PD IN RIMONTA

Inserito da Claudio il 1 Luglio 2008

Ballottaggi in Sicilia, PD in rimonta

Fioroni: “Dati positivi, è un punto di partenza”
Il PD in leggera rimonta. E’ questo l’esito dei ballottaggi siciliani che hanno segnato una ripresa del Partito Democratico rispetto al primo turno di due settimane fa. Se è vero che fino a pochi giorni fa lo scontro tra centrodestra e centrosinistra mostrava un profondo distacco, si può dire che i ballottaggi lasciano trasparire un messaggio diverso. Difficile, alla luce dei fatti, non osservare che le mosse del governo Berlusconi in queste settimane siano state colte con una certa disapprovazione da parte dell’opinione pubblica.
Il PD conquista 9 sindaci contro gli 8 del Pdl. Significative, in questo senso, sono le vittorie conquistate dal centrosinistra a Modica e Augusta. Nel centro in provincia di Ragusa, paese natale di Anna Finocchiaro, il nuovo sindaco è Antonello Buscema, attestatosi al 65,76% delle preferenze contro il 34,24% del su avversario Giovanni Scucces. Ad Augusta, invece, grosso centro della provincia di Siracusa, la vittoria è andata al Massimo Carrubba del PD, che ha superato di misura il candidato sostenuto da Udc e Pdl Demonico Stella.Bassa, in generale, l’affluenza alle urne nei 26 comuni siciliani interessati dai ballottaggi per l’elezione del sindaco. Alla chiusura dei seggi aveva votato il 53,95% degli aventi diritto, il 16,50% in meno rispetto al primo turno. Il calo maggiore nella provincia di Catania (-19,27%). A Palermo la diminuzione dei votanti è stata del 18,60%; a Siracusa del 17,23%; a Ragusa del 16,80%; a Trapani del 13,73%; ad Agrigento del 13,04%; a Enna del 10,99% e a Caltanissetta dell’8,18%.

Positivo il commento espresso dal responsabile dell’area Organizzazione del PD Giuseppe Fioroni sul voto siciliano: “I dati del ballottaggio - afferma - sono positivi per il Partito Democratico e dimostrano che il partito può rilanciare la propria attività e la propria presenza in Sicilia. Questo è un punto di partenza per rilanciare la nostra iniziativa in Sicilia”.

Della stessa opinione Sergio D’Antoni: “In Sicilia oggi c’è finalmente un segnale importante per il Partito Democratico. Da centri significativi come Modica e Piazza Armerina arrivano segni di ripresa per il centrosinistra. I ballottaggi dimostrano che quando i due schieramenti vanno allo scontro uno contro uno riusciamo a fare battaglia pari; quando ci sono le liste, e intervengono i signori delle clientele, le cose cambiano”.

“Questi ballottaggi ci consegnano un risultato buono, che certo non può ribaltare quello del primo turno, ma che è un segnale di incoraggiamento per il Partito Democratico”.
Lo afferma Tonino Russo vicesegretario del Pd siciliano: “I comuni più grandi che andavano al voto saranno guidati, in maniera omogenea, da esponenti del Pd o con esso alleati. Particolarmente soddisfacenti i risultati in provincia di Catania, che era stato il punto di maggiore sofferenza; buono anche il risultato in provincia di Enna”.

“I dati dimostrano - prosegue Russo - che non è stato bocciato il progetto politico del Pd ma, con questa seconda tornata elettorale, sono state premiate le figure messe in campo e la capacità dei candidati di costruire
alleanze sui programmi. Il risultato così è molto più equilibrato anche in una regione tradizionalmente non collocata su posizioni di centrosinistra”.

Categoria: Informazioni | Nessun Commento »

 

Scrivi a:

Per Informazioni scrivi a:
info@pdcasoledelsa.net
oppure direttamente a:
Claudio Cavicchioli

Calendario

Luglio 2008
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Categorie

Archivi

LINK

Meta