo di un tormentato percorso, durato quasi dieci anni durante i quali, per varie cause, l’azienda ha visto progressivamente decrescere il proprio mercato e di conseguenza il proprio fabbisogno di manodopera, passando appunto dagli oltre 450 dipendenti della fine degli anni 90′ agli attuali 150 circa.
Anche se le istituzioni interessate si stanno attivando per l’ennesima volta al fine verificare ogni qualsiasi possibilità residua di sostegno all’azienda, allo stato attuale purtroppo, sembrano veramente esigue le speranze dei lavoratori, di evitare la mobilità.
Come ha avuto modo di illustrare il sindaco, Valentina Feti in occasione della festa per la campagna di tesseramento, tenutasi il 18 ottobre presso la sede del PD casolese, la drammatica situazione della FLORENCE cade in concomitanza con un momento particolarmente difficile per tutta l’economia valdelsana attraversata da un periodo di congiuntura  sfavorevole che non ha precedenti se non in anni ormai lontanissimi.
Questo impone a tutte le forze sociali un impegno solidale di notevoli proporzioni per far fronte ad una crisi, che al momento non vede una risoluzione a breve termine, e che finirà inevitabilmente per colpire centinaia di famiglie in valdelsa e nel comune di Casole.
Sforzo comune dovrà essere quello di individuare e creare le condizioni per la nascita di nuovi settori occupazionali che possano in breve tempo riassorbire quella che allo stato attuale si preannuncia per le nostre zone, come un’emoragia di posti di lavoro senza precedenti.
Il Partito Democratico casolese, nel suo insieme, oltre a esprimere la propria solidarietà a tutti i lavoratori in pericolo di occupazione, non lascerà nulla di intentato per quanto di competenza, per favorire un tavolo istituzionale che lavori ad una efficace e, per quanto possibile, rapida risoluzione della crisi.

PD CASOLE D’ELSA

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Ottobre 2008
L M M G V S D
« Set   Nov »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Categorie

Archivi

LINK

Meta